DA OVIEDO A LUGO (150km)

Il re asturiano Alfonso II inaugurò questo percorso già esistente da Oviedo poco dopo la scoperta delle spoglie dell’Apostolo, piantando così il seme per milioni di futuri pellegrinaggi. La Via Primitiva, che inizia nella capitale asturiana ed entra in Galizia attraverso le montagne di Lugo, è la più antica via Xacoba. Se decidete di fare questo percorso, una delle costanti che vi accompagnerà sarà la gastronomia di montagna, sottolineando le pentole, i fagioli e l’ottima carne di manzo.

Arrivo a Oviedo

Il centro storico di Oviedo (Uviéu) vi trasporterà nel Medioevo asturiano. È una piccola città, pensata per il piacere del passante, grazie alle sue strade pedonali in cui ogni angolo ha un fascino particolare. Non si può iniziare il viaggio senza visitare il mercato di Fontán, il viale del sidro e la sua imponente cattedrale con una torre gotica e romanica.

Oviedo – Grado

Dificultad MedioTiempo estimado 6-7hDistancia28 Km

In questa prima tappa, si prenderà come punto di partenza la Cattedrale di San Salvador de Oviedo per lasciare la città, passando attraverso un paesaggio rurale tipico delle Asturie vicino al fiume Nalón. Vegas, colline, torrenti, prati, città e villaggi dove sembra che il tempo non sia passato, il che vi permetterà di conoscere la tradizionale vita rurale della zona.

A Grado/Grau potrete godervi la grande atmosfera del suo famoso mercato se vi fermate il mercoledì o la domenica. Inoltre, nel suo centro storico si trovano importanti costruzioni architettoniche del XVIII e XIX secolo, e le sue caratteristiche case indiane vi abbaglieranno.

Grado – Salas

Dificultad BassoTiempo estimado 5hDistancia23 Km

Si tratta di una zona con una grande tradizione giacobina in quanto si trova all’incrocio della strada interna verso la costa. A Freisnu troverete un santuario di grande devozione nella regione. Durante il palcoscenico troverete magnifici esempi di palazzi e palazzi asturiani e gli horreos tipici della zona. Il piccolo villaggio di Salas, al termine di questa tappa, si distingue per il suo patrimonio monumentale, dove si trovano numerosi resti del neolitico e tumuli dell’età del bronzo.

Salas – Tineo

Dificultad MedioTiempo estimado 5hDistancia22 Km

In questa sezione il Cammino entra in una zona di cowboy piena di grandi case, case di campagna, mulini ad acqua, incroci e vecchi eremi che ci ricordano la religiosità di altri tempi. La prima parte del tratto è una salita continua fino a La Espina, con una predominanza di zone boscose, per lasciare il posto, alla fine, a spettacolari vedute del borgo di Tineo. La ricchezza di questo paese si concentra nei suoi boschi di querce e faggi, alberi centenari, leggende e strade che portano a Santiago sono alcuni dei gioielli che il comune conserva

Tineo – Pola de Allande

Dificultad MedioTiempo estimado 7h’Distancia31 Km

In questa tappa si attraversano catene montuose e pedemontane, è un tratto pieno di saliscendi dove si entra nelle Asturie più profonde. La tranquillità e la solitudine del Cammino, insieme al paesaggio di mezza montagna ricco di cascine e villaggi, interromperanno il vostro viaggio e vi incoraggeranno a fermarvi a contemplare i dintorni.

Pola de Allande – La Mesa

Dificultad MedioTiempo estimado 5hDistancia20 Km

Vi trovate davanti alla tappa regina della Via Primitiva in quanto è quella che richiede il maggior sforzo fisico, ma tutto sarà ricompensato dall’essere una delle più belle. La salita al Puerto del Palo può essere fatta su strada o su una pista sterrata. Arrivati in cima arriveremo al villaggio abbandonato di Montefurado, da dove varrà la pena fermarsi a contemplare il panorama che si ha di fronte.

La Mesa – Grandas de Salime

Dificultad Medio-AltoTiempo estimado 4h 30′Distancia18 Km

Dopo la dura tappa di ieri, oggi c’è una passeggiata in discesa verso il lago artificiale di Grandas de Salime. Se non si ha la possibilità di attraversarlo in barca, si dovrà uscire prima dell’ultimo tratto di discesa e dirigersi verso Murias su una pista.

