Segorbe, città storica, capitale dell’Alto de Palancia, a Castellón. A metà strada tra l’Aragona e la costa valenciana, tra le Sierras Espadán e Calderona, è una delle città più importanti dell’interno della provincia di Castellón. In essa potremo godere della sua tradizione, della sua natura e entrare nella storia attraverso le sue strade.

Questa località, oltre ad avere un enorme complesso monumentale per il quale è stata dichiarata bene culturale, ci offre la natura allo stato puro grazie alla sua posizione geografica.

Se avete deciso di fare una fuga a Segorbe o se vi piace conoscere angoli di Spagna, vi mostreremo cosa vedere e cosa fare in questa meravigliosa enclave di Castellón. Sono sicuro che vorrai andare a vedere la città.

Richiedi il tuo budget per il Camino de Santiago
Iniziare

Storia

Per la sua posizione geografica, Segorbe è stata considerata una città storica. Grazie alla sua posizione e alle seghe che la circondano, divenne un’enclave con una difesa incomparabile contro possibili attacchi. Per questo motivo è stata occupata fin dalla preistoria. Anche se le dimensioni degli edifici successivi sulla sommità hanno nascosto o distrutto i livelli più antichi, i resti archeologici confermano l’esistenza di un primo insediamento durante l’età del bronzo. La popolazione è stata abitata dalla preistoria ad oggi, dagli iberici ed evidenziando ad esempio i romani, visigoti e musulmani. Per questo motivo, possiamo sottolineare l’importanza della sua diocesi come capo ecclesiastico.

Segorbe

Documentati dagli scavi archeologici che sono stati effettuati nel tempo, si può dire che i primi insediamenti di cui si ha notizia risalgono al Neolitico. Durante la dominazione romana il nucleo della popolazione deve aver acquisito una certa importanza secondo gli importanti resti archeologici. Infatti Segorbe è considerata l’antica e famosa città ro