Sicuramente se sei un principiante non hai mai sentito parlare di questo Cammino, ma per gli amanti del Cammino di Santiago è uno dei percorsi giacobei più magici di tutti. Questa strada dimenticata era la via più importante per Santiago nel XII secolo ed era conosciuta come “La Strada della Montagna”. Attualmente è conosciuto come il Cammino Dimenticato e inizia a Bilbao.

La storia di questa strada risale al IX e XII secolo, l’epoca della riconquista spagnola delle terre invase dai musulmani. Le guerre e i conflitti in corso hanno fatto sì che i pellegrini avessero paura di quel pericolo. A questo si aggiunge il difficile itinerario segnato dalla costa, per cui si decide di cercare un percorso alternativo più sicuro. Questo itinerario era il Sentiero della Montagna, che attraversava la catena dei Pirenei o Cantabrici per raggiungere un terreno di bassa montagna e continuare in un profilo di media difficoltà il percorso.

Questa via cadde nell’oblio, da qui il suo nome. Dopo la riconquista dell’Altopiano del Nord, i re di Navarra e Castiglia e Leon decisero di promuovere l’uso di un percorso alternativo un po’ più a sud. L’intenzione di questo uso era solo per accelerare e facilitare il transito dei pellegrini e il commercio. Così fu promosso questo percorso, oggi conosciuto come Via Francese, abbandonando il vecchio percorso e lasciando obsoleta la Vecchia Via.

Fasi del Cammino dimenticato

Questo percorso del Camino de Santiago è suddiviso in un totale di 20 o 21 tappe circa, con circa 480 chilometri di viaggio. Poi troveremo due varianti per continuare verso Santiago.

Signale del Cammino Dimenticato