LA VIA DEI FARI (195 Kms)

Nel Cammino dei Fari si percorrono 200 km della Costa da Morte galiziana, da Malpica a Fisterra. Questa costa selvaggia e vergine vi condurrà in un viaggio attraverso gli emblematici fari e villaggi di pescatori che la punteggiano, permettendovi di conoscere il modo di vita della sua gente e la storia del luogo.

Arrivo a Malpica

Da questo piccolo e bellissimo villaggio: Malpica; inizierete la vostra avventura del Cammino dei Fari lungo la costa galiziana tagliata.

La vista panoramica più rappresentativa di questo villaggio è senza dubbio la vista delle isole Sisargas dalle sue coste, rifugio naturale di molti uccelli marini. Inoltre, Malpica ha la Torres de Mens, la chiesa di Santiago de Mens, l’eremo di San Adrián e la pietra Dolmen di La Arca, tra gli altri, come punti principali del patrimonio da visitare. Per quanto riguarda le tradizioni e le usanze di questo paese, vi invitiamo a conoscerle passeggiando per il suo porto e visitando la Casa del Pescatore (Museo Urbano di Lugrís all’interno) e il Mercato del Pesce, un luogo dove si conserva ancora la tradizione di mettere all’asta il pesce a voce.

Malpica – Niñóns

Dificultad MedioTiempo estimado 6hDistancia21,9 Km

In questa prima tappa inizierete a camminare dal porto di Malpica alla spiaggia di Niñóns. Durante il viaggio, visiterete il Mirador de San Adrián, le spiagge di Beo e Seiruga, il castro de Entretorres e il Faro de Punta Nariga, tra gli altri.

La tappa termina alla spiaggia di Niñóns, una piccola e tranquilla spiaggia piuttosto nascosta, appartenente al comune di Ponteceso. In questa piccola spiaggia sabbiosa troverete una zona di pineta perfetta per mangiare qualcosa e riposare.

Niñóns – Ponteceso

Dificultad MedioTiempo estimado 6hDistancia26,1 Km

Si inizia la tappa avanzando fino al porto di Santa Mariña per scendere fino alla spiaggia di A Barda e attraversare diversi salienti e punti fino ad arrivare al villaggio di Roncudo. A Roncudo si trova il faro della tappa, da dove si prosegue a piedi fino a Corme e poi a Ponteceso, alla fine della tappa.

Prima di arrivare alla fine, potrete contemplare la splendida vista dal Mirador do Monte Branco e le dune che ricevono lo stesso nome. Una volta arrivati nel piccolo villaggio di Ponteceso, si possono visitare le rive del fiume Anllóns e la casa natale di Eduardo Pondal.

.

Ponteceso – Laxe

Dificultad MedioTiempo estimado 5/6hDistancia25,2 Km

Si inizia questa terza tappa dall’estuario del fiume Anllóns, per raggiungere il castro de Borneiro e Monte Castelo de Lourido, il punto più alto dell’intero percorso del Camino de los Faros. Da quel punto si ricomincia la discesa fino al livello del mare e si attraversano un numero infinito di preziosi banchi di sabbia e forni, fino ad arrivare a Punta do Cabalo e successivamente alla fine della tappa, Laxe.

Laxe è una città affascinante da percorrere a piedi attraverso il suo piccolo centro storico e il suo lungomare, e con un sacco di atmosfera per gustare delle buone razioni di pesce fresco. Da visitare il suo faro, la chiesa di Santa María de la Atalaya e l’eremo di Santa Rosa.

Laxe – Arou

Dificultad BassoTiempo estimado 4h 30′Distancia17,7 Km

Questa è la tappa più breve dell’intero percorso. Si parte da Laxe, passando per il suo faro e la sua famosa spiaggia di Los Cristales, e poi per lo scoglio di Soesto, da dove potrete contemplare la sua imponente spiaggia. Si prosegue lungo la lunga spiaggia sabbiosa di Traba, un ecosistema marino di incredibile valore sulla costa galiziana. Infine, camminerete lungo un tratto di costa rocciosa fino a Camelle, dove troverete il Museo dell’Uomo prima di raggiungere Arou.

La leggenda narra che la cittadina di Arou, che appartiene al comune di Camariñas, discendeva dai vichinghi a causa dei numerosi saccheggi subiti in questa zona a causa dei popoli nordici. E ‘un luogo perfetto per rilassarsi nella sua ampia e bella sabbia e fare un po’ di turismo gastronomico.

Arou – Camariñas

Dificultad MedioTiempo estimado 6hDistancia22,7 Km

Questa tappa vi porterà attraverso il tratto centrale della Costa da Morte. Si inizia la tappa percorrendo un tratto di costa molto vergine e brusco, fino a raggiungere la spiaggia di Trece e il Cimitero degli Inglesi. Da qui, vi dirigerete verso Capo Vilán e il suo faro, da dove attraverserete il braccio del Capo fino a Camariñas.

