Con la fine dell’estate diamo il benvenuto all’autunno, una stagione molto interessante per fare il Camino de Santiago. Dopo l’equinozio d’autunno, il 23 settembre, i mesi autunnali vi sorprenderanno con bei paesaggi e un’esperienza di pellegrinaggio più tranquilla e intima. In questo articolo parleremo di tutto quello che dovete sapere se avete intenzione di intraprendere l’avventura di camminare il Camino de Santiago questo autunno dell’Anno Santo.

Vantaggi di fare il Camino in autunno

L’autunno porterà temperature più miti rispetto all’estate, e il caldo soffocante non sarà un grande problema sul tuo Camino. Le giornate saranno più corte e avrete più ore di fresco, soprattutto la mattina e la sera.

Il minor numero di pellegrini è uno dei principali vantaggi di questo periodo dell’anno, poiché la fine delle vacanze e il ritorno alla routine quotidiana alleggeriscono il traffico di escursionisti. Un percorso più tranquillo e intimo vi aspetta in autunno.

Potrai trovare facilmente un alloggio, dato che un minor numero di pellegrini renderà più facile ottenere un posto in un ostello o in un posto speciale e tranquillo. In questo Cammino avrai più tempo per goderti i luoghi che attraversi.

I paesaggi decidui sono i protagonisti di questo periodo dell’anno, con una gamma di colori che riempirà i vostri sensi. Tuttavia, a seconda del mese, del percorso e dei tratti che si scelgono, si possono anche trovare i primi paesaggi innevati. Inoltre, potrai vedere come si svolgono alcune delle attività agricole tipiche dell’epoca nei luoghi attraverso i quali passa il Cammino.