Portomarino Via Francese

Informazioni su Portomarín

L’affascinante città galiziana di Portomarín si trova nella provincia di Lugo. Questo piccolo villaggio nato ai piedi del fiume Miño, conserva nella sua storia e nella sua origine eventi veramente curiosi e notevoli. Inoltre, è un luogo molto importante sul Cammino Francese, con solo 1.500 abitanti, è visitato da migliaia di pellegrini ogni anno. Ha una grande rilevanza all’interno dell’itinerario giacobino, poiché è la fine della prima tappa del Cammino Francese da Sarria.

L’antico villaggio di Portomarín si sviluppò durante il periodo medievale, ai piedi di un ponte romano sul fiume Miño. Il fatto più curioso legato a questo villaggio è che ha dovuto essere spostato nel XX secolo. Nel 1962 fu costruito il bacino di Belesar sul fiume Miño, il che significò che il sito originale di Portomarín fu inondato d’acqua. Per questo motivo, gli edifici civili e religiosi del villaggio furono letteralmente trasferiti in una nuova sede. Il luogo scelto per la nuova ubicazione era un po’ più alto del sito originale, a Monte do Cristo.

Diciamo che è stato spostato “letteralmente”, perché ci sono stati casi, come la chiesa di San Nicolás, in cui i conci di pietra sono stati segnati per poter ricostruire la chiesa nella nuova posizione con tutti i pezzi al loro posto. Se si guarda attentamente, è ancora possibile vedere le iscrizioni sulle pietre dei muri della chiesa.

Oggi è considerato un villaggio giovane con solo 50 anni di esistenza, ma nasconde un passato pieno di storie e leggende. A seconda del periodo dell’anno in cui visitiamo Portomarín, o se la giornata è limpida, possiamo vedere i resti della vecchia Portomarín in fondo alla valle.

Cosa vedere e fare a Portomarín

Chiesa di San Nicolas

Conosciuta anche come la chiesa di San Juan, è eretta nella centrale e spaziosa piazza del centro storico del paese. Risale ai secoli XII e XIII. Fu costruita in stile romanico, essendo molto notevoli le sue facciate e la decorazione dei suoi capitelli interni. Il grande rosone che presiede all’entrata della chiesa è un segno della transizione allo stile gotico che stava avvenendo al momento del completamento della chiesa.