Forte di Borneiro de Cabana de Bergantiños

Informazioni su Cabana de Bergantiños

Il territorio e la costa di Cabana de Bergantiños è più amichevole e dolce del resto dei comuni della Costa da Morte, poiché si trova tra l’estuario del fiume Anllóns e la spiaggia di Laxe. La tranquillità dell’inizio dell’estuario, con il paesaggio di dune della spiaggia di A Barra dall’altra parte dell’estuario di Corme e Laxe, fanno di questo piccolo comune, attraverso il percorso del fiume Anllóns, un buon posto per ricreazione, passeggiate e bagni nelle sue calme acque.

Cosa vedere e fare a Cabana de Bergantiños

Castro de Borneiro

Un vero gioiello del nord-ovest della penisola per quanto riguarda la cultura castrexa, e che è anche conosciuto come “A Cidá” (la città in galiziano), un toponimo molto usato in Galizia per questo tipo di resti archeologici. Datato tra il IV e il I secolo a.C., è uno dei pochi esempi che non è stato romanizzato. Scoperto nel 1924 e scavato negli anni ’30, ’70 e ’80, presenta fino a 36 costruzioni circolari e ovali, oltre a un forno e un’area murata. Inoltre, molti resti di arte mobile del sito possono essere visti al
Museo Archeologico di A Coruña.

Forte di Borneiro de Cabana de Bergantiños

Dolmen di Dombate

Meritatamente chiamata la Cattedrale del Megalitismo galiziano, questa costruzione funeraria è il miglior esempio di questa tipologia in Galizia. Datato dal IV millennio a.C., è molto ben recuperato, musealizzato, protetto all’interno di un
Centro archeologico
e, naturalmente, può essere visitato. Nei suoi tumuli si possono osservare anche esempi di incisioni e pitture rupestri. Insieme al vicino Castro de Borneiro, formano un gruppo visitabile di grande valore patrimoniale.

Dolmen di Dombate a Cabana de Bergantiños

Percorso di Rego dos Muíños

È un percorso lineare di circa 5,5 km di lunghezza lungo il Rego o Riachuelo dos Muíños (mulini in galiziano). Si tratta di un percorso segnato R3, semplice e punteggiato da almeno 24 vecchi mulini attraverso una bella foresta di querce, castagni, betulle, felci e muschi. Con diversi mulini restaurati, puoi giocare a Indiana Jones e cercare le croci incise sulle pietre dei telai delle porte e delle aperture.

Sentiero del fiume Anllóns

Poco dopo aver lasciato il vicino paese di Ponteceso, si trova un bel sentiero costiero che inizia all’estuario del fiume Anllóns. Questa è un’importante zona naturale della Galizia, dove si trovano spiagge bucoliche, uccelli autoctoni e migratori, così come vecchie barche che ci riportano al tempo in cui i vecchi mestieri, come la falegnameria, erano molto importanti nell’economia di questa zona.

estuario dei fiumi Cabana

Mapa de Cabana de Bergantiños