Quest’anno, 2021, è l’Anno Santo giacobeo o, come è anche conosciuto in Galizia, Año Xacobeo, Año Santo Compostelano, Año Jubilar, ecc. Una vera gioia per i pellegrini che desiderano visitare la Tomba di San Giacomo in un anno così speciale. Ma, per la gioia collettiva di tutti i pellegrini, il 2022 sarà anche un Anno Santo, quindi lo Xacobeo durerà 2 anni.

Cos’è un Anno Santo?

Affinché un anno possa essere dichiarato Santo, cosa che è di esclusiva competenza del Papa in carica, c’è un criterio indispensabile da rispettare, cioè che il 25 luglio, giorno in cui San Giacomo fu decapitato nel 44 d.C., cada di domenica. San Giacomo Maggiore nel 44 d.C., cade di domenica.

San Giacomo il Maggiore, apostolo

Papa Callisto II fu il primo promotore dell’Anno Santo, che lo istituì già nel 1122. Questa iniziativa fu ratificata nel 1179 da Papa Alessandro III, che a sua volta stabilì la regola della domenica 25 luglio, ancora oggi un criterio indispensabile per celebrare questo anno speciale per i pellegrini e per tutta la cristianità. Ci sono differenze negli anni tra gli esperti, ma ciò che è chiaro è che l’idea è stata generata già nel XII secolo.

Questo implica una sequenza temporale di sei, cinque, sei e undici anni, il che significa che il 25 luglio cade sempre di domenica.

Perché il 2022 sarà anche l’anno Xacobean?

Questa regola non significa che si possano dichiarare di volta in volta anche anni santi eccezionali, senza che il 25 luglio cada di domenica, come è successo nel 2016 con l’Anno Santo straordinario della Misericordia dichiarato da Papa Francesco.

Papa Francesco per Xacobeo 2022