Informazione

Tappa lunga, con partenza da Cea, che attraversa la Galizia più montuosa, verde e rurale fino alla città di A Laxe. Il meglio della giornata è l’opportunità di prendere la variante che ci porta al Monastero di Oseira, situato in un magnifico ambiente naturale. L’enorme monastero fu fondato dai monaci benedettini nel XII secolo ed è conosciuto come “Escorial galiziano”. Si può visitare e oggi vi vivono poco più di una dozzina di monaci sotto la rigorosa disciplina dell’ordine cistercense.

Ufficialmente la fine della tappa è segnata a A Laxe, ma possiamo continuare fino a Lalín, dove troveremo molti più servizi e avremo la possibilità di assaggiare il suo famoso stufato.

Carta geografica

All’uscita da Cea abbiamo una deviazione che ci offre due opzioni che convergono nel paese di Castro Dozón, a quindici chilometri da A Laxe.

  • Opzione A) Variante attraverso il monastero di Oseira

Consigliamo questa variante che passa per il Monastero di Oseira, un enorme monastero fondato nel XII secolo dai monaci benedettini, conosciuto come “Escorial galiziano”. Visitare questo impressionante gioiello architettonico significa aggiungere 4,4 km alla tua tappa.

Usciamo da Cea attraverso la Plaza Mayor seguendo la strada dietro la Torre dell’Orologio, che ci porta alla strada e passiamo davanti al campo di calcio per entrare in un sentiero alberato in direzione di A Laxe. La pista finisce proprio sulla strada di accesso al piccolo villaggio di Silvaboa. Arriviamo a Pielas, giriamo a destra e continuiamo lungo la strada locale fino a raggiungere il
Monastero di Oseira
dove ci sono bar e ristoranti.

Monastero di Oseira - Cea - A Laxe

Dopo la visita al monastero, continuiamo a salire lungo una pista che lasciamo sulla sinistra. Continuiamo un paio di chilometri fino a Vilarello, dove deviamo su un sentiero che scende verso un piccolo torrente. Seguiamo le indicazioni passando per Carballediña e Outeiro de Coiras. Quando arriviamo a quest’ultimo giriamo a destra e saliamo a A Gouxa (c’è un bar).

Lasciamo il villaggio sulla destra, attraversiamo la strada e passiamo per Viduedos. Seguiamo le indicazioni fino a raggiungere la strada N-525 e arriviamo a Castro Dozón.

  • Opzione B) Percorso ufficiale attraverso Piñor

Usciamo da Cea attraverso la sua Plaza Mayor, girando a sinistra proprio dietro la Torre dell’Orologio. Qualche metro più avanti giriamo di nuovo a destra per unirci alla strada regionale verso Oseira.

Attraversiamo i villaggi di Cotela e Piñor, alternando tratti di strada e scorciatoie lungo i sentieri. Da Piñor continuiamo lungo la strada per alcuni chilometri, fino ad arrivare a un sentiero sulla destra. Quando arriviamo a O Reino ci uniamo alla strada nazionale. Attraversiamo la strada e prendiamo un altro sentiero che ci porta a un ponte e di nuovo alla strada nazionale, che seguiremo per i prossimi metri.

Giriamo a sinistra, parallelamente all’autostrada e attraversiamo un altro ponte sulla AG-53, e poi a destra lungo una pista. Così entriamo ufficialmente nella provincia di Pontevedra, seguendo il percorso lungo diversi sentieri rurali e raggiungendo Castro Dozón in poco più di un chilometro, dopo aver attraversato nuovamente l’autostrada.

Da Castro Dozón a A Laxe / Lalín

Da Castro Dozón abbiamo ancora 22 chilometri fino a Lalín. Lasciamo la strada nazionale e accanto alla chiesa di San Salvador avanziamo alternando piste e strada per alcuni chilometri.

Lasciamo la strada nazionale per una strada sterrata e dopo 700 metri raggiungiamo un incrocio. Giriamo a sinistra, in discesa. Attraversiamo il piccolo villaggio di Puxallos. Attraversiamo l’autostrada AP-53 e raggiungiamo un altro villaggio, Pontenoufe, attraversiamo il fiume Asneiro e prendiamo un sentiero a sinistra.

Seguiamo le indicazioni senza perderci fino ad arrivare a A Xesta e alla Estación de Lalín, dove troveremo dei bar dove rifocillarci.

Passiamo poi per la parrocchia di Botos, dovendo attraversare di nuovo la strada nazionale e continuare dritto fino a Donsión. Attraversiamo il villaggio ed entriamo in una bella strada circondata da alberi che ci porta all’autostrada e alla strada nazionale. Camminando in parallelo, giriamo a destra per attraversare la strada nazionale e arriviamo a Laxe, già a Lalín.

Poiché A Laxe ha pochi alloggi e servizi per i pellegrini, possiamo scegliere di deviare verso la città di Lalín, che ha molti più servizi, anche se questo allungherebbe la tappa a 37 chilometri, a patto di partire da Cea.

Lalín

Considerare

La comunità di monaci del monastero di Oseira ha un umile ostello per i pellegrini e una casa per gli ospiti che cercano il silenzio e la preghiera. (Non sono ammessi gruppi)

Luoghi di interesse

  • Chiesa di Santa Eulalia di Donsión – Donsión
  • Cappella dell’Addolorata – Lalín
  • Castro Tecnológico – Lalín
  • Estatua do Porco – Lalín
  • Castro de Doade – Lalín
  • Museo Etnografico Casa do Patrón – Lalín

Piatti tipici

  • Stufato di Lalín
  • Dolci: Filloas, orellas, latte fritto, formaggio con miele

Fotografie

Ostelli

Ospizio dei Pellegrini di Castro Dozón

Direzione: Carretera N-525, s/n, 36518 Castro de Dozón, Pontevedra

Telefono: +34 687 058 612

Email: [email protected]

Web: Non disponibile

Ostello dei pellegrini a Cea

Direzione: Rúa Santo Cristo, 5, 32130 Cea, Ourense

Telefono: +34 600 878 289

Email: Non disponibile

Web: Non disponibile

Ospizio dei Pellegrini di A Laxe

Direzione: Laxe, 25A, 36512 Lalín, Pontevedra

Telefono: Non disponibile

Email: Non disponibile

Web: Non disponibile

Città

Lalín

Municipio: Lalín

Provincia: Pontevedra

Habitantes: 20103

Cea

Municipio: San Cristovo de Cea

Provincia: Ouense

Habitantes: 2191