Santoña è una città molto importante nella regione e ha una grande influenza storica. Si dice che la caravella chiamata Santa Maria, una delle navi che portò alla scoperta dell’America, fu costruita lì. Inoltre, è da qui che proviene l’importante cartografo conosciuto come Juan de la Cosa, che fu il creatore della prima mappa del mondo nella storia dell’umanità.

L’attività principale del comune è l’estrazione mineraria ma è anche un villaggio di pescatori, nel suo porto si può trovare una grande varietà di pesce fresco. Storicamente è stato considerato uno dei principali porti di pesca della regione. La posizione di questa località, a pochi chilometri dal La Via del Nord. La posizione di questa località, a pochi chilometri da Laredo, le ha permesso di ricevere centinaia di turisti in cerca di bei paesaggi, amanti degli uccelli acquatici, del turismo rurale e delle riserve naturali.

Monumenti da fotografare a Santoña

Il Forte di San Carlos e il più antico della città, costruito a metà del XVII secolo come barriera difensiva nella baia. Il Forte di San Martín fu costruito nello stesso periodo del suddetto forte e aveva la stessa funzione difensiva. Questo è ora un centro culturale. Il Forte di El Mazo o Napoleone, costruito da questo personaggio come rinforzo per la difesa della città. C’è anche un’importante concentrazione di batterie e polveriere risalenti all’epoca di Napoleone.

Cose da fare nella regione di Santoña

Percorso del Faro del Caballo

Se ti piace l’attività fisica, allora puoi accettare la sfida di scendere 685 gradini e altri 111 per fare un tuffo nelle acque cristalline di questo luogo bello e roccioso. La costruzione delle scale è stata fatta sulla stessa roccia e nella discesa si possono vedere le forme scolpite dei pendii causate dal vento e dalla forza delle onde.

Il faro si trova sulle pendici del Monte Buciero e vi si può accedere attraverso un sentiero circolare, e a causa del gran numero di visitatori, è stato nominato come Best Spot 2014 dalla Guida Repsol, anche se non è attivo.

Percorso del Faro del Pescador

Anch’esso situato sulle pendici del monte Buciero e costruito nel 1864. Da lì la vista del Golfo di Biscaglia non può essere migliore, tuttavia, essendo l’unico faro che è attivo non è possibile accedervi.

Percorso verso gli ecosistemi forestali

Almeno 2 km. attraversano il Monte Buciero dal Forte Mazo al Faro del Caballo, che si può percorrere mentre si conosce la flora e i diversi ecosistemi che si formano nella fitta foresta.

Percorso per conoscere le cime del Monte Santoña, Peña Ganzo, Buciero e Atalaya attraverso un percorso circolare di 8 km.

Percorso della tradizione della pesca

Un percorso di 8 km. che porta ai tre Forti, la Plaza de Toros, il Paseo Marítimo e i principali monumenti della città. È un percorso che può essere preso da tutti i tipi di persone, dato che non rappresenta una grande difficoltà.

Paseo Marítimo a Santoña

Visita alla riserva naturale di Marismas

Un ambiente ecologico di grande importanza dove si possono osservare gli uccelli. Questa zona umida ha una grande varietà di molluschi, pesci, mammiferi, tra altre specie che si riparano nelle acque passive di questo spettacolare spazio naturale che è stato recuperato dalle autorità ambientali.