Il Natale è un periodo dell’anno in cui il Camino de Santiago di solito non riceve molti pellegrini. Come tutti sappiamo, il periodo natalizio è un momento di incontro con la famiglia e gli amici, quelli che sono vicini e anche quelli che tornano a casa per Natale. Questo, insieme al tempo piuttosto duro alle porte dell’inverno, con freddo, pioggia e forse neve e tempeste, spiega perché queste non sono le date preferite per i pellegrinaggi.

Tuttavia, e Anche se non riesci a immaginarlo, ci sono alcune ragioni per cui dovresti imbarcarti in un’avventura di pellegrinaggio (mai detto meglio!) in questo periodo speciale dell’anno. Vi diremo tutto, perché in questo articolo vedremo cosa comporta. Fare il Camino de Santiago a Natale, con i suoi pro, contro e alcuni consigli.

Pellegrini a Natale

Come ho detto, amico pellegrino, pochi pellegrini si mettono a camminare su un percorso giacobino a Natale, le cose come stanno. Questo non vuol dire che non ci siano, e di solito sono pellegrini esperti che già conoscono il Camino de Santiago in altri periodi, sanno cosa comporta e possono immaginare cosa significa farlo nelle ultime settimane fredde dell’anno: fondamentalmente, tempo avverso e meno servizi disponibili.

Montagna innevata di O Cebreiro

È vero che è consigliabile scegliere un percorso che attraversa strade dove le previsioni del tempo sono a priori più favorevoli che su altre strade, tenete presente che piove molto in Galizia E per quanto riguarda i servizi, la cosa migliore da fare sarebbe scegliere tradizionalmente le rotte più popolari durante tutto l’anno, in quanto la probabilità di trovare servizi e alloggi disponibili sarà più alta che su altri percorsi meno battuti su base annua.

Il Ufficio del pellegrino di Santiago de Compostela ci dice che, lasciando da parte il fatidico 2020, Nel dicembre 2019, 2.710 pellegrini hanno fatto domanda per un pellegrinaggio a Compostela con il IlCammino francese di Santiago, il Cammino portoghese di Santiago e il Cammino portoghese di Santiago lungo la Costa las percorsi con il maggior numero di pellegrini.

I percorsi del Camino de Santiago a Natale, quale scegliere?

Come già detto, dobbiamo seguire due criteri: il tempo e gli alloggi aperti, e quelli che offrono il miglior tempo e i migliori servizi sono il percorso portoghese e quello francese. Andiamo sul sicuro, o forse avventurosi?

Sicuro e protetto

Il Cammino Portoghese di Santiago e il suo variante lungo la costa provengono dal Portogallo ed entrano in Galizia dal sud, una latitudine che statisticamente offre temperature più piacevoli, tra gli 8º e i 15º in media in Portogallo, circa 5º più basse in Galizia. Questo riduce il freddo che si può incontrare sulle strade più a nord.

Per quanto riguarda l’alloggio e gli altri servizi, dato che le rotte sono molto frequentate ogni anno, si possono ancora trovare ostelli, pensioni e hotel operativi anche nel periodo natalizio, in particolare nella ultimi 100 chilometri da Tui. Inoltre, ci sono persone che viaggiano per vacanze a Natale, non pellegrini, e questo periodo dell’anno è ancora un momento dell’anno con una certa domanda turistica, soprattutto sulla costa nord del Portogallo o il sud della Galizia.

Vista panoramica di Tuy in inverno

Da parte sua, Il Cammino Francese di Santiago è il leader in termini di traffico di pellegrini, anche se è un percorso più freddo di quello portoghese, essendo più a nord, anche se forse con più servizi. Dovete considerare dove volete iniziare questo viaggio. Vi vogliamo bene, e non vi consigliamo di farlo da Saint Jean a-Pied-de-Port, Roncisvalle, León e O Cebreiro, vi aspettano passi alti e di montagna di più di 1.000 m di altitudine: neve, vento e freddo pungente, così come la tempeste e bassa visibilità. È un rischio che non si dovrebbe correre e che potrebbe essere lasciato a un altro periodo dell’anno.

