Se ti piacciono le escursioni nella natura, allora il Parco Naturale di Ponga è il posto da visitare. Un habitat ideale per coloro che godono delle belle viste panoramiche delle montagne e del paesaggio rurale, cercando il riposo e il relax che la campagna ha da offrire.

Qualificato da molti come l’Eden asturiano, questo parco ha più di 20 mila ettari di paesaggi, situato a ovest dei Picos de Europa e all’interno e nel comune di Ponga, nel settore centro-orientale della Cordigliera Cantabrica, confinante a sud con la provincia di León.

Tutti i viaggi del Camino de Santiago in bicicletta
Ver

In tutto il parco ci sono spettacolari foreste di vari tipi, di cui le faggete sono le meglio conservate della penisola iberica. La zona è coperta da prati, montagne calcaree, valli e pendii ripidi, torrenti e ruscelli che sfociano nei grandi fiumi: il Sella e il Ponga.

Flora e fauna del parco naturale di Ponga

Numerose specie abitano questi campi estesi, specialmente i cervi che si rifugiano attraverso i vasti boschi. Alla fine delle piogge estive, inizia la stagione dell’accoppiamento dei cervi, che attira centinaia di turisti per vedere i cervi lottare per le femmine, e in questo periodo sono previste visite guidate. Altre specie come l’orso bruno, la volpe, il capriolo, il camoscio e il cinghiale sono presenti nella zona.