Una volta a Grandas, è d’obbligo una visita al suo museo etnografico, situato nell’antica canonica, di grande interesse e in continua evoluzione, e alla chiesa di San Salvador.

Grandas de Salime – A Fonsagrada

Dificultad MedioTiempo estimado 6h 30′Distancia28 Km

La tappa inizia a Grandas de Salime, l’ultimo tratto del Cammino Primitivo di Santiago, seguendo sempre il tracciato della strada, che si alterna a qualche sentiero e a qualche sterrato, tutti ben segnalati. Salendo verso il Puerto del Acebo si trova il villaggio di Bustelo del Camín, l’ultimo villaggio asturiano prima di raggiungere i 1.300 metri del passo. La Comunità Autonoma della Galizia inizia proprio quando si inizia a scendere dall’Alto de O Acevo. Vi troverete nel bel mezzo di un grande parco eolico, dopo il quale vi aspetta una discesa continua e dolce. Non sarà difficile dedurre che ci si trova di fronte a una montagna pura e dura in cui spiccano l’alto valore del paesaggio e i piccoli centri abitati.

Grandas de Salime – O Cádavo

Dificultad MedioTiempo estimado 6hDistancia26 Km

Questa tappa si caratterizza per la sua durezza, ma premierà enormemente i panorami e i sentieri circondati da estese foreste di alberi autoctoni. La discesa dall’Ospedale di Montouto ci metterà alla prova le ginocchia, così come le successive scivolate che dovremo attraversare per raggiungere O Cádavo, in provincia di Lugo.

O Cádavo – Lugo

Dificultad Medio-AltoTiempo estimado 7hDistancia32 Km

Nonostante sia una tappa lunga, diventa sopportabile quando le piste sono finalmente completate. Camminerete lungo ampi sentieri che entrano ed escono da fitti boschi con vegetazione autoctona galiziana. Alle porte di Lugo si trova il paese di Nadela, che passerebbe inosservato se non fosse per l’interessante croce sul bordo del Cammino e che la tradizione ne ha fatto un luogo di sosta per fotografare i pellegrini.

Lugo

Se c’è una città galiziana che ha un rapporto forte, solido e molto antico con il Cammino di Santiago, è Lugo. Antico accampamento romano di Lucus Augusti. Questa città è definita dai suoi numerosi resti romani, tra cui la cinta muraria che circonda il centro storico di oltre due chilometri dichiarata dall’UNESCO patrimonio dell’umanità. Conosciuta anche come la capitale gastronomica della Galizia, non si può partire senza aver reso omaggio a uno dei tanti ristoranti del centro storico, dove la qualità e i buoni prezzi sono garantiti.

**Dopo aver lasciato l’alloggio i nostri servizi saranno terminati.

QUESTO VIAGGIO COMPRENDE

  • 11 Giorni / 10 notti di allogio
  • Trasporto badagli tra le tappe
  • Credenziale (Passaporto del Pelllegrino in regalo)
  • Assitenza telefónica 24 ore per casi di emergenza
  • Assicurazione di viaggio
  • Documentazione completa
  • Supplemento individuale: 165 €/pax
  • Colazione: 65 €/pax
  • MP (colazione e cena): 195 €/pax
  • Notte extra: 55€ ind. / 70€ doppia

PREZZO

  • 285 € pax Alberghi
  • 465 € pax Hostali e Hoteli

ALLOGGIO

 Alberghi

La scelta perfetta se viaggiate da soli, se avete un piccolo budget o se volete vivere il Cammino al 100%. Gli ostelli sono la sistemazione perfetta per incontrare altri pellegrini. Dispongono di camere miste organizzate in letti a castello, bagni separati per sesso, cucine attrezzate, lavanderia e aree comuni dove è possibile rilassarsi e riposare.

Hoteli e Hostali

Abbiamo selezionato per voi le migliori sistemazioni disponibili su questa rotta. Combiniamo il resto in piccole e accoglienti pensioni con hotel di qualità superiore per garantirvi la migliore esperienza nel vostro Camino de Santiago.