Lungo tutti i percorsi di pellegrinaggio ci sono una moltitudine di elementi e indicatori che vi aiuteranno a trovare la strada, rendendo praticamente impossibile perdersi.

La freccia gialla: Questo è il segno più importante e quello che troverai più spesso sul tuo Camino de Santiago. Li troverete ogni pochi metri dipinti sugli alberi, sulle facciate delle case, sui pali elettrici, per terra, sulle chiese, sulle rocce, sui cartelli verticali. Sono sempre in mostra e il loro colore accattivante non passerà mai inosservato.

Pietre miliari o marcatori chilometrici: sono la seconda segnaletica più importante del Cammino di Santiago di Compostela. Sono costruzioni di pietra e cemento su cui di solito appare la freccia gialla, la conchiglia di capasanta e, a volte, i chilometri per andare a Santiago de Compostela.

Anche se sono simili, il loro design e la frequenza d’uso possono variare da una comunità all’altra. In Galizia troverete una pietra miliare ogni 500 metri, che servono anche a segnare luoghi di una certa importanza storica, religiosa o monumentale.

Segnali stradali e pannelli informativi: avranno un design o un altro a seconda della comunità autonoma in cui ci troviamo.

Conchiglia di capasanta: Dopo la freccia gialla, la capasanta è il simbolo del Camino per eccellenza. Il più comune è quello di trovarlo su uno sfondo blu, che identifica la Via come un
Itinerario culturale europeo
.

Nelle strade di molte città e villaggi troverete la capasanta placcata in bronzo che, insieme ad altri segnali, vi indicherà la via d’uscita dalla città.