Il Cammino di Santiago non è caratterizzato solo dalla “leggenda dell’apostolo San Giacomo”, ma in tutti i suoi lunghi anni di storia sono accaduti molti eventi che rasentano quella sottile linea di confine tra il mistico e il reale che così bene rappresentano le leggende.
Non è qualcosa che ci sorprende, perché queste storie sono vere o non rappresentano perfettamente la magia del Cammino e la sensazione che tutto può accadere in esso. Infatti, è il percorso stesso che fa accadere questi eventi, che siate religiosi o meno, la verità è che facendo il viaggio sarete catturati da quella magia, da quel tocco di misticismo che caratterizza questo bellissimo pellegrinaggio.
Volete saperne di più su Leggende del Cammino di Santiago? Ora vi racconteremo le leggende più famose di questo tour.

 

La leggenda di Poyo de Roldán

Come sempre quando nella scena interviene un cavaliere del Medioevo, deve comparire un drago, un gigante o una bestia gigante. In questo caso il cavaliere Roland doveva affrontare il gigante Ferragut, che si diceva fosse un discendente diretto di Golia. Ferragut aveva combattuto le migliori truppe dell’esercito di Carlo Magno, ma non poteva con l’ingegno e il coraggio nella battaglia di Roland.
Roland vide il gigante seduto alla porta del suo castello e si mise in combattimento. Proprio come David Roland, bastava una sola pietra per sconfiggere il gigante. Da quel momento in poi, la collina si chiama Poyo de Roldán.
 

Il miracolo del gallo e della gallina

Questa leggenda ha come protagonista un giovane tedesco di nome Hugonnel. Hugonnel rimane in una locanda con i suoi genitori, dove incontra una ragazza che voleva sedurlo e che Hugonnel rifiuta. Per vendetta nasconde nella sua borsa una coppa d’argento e poi lo accusa di furto.
Non ci vuole molto tempo prima che arrivi la giustizia, il che, di fatto, dimostra che la coppa era nella borsa del giovane Hugonnel. La condanna a quel tempo non era così benigna come lo è ora, e il giovane Hugonnel muore sul patibolo.
Tuttavia, quando i loro genitori vengono a salutare, dopo aver pregato l’apostolo Giacomo, scoprono che il loro figlio è vivo grazie all’intervento dell’apostolo. Con suprema felicità, i genitori corrono dal corregidor per dirgli cosa era successo. Il corregidor non lo prende sul serio e dice la seguente frase: “Tuo figlio è vivo come questo gallo e questa gallina che stavo preparando per mangiare prima che tu ti intruso”. Improvvisamente, e senza che nessuno se lo aspetti, la gallina e il gallo saltano dal piatto e iniziano a cackling.
EL Milagro el gallo y la gallina
 

I pastori di Estella

Normalmente, sulle alture del Monte Puy, sul suo pendio, i pastori si riunivano con le loro pecore. Tuttavia, in uno dei loro numerosi incontri hanno potuto osservare come innumerevoli stelle caddero sulla cima.
I pastori, invasi dalla curiosità di un evento così insolito, decisero di andare in vetta. In cima hanno trovato una grotta in cui c’era un’immagine della Vergine. I pastori hanno detto al prete del posto di vederlo. Tuttavia, quando il parroco arrivò e vollero togliere l’immagine della Vergine, fu impossibile per loro. Non riuscivano a muoverla di un centimetro.
Più tardi, il re Sancho Ramirez decise di fondare una nuova città, la città che oggi conosciamo come Estella.
Los pastores de estella
 

La leggenda di Fuente Reniega

Questa leggenda piacerà molto ai nostri lettori religiosi, perché dimostra che con la fede tutto è possibile.
La leggenda ha origine nell’Alto del Perdón, vicino alla città di Pamplona. In questo luogo molti anni fa c’era un pellegrino che cercava disperatamente l’acqua, perché non riusciva a bere da molto tempo.
Improvvisamente, il Diavolo, travestito da camminatore, si offrì di condurlo a una fontana in cambio della rinuncia alla fede. Il pellegrino ha rifiutato. Tuttavia, quando il pellegrino più disperato era lì, l’apostolo Giacomo apparve, vestito da pellegrino, per guidarlo alla fontana nascosta. In questo modo, il pellegrino poteva continuare la sua fede e bere l’acqua che lo avrebbe salvato.
 

L’uccello e la Vergine

Questo evento si trova nella città di Puente de la Reina, dove, come è noto, le strade di Somport e Roncesvalles si incrociano. Un’immagine della Vergine è stata posta sul ponte dei pellegrini. La particolarità di questa leggenda è che ogni volta che c’era un evento importante, un uccello intingeva le ali nel fiume e poi si recava dalla Vergine per lavare la sua immagine.
Non è stato un evento unico, ma è stato ripetuto nel tempo. Inoltre, con il becco ha rimosso il resto dello sporco rimasto.
 
Ti sono piaciute queste leggende, perché sono solo un campione. Ce ne sono molte di più! Il Cammino di Santiago è pieno di misteri, scopriteli. Ma non dietro uno schermo ma in realtà, camminando tra le sue strade, montagne, spiagge e godendo dei suoi paesaggi.
Sono sicuro che ti interesserà anche tu:
Calzature per fare il Cammino di Santiago
Quale strada per Santiago da scegliere?
Cosa prendere per la strada per Santiago?
Maggiori informazioni sul leggende del Cammino di Santiago