Con la fine dell’estate diamo il benvenuto all’autunno, una stagione molto interessante per fare il Camino de Santiago. Dopo l’equinozio d’autunno, il 23 settembre, i mesi autunnali vi sorprenderanno con bei paesaggi e un’esperienza di pellegrinaggio più tranquilla e intima. In questo articolo parleremo di tutto quello che dovete sapere se avete intenzione di intraprendere l’avventura di camminare il Camino de Santiago questo autunno dell’Anno Santo.

Vantaggi di fare il Camino in autunno

L’autunno porterà temperature più miti rispetto all’estate, e il caldo soffocante non sarà un grande problema sul tuo Camino. Le giornate saranno più corte e avrete più ore di fresco, soprattutto la mattina e la sera.

Il minor numero di pellegrini è uno dei principali vantaggi di questo periodo dell’anno, poiché la fine delle vacanze e il ritorno alla routine quotidiana alleggeriscono il traffico di escursionisti. Un percorso più tranquillo e intimo vi aspetta in autunno.

Potrai trovare facilmente un alloggio, dato che un minor numero di pellegrini renderà più facile ottenere un posto in un ostello o in un posto speciale e tranquillo. In questo Cammino avrai più tempo per goderti i luoghi che attraversi.

I paesaggi decidui sono i protagonisti di questo periodo dell’anno, con una gamma di colori che riempirà i vostri sensi. Tuttavia, a seconda del mese, del percorso e dei tratti che si scelgono, si possono anche trovare i primi paesaggi innevati. Inoltre, potrai vedere come si svolgono alcune delle attività agricole tipiche dell’epoca nei luoghi attraverso i quali passa il Cammino.

Un sentiero autunnale attraverso la foresta

In autunno si deve tener conto quando si cammina sul Camino

Se il tempo e la temperatura in autunno sono più miti, questo può anche significare l’arrivo delle prime piogge. Bisogna tener conto di questo fattore e attrezzarsi adeguatamente per evitare di bagnarsi: un abbigliamento impermeabile e un buon paio di scarpe sono molto importanti. calzature Cosa fare se piove durante il Cammino di Santiago?

In relazione a quanto sopra, il tuo zaino può essere più pesante, dato che dovrai portare un mackintosh o mackintosh, un cappotto e forse vestiti impermeabili e cambi di vestiti. Considera anche se puoi viaggiare su tratti innevati.

Dato che ci sono meno pellegrini, ci saranno meno persone nuove da incontrare, anche se in realtà si può sempre dire il saluto del pellegrino, perché è garantito che incontrerete altri camminatori come voi.

Alcuni servizi possono diminuire di disponibilità, come il trasporto di zaini, così come il numero di alloggi. Dato che è la bassa stagione è probabile che incontriate questa situazione, ma noi possiamo aiutarvi in questo compito.

Quale Cammino scegliere?

In realtà, vale la pena percorrere qualsiasi sentiero, perché l’esperienza del pellegrinaggio da sola è molto speciale. Tuttavia, puoi fare la tua scelta a seconda del paesaggio che vuoi vedere, o puoi optare per un percorso con più servizi.

Il Cammino Francese di Santiago è uno dei più attrezzati, e nei suoi ultimi 100 chilometri troverete tutti i servizi necessari, godendovi le belle foreste dell’interno della Galizia e i suoi prati di mais che stanno per essere raccolti. Lo stesso vale per il Cammino portoghese, anche se questo corre più vicino alla costa, e per esempio vi permetterà di conoscere il lavoro della vendemmia nelle Rías Baixas della Galizia.

I paesaggi d’alta montagna dell’autunno si trovano sul Cammino primitivo e le alte cime dell’Alto del Acebo, così come sul Cammino Francese con il mitico Alto do Cebreiro. Nonostante il suo nome, il Cammino dell’inverno è anche molto speciale in autunno, con i paesaggi bucolici della Ribeira Sacra.

La Ribeira Sacra in autunno

Dobbiamo insistere sul fatto che qualsiasi percorso può essere percorso in autunno, come il Cammino inglese il La Via del Nord, il Via de la Plata, il Finisterre e Muxía Way ecc. e tutti loro vi offriranno delle belle istantanee.

Cosa portare nello zaino?

Come già detto, in autunno può piovere e le temperature sono un po’ più fresche al di fuori delle ore centrali della giornata, soprattutto all’inizio di ogni tappa. Portare dei vestiti caldi e una protezione dalla pioggia è la cosa principale da considerare quando si prepara lo zaino.

Una persona che cammina in autunno quando piove

Cosa fare in un autunno pellegrino

Camminando per uno degli itinerari di Compostela si può scoprire il lavoro contadino locale che corrisponde ai mesi autunnali, come la vendemmia e altri raccolti. Oltre a camminare, alla fine di ogni tappa si può scoprire la cultura locale del villaggio alla fine della tappa, visitare i suoi monumenti e gustare la sua gastronomia. In Galizia si celebrano i magostos, feste in cui si raccolgono e si mangiano castagne arrostite. Oltre alle castagne, è il tempo dei vini e dei funghi, e potresti visitare una cantina o assaggiare la gastronomia locale.

Stufato galiziano

Quale itinerario scegliere, quale tratto percorrere, quale divisione delle tappe stabilire, trovare un alloggio… Queste sono domande importanti che devi porti per organizzare il tuo Cammino di Santiago, ma questo non deve fermarti quando fai il Cammino di Santiago in autunno. In questo articolo abbiamo voluto darvi alcuni consigli, e naturalmente offrirvi tutto l’aiuto necessario per rendere completa la vostra esperienza di pellegrinaggio.

Siamo qui per aiutarti a rendere il Camino più facile!

Anche questi articoli possono essere di vostro interesse: