Come funziona il Camino de Santiago in un gruppo?

Il funzionamento del Camino de Santiago in gruppo è molto semplice. Immaginate un viaggio incredibile tra amici, beh, lo stesso.

 

Circa un mese prima del viaggio chiuderemo il gruppo e vi invieremo la documentazione del vostro viaggio con tutte le informazioni dettagliate (bus / nomi degli alloggi / incontro di benvenuto / dossier con raccomandazioni / polizza di assicurazione).

 

Una volta che tutto il gruppo è arrivato a Sarria, le guide vi incontreranno in una riunione di benvenuto per conoscersi, per informarvi sulla dinamica del viaggio e per risolvere tutti i vostri dubbi. Vi forniranno anche le credenziali, gli adesivi per il trasporto dei bagagli e vi regaleranno una maglietta e una capasanta da pellegrino. Questo primo giorno non camminiamo, possiamo cogliere l’occasione per bere qualcosa, conoscerci meglio e fare una piccola visita al villaggio.

 

Durante una settimana percorreremo i 110 chilometri che separano Sarria da Santiago de Compostela. Cammineremo una media di 20 chilometri al giorno in 5 tappe. Naturalmente ognuno al proprio ritmo. Creeremo anche un gruppo Whatsapp in cui la guida ci proporrà delle fermate per riposare e aspettare gli altri e dei luoghi di interesse che possiamo visitare.

Una volta arrivati alla fine della tappa, i nostri bagagli ci aspetteranno alla reception del nostro hotel assegnato. Dopo aver fatto la doccia e riposato un po’, la guida suggerirà un posto dove pranzare e chi vorrà potrà unirsi e scambiarsi esperienze. Solo se è possibile, organizzeremo qualche attività come concerti o queimadas per animare il pomeriggio con i nostri compagni di Cammino.

 

È un viaggio di convivenza in cui si finisce sempre per creare legami molto forti tra i membri del gruppo. Ci piace vedere come una volta arrivati a Santiago, quelle persone che una settimana fa erano estranei, finiscono per essere in molti casi amici per la vita.

Vedi altre domande sui pellegrini
Progetta il Camino su misura per te
Iniziare