Come tutti sappiamo, per fare il Camino de Santiago c’è bisogno soprattutto di tempo, e forse non si ha tutto il tempo necessario per fare un Camino completo con arrivo a Santiago de Compostela. Tuttavia, è possibile fare il Camino de Santiago per tranche in diversi periodi dell’anno, e anche anno dopo anno.

Dovete pensare alle date in cui siete liberi (fine settimana lunghi, vacanze, ecc.), se farlo da soli o in compagnia, scegliere il tipo di alloggio ecc. Per quanto riguarda il credenziale non scadrà e sarà valido per ottenere il Compostela a condizione di soddisfare i requisiti dei due timbri per tappa e in ordine cronologico. Per altri consigli, clicca qui.

In questo articolo parleremo dei percorsi principali e dei tratti che si possono fare per completare l’intero Camino de Santiago.

Il cammino francese di Santiago per sezioni

In primo luogo, il tratto tra Roncisvalle e Logroño, con il suo sublime paesaggio pirenaico che vi condurrà alle belle terre di Navarra e La Rioja, contemplando paesaggi pieni di vigneti, con fontane che emanano vino e un patrimonio spettacolare. Con un totale di 136 chilometri suddivisi in sei tappe, si passa per città come Zubiri, Pamplona, Puente la Reina, Estella e Los Arcos.

Neve nei Pirenei

Poi continuiamo tra Logroño e Burgos un viaggio semplice senza molte piste, dove si possono scoprire i Montes de Oca, con paesaggi sublimi, ricchi monasteri e persino impronte di dinosauri. In questo caso ci sono 121 chilometri divisi in cinque tappe, passando per Nájera, Santo Domingo de la Calzada, Belorado e San Juan de Ortega.

Continueremo tra Burgos e León due città che vi sorprenderanno con le loro favolose cattedrali gotiche. Si tratta di un tratto di 175 chilometri diviso in otto tappe, che collega i paesi di Hornillos del Camino, Castrojeriz, Frómista, Carrión de los Condes, Sahagún, El Burgo Ranero e Mansilla de las Mulas. Sulle sue pianure solitarie avrai molto tempo per riflettere e godere della tua privacy.

Tra León e O Cebreiro sarete stupiti dall’impressionante Croce di ferro La maestosa salita al mitico villaggio di O Cebreiro e l’ entrata trionfale in Galizia. Sono 153 chilometri divisi in sei tappe che si snodano tra le città di Villadangos del Páramo, Astorga, Rabanal del Camino, Molinaseca e Villafranca del Bierzo.

Infine, tra O Cebreiro e Santiago de Compostela la verde Galizia ti aspetta, con il suo arrivo finale nella Plaza del Obradoiro. Un totale di 160 chilometri suddivisi in sette tappe che vi permetteranno di visitare i paesi di Triacastela, Sarria, Portomarín, Palas de Rei, Arzúa e O Pedrouzo, in un tratto molto speciale che conserva tutta l’essenza del Cammino di Santiago di Compostela.

Anche se è integrato in quest’ultimo tratto, il Via francese da Sarria è il preferito dalla comunità dei pellegrini, e con i suoi 110 chilometri in cinque tappe nel verde della vegetazione galiziana, è il miglior antipasto per conoscere cos’è il Camino de Santiago.

Il ponte da Portomarín

Il cammino portoghese di Santiago di sezioni

Da Lisbona a Golegã ci sono 124 chilometri divisi in cinque tappe, passando per Alpriate, Vila Franca de Xira, Azambuja e Santarém. Potrete godervi la bella Lisbona e il fiume Tago condiviso, che vi accompagnerà permanentemente mentre camminate.

Tra Golegã e Coimbra ci sono 123 chilometri distribuiti su cinque tappe, visitando Tomar, Alvaiázere, Alvorge e Cernache. Ti addentrerai nel Portogallo e conoscerai la sua gastronomia e la sua cultura rurale. Come culmine finale, l’impressionante centro storico di Coimbra, con le sue due cattedrali.

Da Coimbra a Porto ti aspettano 127 chilometri, presentati in sei tappe che ti permetteranno di scoprire Sernadelo, Águeda, Albergaria-a-Velha, São João de Madeira e Grijó. Una volta a Oporto, puoi concederti la degustazione del suo famoso vino sulle rive di un altro fiume comune, il Douro.

Porto al tramonto

Tra Oporto e Tui abbiamo preparato 124 chilometri divisi in cinque tappe. Camminando tra le città di Vilarinho, Barcelos, Ponte de Lima e Rubiães si lascia il Portogallo attraversando un altro fiume comune, il fiume Minho. Nell’ultimo tratto in Portogallo, i ponti saranno i protagonisti, come il Ponte de Lima o il Ponte Internazionale sul fiume Miño: prima di attraversarlo, perdetevi nella fortezza di Valença do Minho e godetevi le belle viste di Tui e del suo centro storico.

Infine, tra Tui e Santiago de Compostela ci sono 120 chilometri divisi in sei tappe. Passerete per O Porriño, Arcade, Pontevedra, Caldas de Reis e Padrón. Prima del previsto arrivo a Santiago de Compostela, godetevi la potente cultura del vino nelle Rías Baixas, gli unici frutti di mare galiziani, il termalismo a Caldas de Reis e molta storia giacobina a Padrón.

