La Via Aragonese, è una delle sezioni del Cammino Francese, e fa parte del Porto di Somport (Huesca). In totale ci sono quattro itinerari di pellegrinaggio che partono dalla Francia per raggiungere la provincia di Galizia e abbracciare l’Apostolo. Si dice che questo Cammino si unisca al resto nel Puente de la Reina, ma in realtà vicino al Cammino Navarrese, ce n’è solo uno che si unisce all’eremo di San Salvador, nella città di Óbanos.

Questo percorso ha un totale di 170 chilometri attraverso le province di Huesca, Saragozza e Navarra per raggiungere il Camino Navarro. Da quel punto si condivide la rotta francese. Durante sei tappe, il pellegrino potrà attraversare uno dei quattro sentieri giacobei già utilizzati dai pellegrini del Medioevo, la Via Tolosana. Parte della città francese di Arles fino al porto di Somport, essendo la più meridionale delle quattro rotte giacobine che raggiungono la penisola.

Progetta il Camino su misura per te
Iniziare

Allo stesso tempo, il pellegrino potrà godere di paesaggi incredibili e diversi ad ogni tappa. Troverete diverse località, farete un viaggio attraverso la sua storia, le sue tradizioni e le sue leggende.

Storia

La via Aragonese non è la più antica che esiste. Risale probabilmente all’XI secolo, quando i primi re d’Aragona decisero di ricostruire e migliorare la rete di comunicazione del loro territorio. Hanno riparato strade romane, costruito ponti, così come rifugi e bagni sulle strade principali. Il cambiamento è stato determinato dall’arrivo di pellegrini e viaggiatori al porto di Somport. Era una rete di autostrade e strade con ramificazioni provenienti da zone di Francia, Inghilterra, Italia, Italia, ecc. La comparsa di reliquie religiose ha aumentato il numero di monasteri e santuari. Questo ha portato alla creazione di nuovi percorsi per i pellegrini interessati ad accedere alle chiese e a contemplare i miracoli del Cammino di Santiago.