Informazione

Oggi sarà una passeggiata dopo le due precedenti. Da Zubiri cominciamo con un bel tratto lungo le rive del fiume verso Pamplona, camminando per sentieri boscosi tra faggi e pini. Inoltre onoreremo un famoso detto del gioco dell’oca: “di ponte in ponte tiro perché la corrente mi porta”. Attraverseremo il fiume Arga attraverso i ponti di La Rabia a Zubiri, quello dei Banditi a Larrasoaña, Iturgaiz a Irotz e quello di La Magdalena fino ad arrivare alla nostra prima grande città del Cammino Francese,
Pamplona.

Carta geografica

Saluteremo Zubiri in direzione di Pamplona nello stesso modo in cui siamo arrivati: attraversando l’iconico Puente de la Rabia. Arriviamo all’enorme fabbrica Magna, dove si estrae il giacimento di magnesite locale. È un posto curioso, a dir poco, che dovremo aggirare per arrivare a Ilarratz, un piccolo villaggio dove potremo riposare, riempire le nostre borracce. Seguiamo il Camino e arriviamo a Larrasoaña, un villaggio con un’importante tradizione giacobina. Continuiamo il percorso attraversando il Ponte dei Banditi, dove anticamente venivano derubati i pellegrini che osavano attraversarlo.

Continueremo verso Akerreta, dove troveremo la chiesa della Trasfigurazione, che conserva ancora elementi medievali come la torre, la facciata e la fonte battesimale.

Continuiamo lungo un bel sentiero che ci porta al ponte di Zuriain, dove possiamo fermarci al bar La Parada de Zuriain, prendere la deviazione per Ilurdotz e attraversare di nuovo il fiume Arga per andare a Irotz. Ci lasciamo alle spalle la chiesa di San Pedro e proseguiamo fino al ponte di Iturgaiz, di origine romanica, e continuiamo lungo un sentiero che corre parallelo alla strada nazionale. Quando raggiungiamo alcune cascine abbiamo due opzioni: Per salire al villaggio di Zabaldika o per andare lungo il lato sinistro di un campo coltivato.

Continuiam