Melide Camino Frances Camino Primitivo

Informazioni su Melide

Nel cuore della Galizia troviamo la città di Melide, che appartiene alla provincia di A Coruña. Luogo di convergenza di due importanti itinerari giacobini, il Cammino Primitivo e il Cammino Francese, che uniscono i loro percorsi per raggiungere Santiago de Compostela.

In questa città troverete un interessante patrimonio archeologico, numerosi forti dell’Età del Ferro e importanti oggetti che oggi possono essere visitati nel museo della città. Vale anche la pena menzionare il patrimonio monumentale della città, chiese, pazos barocchi, ponti degni di ammirazione così come un leggendario cruceiro.

Cosa vedere e fare a Melide

Il più antico cruceiro della Galizia

I cruceiros in Galizia fanno parte del paesaggio essendo totalmente integrati in esso. Secondo Castelao, ci sono più di 10.000 cruceiros in tutta la comunità galiziana. Possiamo trovarli agli incroci, nei villaggi, nei cimiteri, ecc. Anche se ogni cruceiro ha il suo proprio significato, di solito lo scopo della sua costruzione era quello di ottenere grazie divine, per ringraziare i favori, per le penitenze, per proteggere i raccolti o come forma di orientamento che segna i confini di parrocchie, proprietà o giurisdizioni.

Accanto alla chiesa di San Roque si trova il cosiddetto “Cruceiro de Melide”, che per molti è il più antico della Galizia, probabilmente risalente al XIV secolo. Il dritto raffigura un Cristo seduto in Maestà, che mostra le ferite sulle sue mani e con un panno che copre le sue gambe. Il rovescio raffigura un Calvario.

La più antica croce della Galizia Melide

Cappella di San Roque

La cappella di San Roque fu costruita nel 1949 utilizzando i materiali ottenuti dopo la demolizione delle chiese medievali di San Pedro e San Roque. Il portale principale, uno dei più belli dell’arte medievale galiziana, proviene dall’antica chiesa di San Pedro.

Come curiosità su questa cappella, si è diffusa la voce che la copertina della cappella di San Roque è la stessa che appare sulle banconote da 10€. E anche se la verità è che l’autore austriaco Robert Kalina voleva solo catturare lo stile romanico nelle banconote, è chiaro che questa cappella lo soddisfa alla lettera.

Cappella di San Roque Melide