Ogni anno aumenta il numero di persone che decidono di fare il Camino de Santiago. Non esiste un profilo standard per definire il pellegrino, anche se ci sono numerosi studi statistici che ci danno un’idea dei viaggiatori più frequenti. Nel seguente articolo analizziamo da dove vengono dei pellegrini che fanno il Camino de Santiago:

Il Camino, i pellegrini e da dove vengono:

La verità è che non importa in quale periodo dell’anno ci troviamo a fare il Camino de Santiago, ma è vero che con l’arrivo del bel tempo sono molti quelli che prendono la decisione di intraprendere questa avventura, e quindi iniziano con i preparativi .

La strada può essere percorsa in molti modi: da solo (anche se, come abbiamo detto in un altro post, è difficile non finire accompagnati da un altro pellegrino che ha anche scelto di fare il Camino da solo), in gruppo o in bicicletta, E la verità è che c’è posto per tutti, non importa quale sia il nostro punto di partenza, non importa da quale comunità, paese o continente proveniamo.

La verità è che il Camino de Santiago sta diventando sempre più internazionale e nel corso degli anni il numero di pellegrini stranieri sta aumentando notevolmente, quindi ci chiediamo: dove sono i pellegrini che decidono di fare il Camino de Santiago? Vi offriamo alcuni dati piuttosto curiosi sull’origine dei camminatori che percorrono gli itinerari che attraversano tutta la Spagna per raggiungere Santiago de Compostela, prendendo come riferimento i dati ufficiali dell’anno 2017 dell’Ufficio del Pellegrino.

Nazionalità dei pellegrini:

La Spagna, per abitudine e vicinanza, continua ad essere, come si può immaginare, il principale paese che porta pellegrini ogni anno. Tuttavia, come possiamo vedere dalle statistiche, negli ultimi anni il numero di pellegrini stranieri sta eguagliando o addirittura superando il numero di visitatori nazionali.

La piazza Obradoiro