Come luoghi eccezionali da visitare, si consiglia una sosta al “Centro de interpretación de los naufragios da Costa da Morte”, situato vicino al faro di Vilán. Naturalmente non si deve perdere una sosta all’eremo della Virgen del Monte, conoscere la tradizione e l’artigianato della palilleiras, e lo stile di vita così legato al mare della gente di Camariñas.

Camariñas – Muxía

Dificultad AltoTiempo estimado 8h 30′Distancia32 Km

Anche se lunga, questa sarà una tappa tranquilla lungo il percorso, in cui camminerete lungo l’estuario di Camariñas osservando i piccoli villaggi di pescatori. Un percorso attraverso lunghe e tranquille spiagge di sabbia vi condurrà alla spiaggia del Lago, il che significa che arriverete a Muxía. Si arriva al Santuario di Barca dopo aver scalato il monte Corpiño e infine la tappa si conclude alla spiaggia di Coido.

Muxía è il punto di arrivo di uno degli itinerari del Cammino di Santiago e possiede numerosi elementi di interesse turistico. Da non perdere il Santuario da Barca, il monumento A ferida, a pedra de Abalar e a dos Cadrís e, naturalmente, il faro.

Muxía – Nemiña

Dificultad MedioTiempo estimado 5hDistancia24,3 Km

Questo può essere il tratto più difficile dell’intero percorso, ma vi assicuriamo che ne vale la pena. Dovrete prendere la strada con grande cura e tranquillità fino ad arrivare alla spiaggia di Moreira. Da questo punto si arriva con un percorso molto più semplice fino a Capo Touriñán e al suo faro, e poi alla spiaggia di Nemiña, alla fine della tappa.

La spiaggia di Nemiña, in un ambiente naturale privilegiato a metà strada tra Fisterra e Muxía, sarà il luogo perfetto per godersi un po’ di calma e ricaricare le batterie.

Nemiña – Finisterre

Dificultad MedioTiempo estimado 6hDistancia26,2 Km

Infine, vi imbarcherete nell’ultimo tratto di questo meraviglioso sentiero per Fisterra, attraversando un tratto di costa che vi mostrerà un susseguirsi di spiagge e scogliere. Attraverserete Lires e poi raggiungerete la spiaggia di Rostro, una spiaggia estremamente selvaggia con onde fortissime. Alla fine della tappa si sale sul Monte Facho prima di raggiungere il faro di Fisterra. Dopo aver visitato il faro, si possono visitare anche i resti dell’Eremo di San Guillerme, distrutto nel XVIII secolo.

Senza dubbio, sarete grati per il meritato riposo dopo queste giornate di passeggiate, passeggiando per Fisterra, il suo porto e il suo mercato, e godendo della ricca gastronomia locale. Dopo un po ‘di turismo di piacere si consiglia come piano culturale per visitare il Museo del Mare, che si trova nel Castello di San Carlos che è stato costruito nel 18 ° secolo.

Finisterre

Speriamo che abbiate apprezzato questo meraviglioso percorso attraverso i fari emblematici della terra galiziana e che continuate a camminare dalla “fine del mondo”.

In senso buono!

*Dopo aver lasciato l’alloggio, fine dei nostri servizi.

**Raccomandiamo grande cautela quando si tratta di godersi una nuotata nelle spiagge di questo tratto di costa galiziana, che sono spiagge molto energiche e pericolose.

QUESTO VIAGGIO COMPRENDE

  • 11 Giorni / 10 notti di allogio
  • Trasporto badagli tra le tappe
  • Credenziale (Passaporto del Pelllegrino in regalo)
  • Assitenza telefónica 24 ore per casi di emergenza
  • Assicurazione di viaggio
  • Documentazione completa
  • Supplemento individuale: 175€
  • Notte Extra a Santiago: 55€ ind. / 70€ doppia
  • Colazione: 60€
  • MP (colazione e cena): 140€

PREZZO

  • 550€ pax en camera doppia

ALLOGGIO:

L’alloggio sarà una stanza privata con il proprio bagno, in ostelli o pensioni.

Hostales y/o pensionesPrezzo por persona, camera doppia 520 €

* Tutti gli alloggi sono della migliore qualità, accuratamente selezionati dopo anni di esperienza e approvati dai nostri clienti.

H O T E L

Alloggio in camere private, sia negli hotel, negli ostelli o negli alloggi rurali

L’alloggio negli ostelli dispone di camere doppie, triple o quadruple, sempre con bagno privato. Sono semplici e stanze, ideali per dormire e riposare.

* Nel caso di una camera singola, sarà necessario pagare un supplemento.

Alojamiento en Hostales, hoteles y alojamientos rurales

El alojamiento en Hostales o Pensiones cuenta con habitaciones dobles, triples o cuádruples, siempre con baño privado. Son habitaciones sencillas,confortables y sin grandes lujos, pero muy acogedoras, ideales para dormir y descansar.

  *En el caso de una reserva individual tendría un suplemento.