A Santiago do Cacém, nel sud-ovest di Portogallo inizia il Via Vincentina. Offre 400 chilometri di sentieri pedonali che ci porteranno attraverso villaggi incantevoli, scogliere impossibili, paesaggi da sogno… Alla fine del percorso raggiungeremo il capo di San Vicente.

Andremo a visitare una delle zone costiere meglio conservate d’Europa. Ci godremo il Portogallo in un modo molto speciale, lontano dalle grandi città del paese vicino.

Questo percorso lungo la costa vicentina è diviso in due percorsi principali, il cosiddetto ‘Cammino storico’ e il‘Cammino dei pescatori‘ (Trilho dos Pescadores), e otto percorsi circolari. Il primo inizia a Santiago do Cacém e il secondo a Porto Covo, finendo entrambi a Cabo de San Vicente (zona di Algarve).

Capo St. Vincent

Quale itinerario scelgo nel Via Vincentina?

Dipende. Entrambi sono percorsi che possiamo fare, ma bisogna tener presente che l’uno e l’altro sono abbastanza diversi. Se l’Itinerario Storico percorre la parte più interna dell’Alentejo, il Sentiero dei Pescatori fa lo stesso con la zona costiera, entrambi sono inclusi nel Parco Naturale dell’Alentejo Sud-Ovest e della Costa Vicentina.

Pertanto, se la nostra idea è quella di goderci il mare, sceglieremo la seconda, e se vogliamo qualcosa di più rurale, la prima. Prenderemo anche in considerazione la nostra forma fisica, con chi facciamo il percorso e diversi altri dettagli che scopriremo di più in questa analisi di entrambi i percorsi della Ruta Vicentina.

Tutti i viaggi per fare il Camino de Santiago con il tuo cane
Ver