Zafra Via Plata

Informazioni su Zafra

La bella città di Zafra è una miscela veramente attraente delle culture dell’Estremadura e dell’Andalusia nella sua architettura e nel suo stile di vita. Infatti, è affettuosamente soprannominato La Sevilla Chica. Questa villa offre un patrimonio architettonico eccezionale per godere, e allo stesso tempo si trova in un ambiente panoramico e tranquillo, lontano dal trambusto delle grandi città. Uno dei luoghi più particolari della zona per fare una sosta indimenticabile.

Cosa vedere e fare a Zafra

La Plaza Chica e la Plaza Grande

In una passeggiata per Zafra è essenziale passare da queste due belle piazze. La Plaza Chica è la piazza più antica ed era il luogo dell’antico mercato nei tempi passati. Qui si può vedere il vecchio municipio, un bellissimo edificio che oggi serve come tribunale. Una delle colonne dell’arquillo del Pan, quello che collega la Plaza Chica e la Plaza Grande, si trova in esso, e in esso si può vedere una rientranza di 0,835 metri, la canna castigliana, che era lo standard di misura per coloro che commerciavano nel luogo. La Plaza Grande è più fiorita e vivace. Ha imponenti portici che sono accompagnati da grandi palme. Quest’altra piazza risale al XVI secolo e fu sede di una chiesa medievale che fu sostituita dall’attuale chiesa della Concepción.

Plaza Grande Zafra

Chiesa del Campo e del Rosario

Fuori dalle mura di Zafra si trova il Campo e la chiesa del Rosario. Questo tempio risale all’epoca d’oro di Zafranse nel XVI secolo ed era originariamente un convento domenicano. L’edificio è impressionante e appare bianco sotto il solito cielo blu della città di Zafra.

Chiesa di Rosario Zafra

La cappella di San Giuseppe

La cappella di San José è rappresentativa dello spirito di apertura e apertura di Zafra durante la sua storia, poiché l’edificio era originariamente un tempio ebraico. Tuttavia, dopo la sua espulsione, la magnifica sinagoga fu trasformata in un tempio cristiano. Questa meraviglia architettonica e storica è oggi la Cappella di San Giuseppe, che non conserva più alcun simbolo ebraico.

Il Municipio e la Casa Blu

La città di Zafra aveva una grande tradizione di allevamento alla fine del XIX secolo e questo ha dato alla città un’enorme ricchezza in quel periodo. La Plaza de Pilar Redondo, con i suoi edifici ostentati e le sue ammirevoli facciate, ne è un buon esempio. Tra questi l’attuale municipio è un ex convento del XVI secolo, che passò nelle mani del concistoro nel 1836 dopo la confisca di Mendizabal. D’altra parte, si può contemplare dalla piazza la cosiddetta Casa Blu, un edificio modernista di grande bellezza ed eleganza. Si sa poco della sua storia, ma si dice che la nota scrittrice Dulce Chacón le dedicò alcune parole nella sua opera Cielos de barro.

Consiglio comunale di Zafra

Il Palazzo dei Duchi di Feria

Questo bellissimo edificio storico è attualmente un Parador ed è l’antico palazzo dei signori e duchi di Feria. Fu costruita nel 1441 dal II duca di Feria in un impressionante stile gotico. A differenza di altri pezzi conservati dell’epoca, che servivano come fortezza difensiva, questo edificio aveva la missione principale di mostrare la grandezza dei suoi proprietari.

Palazzo Duques Feria Zafra

La grande casa

Questo interessante edificio era la residenza di un importante e ricco mercante di Zafren chiamato Hernán López Ramírez. Fu costruito nel 1601 con un ingresso principale in marmo, che si apre sulla via Sevilla. La sua composizione architettonica è di stile classicista, così come il cortile centrale e la scala principale, entrambi ispirati ai trattati italiani. Questo edificio fu anche la residenza e il quartier generale di Giovanni Giuseppe d’Austria durante la guerra di secessione portoghese, un luogo ricco di storia.

www.zafra.es

Mapa de Zafra