Tutto quello che c’è da sapere sulla Via Inglese

Ponte de ume

Perché la via inglese?

Se state pensando di fare il Cammino di Santiago quest’anno, questo percorso è un’ottima opzione. Perché? Ebbene, tra le altre ragioni, perché il percorso della Via Inglese è uno dei meno affollati esistenti.

Questo percorso vi permetterà di scoprire ad ogni passo impressionanti paesaggi galiziani. È un’opzione interessante da prendere con calma, considerando alcune fermate extra. Nelle righe seguenti spieghiamo il perché!

Potresti essere interessato anche a: Origine del Cammino di Santiago

La via inglese: un percorso per gli audaci

Il percorso del Cammino inglese era quello seguito dai pellegrini del Nord Europa. Questi intrepidi viaggiatori hanno compiuto la prima parte del percorso in barca, fino a raggiungere la costa galiziana. Dalla Scandinavia e dall’Islanda, i pellegrini usavano le vie del mare un tempo percorse dai loro antenati vichinghi. Immaginate di iniziare la Via navigando i mari dalla Danimarca o dalla Scozia! Se oggi ci sembra una vera avventura, pensate a come si sentirebbero i pellegrini del Medioevo.

Dopo l’emozionante viaggio in barca, sbarcarono principalmente nei porti di Ferrol e A Coruña. Da questi punti iniziarono il loro cammino a piedi verso Santiago. Grazie a questi primi pellegrini, a poco a poco si è consolidato il percorso che oggi conosciamo come il Cammino inglese.

Sono sicuro che stai già ricevendo quel piccolo verme di sentirti come un pellegrino intrepido!

Da Ferrol o da A Coruña?

Qui spieghiamo la durata

Se iniziate a camminare da A Coruña, percorrerete una distanza totale di 78 chilometri. Da Ferrol, invece, il percorso è lungo 122 chilometri. Quindi, se volete prendere la Compostela, vi consigliamo di partire da Ferrol. Da Ferrol farete un totale di 5 tappe, con una media di 25 km al giorno.

In entrambi i casi, la credenziale non avrebbe alcun effetto se la English Way è completata in bicicletta, in quanto la distanza minima per questa media è di 200 chilometri.

Camminatore sulla via inglese

A piedi le tappe

Come abbiamo già detto, il percorso parte dalle città di Ferrol o A Coruña. Questi due luoghi, pieni di storia e di magia, offrono molte cose da visitare. In linea con il nostro tema, la costa di A Coruña ha uno stretto rapporto storico con l’Inghilterra. Ricordiamo i tentativi degli inglesi di conquistare A Coruña nel XVI secolo, comandati dal pirata Drake. Tentativi frustrati secondo la storia, grazie a María Pita, eroina della città.

Da Ferrol, la traversata corre verso Pontedeume, una bella “vila mariñeira”. Una volta a Pontedeume, con il Fragas do Eume così vicino, il nostro consiglio è di passare una seconda notte per conoscere le meraviglie che questa piccola città ha da mostrare. Vi assicuriamo che la visita a Fragas non lascia indifferente nessuno. Questa foresta è uno dei tesori verdi della Galizia e fa parte della rete dei Parchi Naturali. Senza dubbio, Pontedeume è un must per gli amanti della natura: spiaggia e foresta, cosa si può chiedere di più?

A Betanzos si può godere una passeggiata attraverso il suo bellissimo centro storico. In essa spiccano diversi monumenti gotici, sia civili che religiosi, ed è interessante notare che le porte medievali della città sono state conservate. Tutto questo è stato dichiarato sito storico e artistico per il suo enorme valore patrimoniale. Quindi, sappiate che Betanzos vi offre un fantastico pomeriggio culturale!

Dopo Betanzos, la strada entra nel magico interno della Galizia. Nel tratto che va dall’Hospital de Bruma, Sigüeiro e fino a Santiago, si possono godere di meravigliosi paesaggi rurali. Questo può aiutarvi a conoscere la cultura del luogo e a godere di momenti di autentica disconnessione. Perfetto per liberare lo stress!

Divertimento senza pensieri

Come avrete già notato, questo percorso è magico. Lungo la Via Inglese troverete di tutto: storia, abbaglianti paesaggi naturali, spiaggia, sole, costa, l’intimità dei bellissimi paesaggi rurali dell’interno… E naturalmente, come non può essere altrimenti in Galizia, una gastronomia squisita. Le nostre bocche si annaffiano solo a pensarci!

E nel caso aveste ancora dei dubbi, vorrei dirvi che… non devi preoccuparti di nulla! Anche se questo percorso non è così trafficato come altri, è perfettamente segnalato e riconosciuto. I servizi durante il tour non sono così abbondanti come su altri itinerari, quindi è necessario fare scorta prima di partire. Ma va bene, in realtà è un vantaggio, perché potrete godervi il tour con più pace e tranquillità.

Vi invitiamo a lasciarvi andare e a fare il primo passo, vi assicuriamo che gli altri verranno da soli!

Speriamo che questo articolo vi sia piaciuto e vi incoraggiamo a raccontarci la vostra esperienza sulla via inglese. E per gli amanti dei cani, vi invitiamo a prendere in considerazione la possibilità di camminare con il vostro animale domestico. Qui troverete tutte le informazioni sui cani!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *