DA OURENSE A SANTIAGO (110 Km)

Gli ultimi 110 chilometri del Camino Sanabrés si percorrono lungo questo percorso, completando la Vía de la Plata. È considerato uno dei tratti più autentici ed è il preferito da molti pellegrini che decidono di fuggire dal trambusto di altre strade più trafficate nei mesi estivi. Un’opzione perfetta se siete alla ricerca di tranquillità, di paesaggi straordinari e della natura selvaggia che caratterizza le montagne galiziane.

Arrivo ad Ourense

Ourense è il capoluogo dell’omonima provincia. Questa città, attraversata dal fiume Miño, ha il suo massimo identificativo nei ponti multipli che attraversano questo fiume, per unire le due parti della città. Qui si può visitare la sua Cattedrale (risalente al XII secolo) che mette in evidenza il Portico del Paraíso, un omaggio al Portico de la Gloria di Santiago di Compostela. Si può anche visitare il Convento de San Francisco e il suo centro storico ben conservato, pieno di svago, atmosfera e buona cucina. Infine, ogni buon pellegrino visita le terme della città, alcune delle quali, come Chavasqueira, sono gratuite.

Buon Cammino!

Ourense – Cea

DificultadBassoTiempo estimado 4h 30′Distancia21 Km

Si parte dal ponte romano di Ourense, dove si dovrà scegliere tra i due possibili itinerari esistenti: quello di Tamallancos o quello di Canedo, entrambi ben segnalati e di analoga difficoltà. I due percorsi si uniscono nuovamente all’altezza di Casanovas, da dove avranno solo 2 chilometri a sinistra fino a raggiungere la fine della tappa di Cea.

Cea è una città famosa in Galizia per il suo ricco pane, che ha la Denominazione di Origine. Nel villaggio è possibile visitare la Plaza Mayor e la Torre dell’Orologio.

Cea – Lalín

Dificultad MedioTiempo estimado 7hDistancia34 Km

Questa seconda tappa si caratterizza per essere la più lunga e difficile di questo percorso, ma ha un grande interesse paesaggistico e monumentale. Fino a Castro Dozón avrete due alternative, quella ufficiale che vi porterà a Cotelas, e quella non ufficiale che vi porterà al meraviglioso Monastero di Oseira e che aumenta la tappa di 5 chilometri. Nonostante la distanza, si consiglia di prendere la seconda opzione per godere della bellezza del Monastero, conosciuto come “Escorial Gallego”, per la sua monumentalità. Da questo punto, per arrivare a Lalín si trovano una serie di sentieri naturali che attraversano parrocchie e piccoli villaggi.

Una volta a Lalín, non si può lasciare il villaggio senza sedersi a mangiare lo straordinario stufato galiziano preparato in questa zona, considerato uno dei migliori della Galizia. Qui si può visitare anche la chiesa di Goiás, un tempio romanico costruito nel XII secolo.

Lalín – Bandeira

DificultadBassoTiempo estimado 4h 30′Distancia17 Km

Partendo dal centro di Lalín, dovrai seguire i punti di riferimento e le frecce per raggiungere il lungomare del fiume Pontiñas, un tratto molto piacevole per i pellegrini. Dopo aver attraversato la zona industriale di Lalín, il sentiero si alterna a sinistra con la strada, passando per il ponte medievale di Taboada. Questo tratto del Cammino è davvero interessante, sia per la sua ricchezza monumentale che per le sue bellezze naturali e ambientali. Troverete la chiesa romanica di Santiago de Taboada dove potrete timbrare la vostra credenziale. Attraverserete il Pazo de Trasfontao prima di raggiungere Silleda, da dove dovrete solo attraversare il ponte sul fiume Toxa per raggiungere la fine della tappa di Bandeira.

Bandeira è il secondo centro abitato del comune di Silleda. Il Centro Cultural Vista Alegre, è uno dei più importanti edifici del patrimonio culturale del nucleo. In questo luogo potrete gustare la tradizionale empanada galiziana, che è un piatto tipico della località.

Bandeira – Santa cruz de Rivadulla

Dificultad BassoTiempo estimado 3h 30′Distancia15 Km

Si lascia Bandeira sulla strada nazionale per seguire una strada sterrata fino a Dornelas, con la sua magnifica chiesa. La strada continua alternando strada e strada sterrata fino a San Miguel de Castro e Taberna do Seixo, dove è possibile sigillare la credenziale e ricaricare le energie prima di iniziare la discesa verso Ponte de Ulla. Da qui si segue la stessa strada nazionale fino al fiume Ulla, fermandosi alla cappella di Nostra Signora di Gundián, cappella di grande devozione della zona. Dopo aver attraversato il vecchio ponte sul fiume Ulla si saluta la provincia di Pontevedra per entrare in A Coruña attraverso Santa Cruz de Ribadulla, dove si conclude la tappa.

A Santa Cruz de Ribadulla, concello de Vedra, spicca l’omonimo pazo, conosciuto anche come Granxa de Ortigueira e già Torre de Ortigueira.

Santa Cruz de Rivadulla – Santiago di Compostela

DificultadBassoTiempo estimado 4hDistancia22 Km

Oggi si consiglia di partire presto per approfittare della giornata a Santiago. Durante i primi tre chilometri della tappa si attraversano boschi rigogliosi fino a Lestedo, dove si può fare una deviazione verso Pico Sacro.Si dove si gode di un’impressionante vista panoramica della zona. Dopo aver raggiunto A Susana, vi troverete nel comune di Santiago. Il Cammino entra nella città attraverso il quartiere Sar e dopo aver attraversato il suo ponte romano, si sale a Castrón Douro per entrare nel centro storico attraverso l’Arco di Mazarelos, e si arriva alla Piazza del Obradoiro.

Sei arrivato a Santiago di Compostela, la città dove la pioggia fa magia sulle pietre bagnate. Dopo aver timbrato le vostre credenziali in ogni tappa e aver raccolto le vostre Compostela, dopo tutto lo sforzo, sarà tempo di godervi la città, ve la sarete guadagnati. Speriamo che vi piacerà passeggiare per il centro storico, gustare una birra fresca accompagnata da una deliziosa tapa, ballare e cantare in un foliada, o provare alcuni dei suoi liquori tradizionali, tra le mille e una cosa che questa piccola ma grande città offre.

Eccoci qui! Scopri di più su Santiago de Compostela in questo post!

Santiago di Compostela

Questa è una giornata di addii per molti, la fine di una strada e, perché no, l’inizio di molti. L’ultimo giorno sorgerà con una strada più nella vostra vita, ma non una strada di chilometri, ma di esperienze, emozioni e nuove amicizie, un viaggio che vi proietterà nella vostra vita e vi aiuterà a continuare a camminare liberi verso i vostri obiettivi.

Ce l’avete fatta! Congratulazioni, pellegrini!

* Dopo aver lasciato l’alloggio, i nostri servizi saranno conclusi.

QUESTO VIAGGIO COMPRENDE

  • 7 Giorni / 6 notti di allogio
  • Trasporto badagli tra le tappe
  • Credenziale (Passaporto del Pelllegrino in regalo)
  • Assitenza telefónica 24 ore per casi di emergenza
  • Assicurazione di viaggio
  • Documentazione completa
  • Supplemento individuale: 95 €/pax
  • Notte Extra a Santiago: 55€ ind. / 70€ doppia
  • Colazione: 45 €/pax
  • MP (colazione e cena): 130 €/pax

PREZZO

  • 325 € pax en en camera doppia

ALLOGGIO

Hostali e Hoteli

Abbiamo selezionato per voi le migliori sistemazioni disponibili su questa rotta. Combiniamo il resto in piccole e accoglienti pensioni con hotel di qualità superiore per garantirvi la migliore esperienza nel vostro Camino de Santiago.