Coronavirus sul Cammino di Santiago

camino coronavirus

Qualche settimana fa abbiamo scritto un post che vi offre tutte le informazioni disponibili su come il coronavirus ha influenzato il Cammino di Santiago. Oggi, con grande gioia, siamo lieti di fornirvi ancora una volta tutte le informazioni di cui disponiamo oggi.

Con grande gioia, dato che non è da meno, oggi molti territori della Spagna premiere fase 3! Sembra che lo sforzo, che abbiamo fatto tutte queste settimane insieme, e la consapevolezza generale, stiano dando i loro frutti. Ci stiamo avvicinando sempre più alla nuova normalità! E insieme ad esso, potremo vivere di nuovo esperienze come il Cammino di Santiago.

Quando sarà possibile fare quel viaggio che aveva pianificato con tanto entusiasmo per il 2020? Nelle righe seguenti vi raccontiamo tutte le informazioni che esistono oggi.

Quando possiamo fare il Cammino di Santiago?

Ci stiamo avvicinando sempre più al raggiungimento della “nuova normalità”. Con l’ingresso nella Fase 3 arriviamo a un nuovo scenario che ci offre molte più libertà. Infatti, si prevede che martedì 9 giugno il governo approverà il regio decreto legge che regolerà la nuova normalità.

Cosa c’è di nuovo nella Fase 3?

L’ingresso nella Fase 3 porta importanti innovazioni per il settore turistico:

  • Le strutture ricettive possono riaprire al pubblico le aree comuni con una capacità del 50%.
  • Il turismo attivo e le attività naturalistiche vengono riprese in gruppi fino a 30 persone.
  • L’attività della guida turistica ritorna, preferibilmente su appuntamento e con un massimo di 20 persone per gruppo. Durante l’attività con le guide si eviterà di andare in aree suscettibili di agglomerazione.
  • Durante le attività turistiche non possono essere forniti oggetti materiali come opuscoli o audioguide.

alojamientos coronavirus

Da oggi, lunedì 8 giugno 2020, è consentita la mobilità tra le province della stessa comunità nella Fase 3. Per il popolo galiziano è già possibile fare il Cammino di Santiago attraverso le vie della Galizia! Inoltre, la Xunta de Galicia ha già annunciato che sta lavorando per consentire la mobilità con i territori vicini che sono nella stessa fase, come le Asturie, e con il Portogallo.

Anche per gli altri non ci vorrà molto! Se tutto andrà secondo i piani, si prevede che entro la fine di giugno sarà consentita la mobilità all’interno della Spagna, così riprenderemo il Cammino di Santiago a livello nazionale!

Quindi sapete che i pellegrini, se siete residenti in Galizia, potete già fare il Cammino! E per gli altri pellegrini spagnoli, vi incoraggiamo a pianificare il vostro Cammino a partire da luglio! Vi aspettiamo a Santiago de Compostela a braccia aperte.

Un turismo nuovo, sicuro e di qualità

 

Durante tutto questo tempo, i governi, le organizzazioni e le associazioni turistiche hanno lavorato intensamente allo sviluppo di misure e protocolli per le attività turistiche. Tutto affinché quest’estate si possa godere di attività come il Camino de Santiago, con la garanzia della massima sicurezza.

Infatti, l’Organizzazione Mondiale del Turismo (OMT) ha sviluppato delle linee guida complete per la riapertura del turismo. In questo senso, il governo galiziano ha anche sviluppato protocolli per tutti gli stabilimenti turistici.

Protocolli di alloggio

Negli ultimi giorni, gli alloggi con cui lavoriamo ci hanno trasferito i loro protocolli di misure igienico-sanitarie per prevenire il coronavirus. Tra le principali misure che evidenziamo:

  • Il personale addetto alle pulizie sarà addestrato alla prevenzione della diffusione delle infezioni (POSI). Per ogni pulizia si utilizzeranno guanti monouso, grembiule e berretto, nonché maschera e visiera.
  • I prodotti di disinfezione appropriati saranno utilizzati e i locali saranno accuratamente ventilati. Tutte le superfici e gli oggetti presenti nella stanza devono essere accuratamente disinfettati.
  • Il vapore sarà utilizzato per pulire superfici morbide (divani, tende, tappeti…) e i tessuti saranno lavati in lavatrici industriali a più di 65º.
  • In tutti i bagni ci saranno gel e disinfettanti idroalcolici a disposizione dei clienti.
  • Il check-in e il check-out saranno facilitati online, o in modalità non preferenziale per evitare il contatto diretto.
  • Nelle aree comuni saranno rispettate le norme in materia di pulizia, capacità e distanza sociale specificate dalle autorità.
  • Le lettere e le informazioni fornite dall’alloggio saranno sempre consegnate ai clienti in formato digitale.

Sapete già che per noi, la grande famiglia del Cammino di Santiago, la cosa più importante sarà sempre quella di poter godere della calma, con la massima sicurezza. Per questo motivo, vi assicuriamo che gli alloggi con cui lavoriamo avranno tutte le misure igienico-sanitarie pertinenti. Tutte le informazioni saranno sempre a vostra disposizione.

 

coronavirus camino mascarillas

E i rifugi?

Molti di voi si chiederanno: come sarà la situazione nei rifugi? Beh, la verità è che la situazione sarà molto più favorevole di quanto si pensi. Oltre al protocollo fatto dalle autorità, ce n’è un altro fatto dall’Associazione dei Comuni del Cammino di Santiago (AMCS).

Tra le altre cose: il numero di pellegrini per camera sarà ridotto, i letti saranno distanziati, le lenzuola usa e getta saranno utilizzate per i pellegrini che non portano il sacco, gli oggetti personali (zaino e stivali) saranno disinfettati all’arrivo e ogni pellegrino li terrà in una borsa autochiudente; oltre a prendere la temperatura, sarà disponibile l’uso di una maschera e di gel idroalcolici. Tutti devono essere responsabili e contribuire all’igiene degli spazi comuni. Ad esempio, nei bagni ci saranno spray alcolici per disinfettare i bagni e le docce dopo ogni particolare utilizzo.

Vi assicuriamo che rivedendo il protocollo, non mancano i dettagli per garantire che tutto vada liscio!

Tutti pronti a partire

 

Oltre a tutti i protocolli che regolano le attività turistiche, il Cammino di Santiago ha un vantaggio rispetto ad altri tipi di turismo. Il Cammino è un tipo di turismo che si svolge all’aria aperta, attraverso ambienti naturali e rurali dove è facile mantenere una distanza di sicurezza e altre raccomandazioni sanitarie.

Finora, tutti noi abbiamo adattato nella nostra vita quotidiana i modi di vita del “nuovo normale”. Ora è il momento di iniziare a praticare attività come il turismo all’interno della nuova normalità!

Siamo sicuri che insieme continueremo a mantenere viva l’essenza del Cammino di Santiago, che è rimasto intatto per tanti secoli. Nonostante la distanza sociale, continueremo a lasciarci alle spalle l’individualismo e ad arricchirci di tutti i valori e l’apprendimento che questo magico viaggio ci offre.

Quindi, conoscete i pellegrini! Quest’estate sosteniamo insieme il turismo nazionale. Un settore che, nonostante le difficoltà, non ha smesso di lavorare con desiderio e illusione per offrirvi la migliore esperienza.

Ora più che mai, manteniamo vivo lo spirito del pellegrino e prendiamoci cura l’uno dell’altro in modo da poterci godere tutti! Da Viajes Camino de Santiago saremo lieti di consigliarvi su tutto ciò di cui avete bisogno.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *