Segovia, città e comune spagnolo appartenente a Castilla y León, uno dei suoi gioielli. Insieme ad Ávila e Salamanca, fa parte del trio di capitali di questa regione che sono state dichiarate Patrimonio dell’Umanità.

Si trova tra i fiumi Eresma e Clamores, su un’altura. Grazie al suo centro storico e al suo acquedotto, ha ottenuto lo status di patrimonio mondiale . Questa città ha una personalità propria data dal peso della sua storia e dalla sua preziosa eredità romana e medievale. Inoltre, una moltitudine di chiese romaniche, la Cattedrale e l’Alcázar compongono un paesaggio incredibile che spicca in queste terre castigliane.

Una città antica, con prove dell’occupazione dei Neanderthal 60.000 anni fa. Sia la città di Segovia che la sua provincia hanno un sacco di fascino. Segovia è anche un eccellente punto di partenza per esplorare la provincia e visitare il palazzo di La Granja o la riserva naturale di Hoces del Río Duratón, tra le altre opzioni.

Non c’è dubbio che le attrazioni di questo angolo di Castiglia sono sufficienti per diversi giorni, ma se ci manca il tempo torneremo sicuramente per continuare a scoprire ogni angolo di questa meravigliosa città.

Tutti i percorsi del Cammino di Santiago
Ver

Cosa vedere a Segovia?

Se hai deciso di visitare questa città e non hai idea di cosa puoi vedere oltre al suo famoso acquedotto, ti mostreremo cosa non puoi perdere a Segovia. Scopri perché si è guadagnata il titolo di Città Patrimonio dell’Umanità, passeggia per le sue strade e immergiti nella sua storia.

L’acquedotto di Segovia

È un acquedotto romano che portava l’acqua alla città spagnola di Segovia. La sua costruzione risale all’inizio del II secolo d.C. C., alla fine del regno dell’imperatore Traiano o all’inizio del regno di Adriano.

Si trova sulle rive del fiume Eresma e risale all’epoca degli iberici, che lo utilizzavano come sito militare per controllare l’accesso alla valle del Duero<