Camino Francés - Samos

Informazioni su Samos

Samos è un bel villaggio situato a Lugo, nella regione di Sarria e sul Cammino Francese. Un luogo bello e tranquillo che vi invita a trascorrere un piacevole soggiorno tra paesaggi naturali e patrimonio architettonico. Da non dimenticare nemmeno la sua deliziosa gastronomia e le opportunità per gli amanti del trekking che questa terra offre. La villa ha tutti gli elementi per dedicarsi al godimento.

Cosa vedere e fare a Samos

Il monastero di Samos

Il monastero di Samos si trova vicino al fiume Oribio, che scorre lungo le sue mura. Questo edificio offre al visitatore un bel contrasto tra le sue semplici pareti esterne e i bellissimi e sofisticati chiostri di granito. L’intero edificio è costruito in diversi periodi, quindi ha costruzioni romaniche, gotiche, rinascimentali e barocche. Si tratta di uno spettacolo di grande bellezza architettonica che non dovrebbe essere perso quando si passa attraverso questo affascinante villaggio.

La facciata si distingue, in quanto dà l’impressione di essere incompleta perché non ha né torri né corona centrale né attico. Ha due corpi in stile barocco del XVIII secolo, con una grande personalità. Sopra la porta si trova la figura di San Benito, opera dello scultore Ferreiro e creata in stile barocco. Si accede alla porta da una scala signorile del XVIII secolo ispirata a quella dell’Obradoiro di Santiago de Compostela. Una meraviglia dall’inizio alla fine.

Monastero di Samos - Samos

Il muiño do Fidalgo

Si tratta di un edificio costruito per essere un mulino ad acqua, con una pianta rettangolare e fatto di ardesia. Questa reliquia conserva ancora i suoi macchinari, quindi è una grande rappresentazione del tradizionale mercato delle pulci della città. Altri esempi si possono trovare a Samos, come Reche o Casa Piño.

La cappella del Salvatore

La Cappella del Salvatore è anche conosciuta come la Cappella del Cipresso e si trova a pochi metri dal monastero, è la parte più antica che si conserva ancora. La sua costruzione in lastre di ardesia risale alla fine del IX secolo o all’inizio del X, quindi il suo aspetto corrisponde allo stile mozarabico. Si crede che possa essere stato costruito con la missione di una cella monastica. All’interno, spicca l’arco trionfale ellittico, che nelle sue forme tende alla forma a ferro di cavallo, e anche i suoi affreschi di influenza asturiana attirano l’attenzione.

Cappella del Salvatore - Samos

La gola di Penapartida

Uscendo da Triacastela, prendendo il percorso che porta alla città di Samos, si trova la zona chiamata Desfiladero de Penapartida dove la strada e il fiume Oribio passano per una moltitudine di falesie e vegetazione. Una volta lasciato l’asfalto si può entrare nel Camiño Real o Oribio. La leggenda narra che in questo punto la Vergine, nel suo pellegrinaggio a Compostela, si imbatté in una roccia gigantesca che le impediva di passare e mandò giù gli angeli per distruggerla con un fulmine, cosa che fece. Posto interessante per imparare un po’ di più sulla tradizione di questa bella città.

Il percorso del fiume da Samos a Pontenova

Qui siete nel luogo ideale per le escursioni e una delle opzioni più interessanti è quella di imbarcarsi sul percorso del fiume da Samos a Pontenova. Questo percorso inizia nel centro della città di Samos vicino al mulino di Bizarro e finisce al ponte di Bao, chiamato anche Pontenova. È un percorso di importante interesse naturale e paesaggistico che corre tra mulini, ponti medievali e piccoli villaggi. Una passeggiata affascinante per passare una giornata all’aria aperta.

Percorso fluviale Samos Pontenova - Samos

www.concellosamos.es

Mapa de Samos