La foresta di Oma è stata creata tra il 1982 e il 1985. Si trova nella Riserva della Biosfera Urdabai, nel comune di Cortézubi(Vizcaya). Questo boschetto consiste in un gruppo di alberi modificati artisticamente dallo scultore e pittore Agustín Ibarrola, la cui casa si trova vicino all’opera.

L’intenzione originale dell’artista era di creare una foresta animata che allude alla relazione tra natura e presenza umana. Per farlo, ha catturato questa visione in alberi, creando un’opera d’arte interattiva.

Vedi tutti i nostri viaggi
Ver

Ha giocato con i colori, il punto di vista, la profondità e naturalmente questo supporto naturale fino a raggiungere l’obiettivo desiderato. L’interpretazione consiste proprio nell’essere parte di questo gioco che l’autore ci propone e nel camminare attraverso la foresta di Oma osservandola da diversi punti di vista. In questo modo si possono distinguere diverse forme e animali, che cambiano a seconda della prospettiva. Queste rappresentazioni corrispondono alle rappresentazioni paleolitiche della Grotta di Santimamiñe, che si trova vicino alla foresta.

Un albero dipinto di rosso