Ci sono molti modi di fare il Camino: in un gruppo organizzato, con amici, in coppia, in famiglia, da soli… Molti di voi si chiedono spesso: è una buona idea fare il Cammino da solo? La verità è che in realtà… devi solo osare!

Una cosa da tenere a mente è che sul Cammino, tutti abbiamo bisogno di momenti di solitudine e di compagnia. Siamo sicuri che troverai quell’equilibrio sia che tu faccia il Cammino da solo o in gruppo. Anche se prendi l’iniziativa di iniziare il Cammino da solo, una delle cose magiche del Cammino è che troverai sempre qualcuno con cui camminare.

Nelle righe seguenti vi parliamo dei vantaggi di camminare da soli. Se vuoi davvero farlo ma hai paura, o se semplicemente non riesci a trovare un partner, osa prendere il controllo e fai il primo passo, ti assicuriamo che non te ne pentirai!

Il pellegrino “al singolare

Intraprendere l’avventura del Camino de Santiago da soli è senza dubbio un’ottima decisione. È un’esperienza che vi rafforzerà personalmente, che siate estroversi o meno. Prendere decisioni come questa per te stesso è un esercizio terapeutico che ti aiuta a prendere il controllo della tua vita. In altre parole: è davvero un’iniezionedi autostima.

Oltre al fatto di prendere decisioni per te stesso, c’è tutto il lavoro fisico e mentale che sperimenterai sul Camino. A livello mentale ed emotivo, camminare da soli è molto positivo un esercizio di riflessione e scoperta di sé molto positivo.

Vi assicuriamo che dopo questo, avrete voglia di mangiare il mondo!

Tutti i percorsi del Cammino di Santiago
Ver