D’altra parte, è una buona idea fare il ultimi 100 chilometri da Sarria è una buona idea, perché alla sua altitudine massima di poco più di 700 metri sul livello del mare è difficile trovare la neve (anche se non impossibile). Farà freddo e potrebbe esserci la nebbia mattutina, ma questo può essere risolto con un buon abbigliamento e accessori per pellegrini. Per quanto riguarda l’alloggio, insistiamo, questo è il percorso più frequentato e meglio fornito, quindi non avrete problemi.

In un’avventura

Per quanto riguarda il resto dei percorsi, naturalmente si possono fare, ma bisogna considerare che, per esempio, il tempo sul Cammino Primitivo di Santiago può essere molto difficile, così come in alcuni tratti del Il Cammino del Nord di Santiago. Il Strada dell’inverno anche se molto appropriato per questo periodo dell’anno, passa attraverso alcune zone alte e può dare complicazioni, e in termini di servizi può dare problemi in questo momento di bassa stagione, così come il Il Cammino inglese di Santiago il Vía de la Plata il Sanabrés Cammino di Santiago o il Cammino dei pellegrini di Finisterre e Muxía verso Santiago de Compostela.

Considerare

Naturalmente, noi vi diamo solo consigli basati sulla nostra esperienza, ma voi potete andare nella direzione che volete. Basta esserne consapevoli e pianificare bene il proprio percorso: controllare le previsioni del tempo e prenotare un alloggio prima di partire. Inoltre, ci saranno meno ore di luce solare per camminare, cosa di cui bisogna tener conto quando si pianificano le tappe.

La piazza dell'obradoiro a Natale

Anche se bisogna tener presente che, in generale, il tempo sarà più freddo e ci saranno meno alloggi, questi svantaggi sono anche accompagnati da vantaggi che possono incoraggiarvi a fare il pellegrinaggio a Natale, quindi diamogli un’occhiata!

I benefici di un pellegrinaggio nel periodo natalizio

Siamo molto positivi e troviamo sempre il lato positivo delle cose. A Natale troverai pochi pellegrini sul Camino de Santiago, un vantaggio se cerchi evasione, introspezione, intimità, riflessione e ricerca di te stesso. D’altra parte, molte persone vogliono per disconnettersi e passare un Natale alternativo, e in questo senso il Il Camino de Santiago è un’ottima opzione.

Inoltre, i paesaggi che troverete in campagna offriranno bellissimi scenari invernali, e se siete abbastanza fortunati da trovare un po’ di neve, è sempre un bonus aggiunto. Attraverserete anche paesi e città con le loro luci natalizie, che vi daranno tutto il calore di cui avete bisogno.

Luci di Natale a Vigo

Molto importante è l’apporto di spiritualità che si può sentire sul Camino de Santiago nel periodo natalizio. Natale viene dal latino e significa “nascita”, e come sapete celebra la nascita di Gesù di Nazareth, molto vicino all’apostolo Santiago. Per quanto riguarda quest’ultimo, è proprio a Natale che un episodio molto importante nella Storia del Cammino di Santiago, il Traslatio o viaje de los restos del Apóstol de Palestina a Galicia: ogni 30 dicembre si celebra questo episodio, con messa e botafumeiro inclusi nel Cattedrale di Santiago. Puoi far coincidere il tuo arrivo a Santiago con questo giorno, e avere così una fine d’anno eccezionale.

Inoltre, molti pellegrini conosciuti a Natale ci hanno detto che negli alloggi, soprattutto negli ostelli, spesso si celebrano cene di Natale con un’atmosfera fraterna e divertente, dove ci si può sentire a casa, ma con persone nuove. Chissà, un pellegrinaggio alla vigilia di Natale o di Capodanno potrebbe essere molto stimolante.

Con il mio burrito sabanero sto andando a… Santiago de Compostela!!!!

Questo è il suono del canto, ma con la nostra versione pellegrina. È possibile fare il Camino de Santiago cantando a Natale, forse da solo o accompagnato, con il tuo cane o anche in bicicletta. Possiamo aiutarvi in tutto, e vi garantiamo che è possibile fare un pellegrinaggio a Natale, proprio come fanno ogni anno Babbo Natale e i Re Magi nel loro viaggio verso le nostre case.

Buon Cammino, pellegrino!