Camino Francés - Cacabelos

Informazioni su Cacabelos

Cacabelos è una città nella regione di El Bierzo, nella provincia di León e si trova sulla via francese. È uno dei comuni di León dove si parla il galiziano, quindi ha un interessante mix culturale. Questo villaggio ha tracce dell’uomo fin dal Paleolitico, quindi ha un’interessante architettura di diverse epoche oltre a un patrimonio naturale di grande bellezza.

Cosa vedere e fare a Cacabelos

L’eremo di San Roque

Questo è un edificio con molta storia che puoi visitare a Cacabelos. Don Mateo Chicarro, figura della piccola nobiltà locale, ricostruì la cappella di Vera Cruz nel 1590. Dopo alcuni anni il suo patrono cambierà la dedica a San Roque, poiché è il santo protettore contro la peste e questa aveva devastato diversi luoghi in quel periodo.

Fino ad oggi ha dovuto essere ricostruita “in fundamentis” in diverse occasioni, l’ultima nel 1789. Si possono contemplare al suo interno e accanto all’immagine di San Roque, due altorilievi in legno policromo del XVIII secolo. Questi rappresentano San Gil de Casayo e San Herberto de Cerdeña, che venivano dal monastero di Carracedelo.

Eremo di San Roque - Cacabelos

Piazza San Lazaro

Nel Medioevo fu costruito un ospedale fuori dalle mura di questo villaggio e l’edificio rimase in piedi fino al XVIII secolo. Nel luogo dove oggi si trova questa piazza, si trovavano sia l’ospedale che la sua cappella, e la zona è oggi un eccellente esempio di architettura popolare.

La chiesa di Santa Maria

Questa chiesa parrocchiale di Santa María fu consacrata con tutti gli onori dal vescovo di Santiago, Diego Gelmírez, nel 1108. Attualmente rimane in piedi solo l’abside romanica, a causa di una ricostruzione avvenuta nel XVI secolo. In seguito, l’edificio subì importanti riforme, come la costruzione di una nuova torre neoromanica nel 1904.

All’esterno si può vedere l’abside romanica, la torre neoromanica e un’immagine in pietra della Vergine del XIII secolo. Può anche essere molto interessante per il viaggiatore visitare il suo interno, che ha un’iscrizione romana, la cappella romanica, un Cristo crocifisso del XIII secolo e diverse incisioni del XVII secolo. È uno dei campioni architettonici più interessanti di Cacabelos.

Chiesa di Santa María - Cacabelos

Il ponte maggiore

C’era un ponte essenziale per attraversare il fiume Cúa dall’epoca romana a Cacabelos. Oggi si può godere di questa costruzione con sei volte di muratura bugnata, opera dei secoli XVI e XVIII e uno dei più monumentali, pezzo dei meglio conservati di tutta la provincia. Sotto il ponte c’è una piscina fluviale, quindi i dintorni sono un invito alla visita e nessun pellegrino dovrebbe perdere l’opportunità di visitare il luogo quando si trova nel villaggio.

Puente Mayor - Cacabelos

Via Santa Maria

Una passeggiata lungo questa strada è d’obbligo, poiché è la strada più nobile della città fin dal Medioevo, niente di meno. Tutte le strade e i vicoli del centro della città vi finiscono dentro. Le due porte più importanti del recinto furono aperte alle due estremità: Cimadevilla e San Andrés. Quella di Cimadevilla si trova accanto all’attuale eremo di San Roque e quella di San Andrés accanto alla chiesa parrocchiale di Nuestra Señora de la Plaza. Passeggiando per questa zona si possono vedere le rappresentazioni meglio conservate dell’architettura colta, religiosa e civile. Un viaggio nel passato di grande bellezza che nessun viaggiatore dovrebbe perdere.

Via Santa María - Cacabelos

www.cacabelos.org

Mapa de Cacabelos