La Cattedrale da Tui

Cammino portoghese di Santiago lungo la costa

Visita Porto e A Guarda potrete godere di tutto il patrimonio culturale portoghese e della sua enogastronomia. Durante i 120 chilometri suddivisi in cinque tappe visiterete le città portoghesi di Matosinhos, Póvoa de Varzim, Esposende, Viana do Castelo e Vila Praia de Âncora. In questo percorso godrete di camminare sempre in parallelo e in compagnia dell’immenso Oceano Atlantico.

Infine, camminerete tra A Guarda e Santiago de Compostela Il percorso copre un totale di 148 chilometri in otto tappe per visitare le città di Oia, Baiona, Vigo, Arcade, Pontevedra, Caldas de Reis e Padrón. Prima di arrivare a Santiago de Compostela, devi provare il vino Albariño e tutto il pesce e i frutti di mare delle Rías Baixas.

Il Cammino del Nord di Santiago per sezioni

Iniziamo tra Irun e Bilbao Il percorso coprirà un totale di 160 chilometri divisi in sette tappe passando per San Sebastian, Zarautz, Deba, Markina, Gernika e Lezama. Puoi fare surf a Zarautz e visitare musei moderni come il Guggenheim Museum di Bilbao.

Il cane dei Fiori á Bilbao

Continuiamo tra Bilbao e Santander I Paesi Baschi e la Cantabria, con 120 chilometri suddivisi in cinque tappe tra Portugalete, Castro Urdiales, Laredo e Noja. Il mare e la migliore gastronomia si uniscono per farti godere i Paesi Baschi e la Cantabria.

Tra Santander e Ribadesella nuove prelibatezze gastronomiche ti aspettano nelle Asturie e in Cantabria, su un percorso di 145 chilometri diviso in cinque tappe. Si visiteranno le città di Santillana del Mar, Comillas, Colombres e Llanes. Un buon stufato di montagna cantabrico e un buon stufato di fagioli asturiano saranno il miglior carburante per questo tratto.

Da Ribadesella e Ribadeo ci sono un totale di 195 chilometri divisi in dieci tappe che passano attraverso le città di Colunga, Villaviciosa, Gijón, Avilés, Muros de Nalón, Soto de Luiña, Cadavedo, Luarca e La Caridad. Un misto di Asturie rurali, marinare, industriali e urbane, innaffiato da un buon sidro.

La spiaggia da Ribadesella

Il tratto finale sarà tra Ribadeo e Santiago de Compostela il tratto finale vi porterà a 190 chilometri in dieci tappe dove visiterete le città di Lourenzá, Abadín, Vilalba, Baamonde, Miraz e Sobrado dos Monxes. La gioia di essere in Galizia sarà la forza motrice che vi porterà nella città giacobina.

Cammino Primitivo di Santiago

Tra Oviedo e Lugo vi presentiamo una prima sezione molto montagnosa, ma con una bellezza naturale straordinaria. Un totale di 217 chilometri distribuiti su nove tappe che passano per Grado, Salas, Tineo, Pola de Allande, La Mesa, Grandas de Salime, A Fonsagrada e O Cádavo. Una volta a Lugo, con un grande passato romano, il buon cibo è garantito.

Una seconda sezione, più amichevole, tra Lugo e Santiago de Compostela il secondo tratto, più amichevole, con circa 100 chilometri suddivisi in cinque tappe, si collega a Melide con il Cammino Francese. Ti garantiamo che adorerai la campagna galiziana, le sue chiese e monasteri, e assaggerai uno dei migliori polpi della Galizia.

Il Cammino dell’Argento e il Cammino di Sanabrés

Tra Siviglia e Merida ci sono 210 chilometri distribuiti in nove tappe: si passa per Guillena, Castilblanco de los Arroyos, Almadén de la Plata, Monesterio, Fuente de los Cantos, Zafra, Villafranca de los Barros e Torremejía. Attraverso i pascoli dell’Andalusia e dell’Estremadura potrete godere di un viaggio che vi riporterà all’antica Roma lungo la strada romana che articola questo percorso.

La Plaza España di Siviglia

Da Mérida a Salamanca ci sono 270 chilometri presentati in dieci tappe: si passa per Alcuéscar, Cáceres, il lago artificiale di Alcántara, Grimaldo, Carcaboso, Aldeanueva del Camino, La Calzada de Béjar, Fuenterroble de Salvatierra e San Pedro de los Rozados. Lungo questo tratto del percorso si nasconde unagrande quantità di patrimonio storico e culturale che vi lascerà un ottimo sapore in bocca.

Tra Salamanca e Puebla de Sanabria ci sono 225 chilometri e otto tappe in cui visiterete Cubo de la Tierra del Vino, Zamora, Montamarta, Granja de Moreruela, Tábara, Santa Marta de Tera e Mombuey. Vedrai come il paesaggio arido lascerà il posto a un panorama verde e montuoso.

Da Puebla de Sanabria a Ourense si collega con il Cammino di Sanabrés. Percorrerai 140 chilometri in cinque tappe, passando per Lubián, A Gudiña, Laza e Xunqueira de Ambía. Con una cultura carnevalesca tradizionale molto radicata, in questo periodo dell’anno bisogna fare attenzione ai “peliqueiros” di Laza.

Uno dei ponti di Ourense

Continuare questo percorso tra Ourense e Santiago de Compostela attraverso 110 chilometri in cinque tappe. Si passa per San Cristovo de Cea, Lalín, Bandeira e Sant