Nella storia dell’architettura In Galizia, l’iniziativa del nobile gioca un ruolo essenziale, a volte promuovendo la propria grande casa privata circondata da giardini e tenute agricole, a volte bisognosa di un castello, a causa delle vicissitudini della guerra, o molte altre per motivi sociali e religiosi, come l’architettura di ospedali ed edifici ad uso pubblico. In Castiglia abbiamo castelli, in Galizia abbiamo pazos, e in entrambi i territori abbiamo anche ospedali; alcuni edifici sono ancora di proprietà privata, ma altri hanno un uso pubblico e turistico, come alcuni dei più famosi pazos e paradors in Galizia che vi faremo conoscere nel seguente articolo. Naturalmente, molti di loro si trovano sul Camino de Santiago, e se fai il pellegrinaggio a Compostela potrai visitarne alcuni.

Parador di Santiago de Compostela (A Coruña)

Conosciuto come l’ Hostal de los Reyes Católicos, questo edificio iconico si trova sul lato nord della Plaza del Obradoiro di Santiago de Compostela. Appartenente alla rete di hotel Paradores, fu costruito tra la fine del XV secolo e l’inizio del XVI come iniziativa dei Re Cattolici e sotto la direzione dell’architetto reale Enrique Egas, come un ospedale molto necessario per i pellegrini in cammino verso Santiago de Compostela. Oggi considerato da alcuni come l’hotel più antico del mondo, dato che nel 1953 fu convertito in Parador dallo Stato spagnolo, contiene un’infinità di chiostri, patii, saloni, camere e balconi impressionanti e, naturalmente, una grande quantità di storia e viste uniche della facciata dell’Obradoiro. Se qualcuno di importante viene a visitare Santiago de Compostela, potete essere sicuri che dormirà qui.

Il cortile del Parador di Santiago de Compostela

Parador di Baiona (Pontevedra)

Nel comune di Baiona, nel cuore del Cammino Portoghese di Santiago lungo la costa, possiamo trovare questo bellissimo parador, un elegante edificio con camere signorili e belle viste sul mare. Il sito su cui sorge è noto per essere stato un insediamento romano, anche se la costruzione della struttura attuale risale tra il XII e il XVI secolo. Conosciuto come il Castello di Monterreal, la sua costruzione fu motivata dal fatto che era un sito difensivo. Bisogna ricordare l’importanza di Baiona in relazione al traffico marittimo e alle relazioni con le colonie d’America: il 1º marzo 1493 Martín Alonso Pinzón tornò sulla costa di Baiona dopo il suo viaggio nel Nuovo Mondo, rendendo questa città il primo in Europa a sentire la notizia della scoperta dell’America. Dal 1966 appartiene alla catena Paradores.

Parador de Baiona sulla costa

Parador de Tui (Pontevedra)

Sulle rive del fiume Miño, e di fronte al Portogallo, si trova questo bellissimo Parador, che segna l’inizio degli ultimi 100 chilometri del Cammino Portoghese di Santiago. Si tratta di un pazo tradizionale galiziano convertito in un parador nel 1968, che oggi ha una piscina e una bella terrazza con viste sublimi sulla città di Tui. Inoltre, se hai intenzione di fare il Camino de Santiago con il tuo cane, devi sapere che in questo alloggio il tuo amico peloso sarà il benvenuto.

Pazo de Oca (Pontevedra)

Nel comune di A Estrada (Pontevedra), questo maniero è catalogato come bene di interesse culturale. Si tratta di un complesso che comprende una casa padronale, un frutteto, un giardino e una casa di operai. Il complesso ha le sue origini nel XIII secolo, anche se quello che vediamo oggi è una costruzione del XVIII secolo, come si può vedere nell’edificio principale, la casa padronale, che è in stile barocco. Ilsuo giardino è uno dei più importanti della Galizia, una vera attrazione turistica, con stagni, ruscelli, ponti e persino un’isola artificiale. È per questo che alcuni la chiamano la “Versailles galiziana”. Può essere visitato, e se andate a scoprirlo, assicuratevi di ammirare la siepe tagliata come una croce di Santiago.

Pazo de Meirás (A Coruña)

Questo edificio, noto come la casa delle vacanze della famiglia Franco, ti sarà probabilmente familiare. Fu il luogo di una disputa tra la famiglia Franco e lo Stato spagnolo per la sua proprietà. Anche se sembra in stile medievale, in realtà è stato costruito nel XIX secolo su iniziativa della famosa scrittrice galiziana e donna in anticipo sui tempi, Emilia Pardo Bazán. All’interno del pazo sono stati trovati numerosi pezzi d’arte, come diverse sculture della cattedrale di Santiago. Situato nel comune di Sada, è un bene di interesse culturale dal 2008.

Il pazo di Meirás

Pazo de Rubianes (Pontevedra)

Situato nel comune di Pontevedra di Vilagarcía de Arousa, fu costruito nel XV secolo e ristrutturato tre secoli dopo. Qui potrete scoprire uno dei vigneti più grandi e antichi della regione di O Salnés, famoso per il suo vino Albariño. Ha anche un giardino storico, nominato “International Camellia Garden of Excellence” nel 2014, uno spettacolare giardino botanico con vari elementi e disegni paesaggistici in stile inglese e francese. Infine, ha una cantina dove si può godere di degustazioni divino. Potete scoprire come visitarlo sul suo sito web.

Consulta todos nuestros viajes
Ver

“Colombaia, cappella, cipresso, pazo es”.

Questo è il detto che descrive alcuni degli elementi dei pazos, antichi palazzi residenziali e persino fortezze per famiglie signorili, che oggi sono un altro esempio del patrimonio culturale della Galizia. Alcuni possono essere visitati, altri sono ad uso pubblico e turistico, come i parador, e se si segue uno dei percorsi del Cammino di Santiago si può conoscere la loro storia in loco e godere delle viste e degli odori dei loro giardini, come parte del fascino della Galizia.