Somport riesce a deliziare tutti i visitatori e pellegrini del Cammino di Santiago con i suoi spettacolari paesaggi di alta montagna. Questo confine tra Spagna e Francia è costituito dal valico dei Pirenei centrali. Si trova tra la valle del fiume Aragón, nel versante spagnolo, e la valle del fiume Aspe, nel versante francese.

Quieres hacer el camino de santiago y no sabes por donde empezar

La storia ci dice che il nome Somport deriva dal Summus Portus dei Romani e che dall’XI secolo questo itinerario era già utilizzato dai pellegrini del sud Europa, che seguivano il Cammino di Arles, uno dei più popolari del pellegrinaggio medievale. Questo accadde fino a quando i banditi navarresi e baschi che si stabilirono in questa zona nel XII secolo, fecero sì che la strada per Roncesvalles fosse la preferita.

Attualmente, questo è ancora una volta uno dei percorsi preferiti che mostra l’opportunità di vivere esperienze uniche e meravigliose. In questo articolo vi mostreremo alcuni dettagli utili per poter godere di questa strada per Santiago.

Somport

Cosa vedere e fare a Somport?

Il porto di Somport è considerato un passo di montagna obbligatorio per i pellegrini che seguono la via francese attraverso l’Aragona, conosciuta anche come via aragonese. Si trova a più di 1.600 metri di altitudine e si collega con la città di Puente la Reina in Navarra, dove si unisce al Cammino Francese da Roncesvalles.

La Via Aragonese è stata una delle più importanti vie di pellegrinaggio medievali per i viaggiatori provenienti dalla Francia e dall’Italia. Oggi, con i suoi 165 km, è considerato il secondo itinerario più frequentato per completare il pellegrinaggio a Santiago. Questo itinerario attraversa le province di Huesca, Saragozza e Navarra, e parte della sua attrattiva è dovuta al fatto che conserva più tradizioni.

165 chilometri del percorso da Somport a Puente la Reina passano attraverso 20 paesi pronti a fornire servizi di base. Le città più grandi e riconosciute su questo percorso sono Jaca, che conta circa 12.000 abitanti, e Sangüesa con circa 5.000 abitanti.

In media si può dire che c’è un villaggio ogni 8 km, quindi questa strada è solitaria, una caratteristica che le conferisce una sensazione unica di tranquillità e libertà. La strada del Somport permette di meditare, rilassarsi e godere di splendidi paesaggi naturali.

Il primo viaggio da Somport a Puente La Reina è una discesa che culmina a Jaca. L’itinerario continua attraverso la valle del fiume Aragona e prima di concludere è possibile attraversare Obanos, dove termina la tranquillità del percorso e inizia una nuova tappa che incontra il percorso francese di Roncesvalles.

È importante notare che la cosa più affascinante che si può vedere a Somport è la natura che ti circonda, tipica di un parco nazionale di questa natura. Potrete godere di bellissime montagne, ricoperte di neve, vegetazione tipica della zona e di un’aria fresca e rivitalizzante.

A Somport troverete anche la stazione sciistica con gli scenari migliori per la pratica di questo sport nei Pirenei. I circuiti attraversano bellissimi paesaggi con fitte foreste.

Que ver y hacer en Somport

Dove posso mangiare e dormire?

La Via Aragonese ha circa 18 ostelli destinati ai pellegrini. Di questi ostelli, il 50% sono pubblici, gestiti da comunità o associazioni religiose. Per quanto riguarda gli hotel che includono deliziosi ristoranti, di seguito ne citeremo alcuni dei più popolari.

Per quanto riguarda gli hotel che includono deliziosi ristoranti, ecco alcuni dei più popolari.

Hotel des Voyageurs – Somport

Questa antica e tradizionale locanda sulla strada per Santiago de Compostela, è uno dei luoghi di soggiorno più famosi durante il vostro viaggio attraverso Somport. Con tradimenti familiari che sono passati attraverso 7 generazioni, questo hotel di charme ospita atleti, turisti e pellegrini. Dispone di 27 camere che possono costare da 42 a 80 euro.

Se non è il vostro desiderio di soggiornare in questo luogo si può ancora gustare alcuni dei suoi piatti deliziosi. Alcuni dei suoi piatti tipici sono la garbure e la trota ripiena di funghi porcini.

Ostello Aysa

Questa locanda non è esclusiva per i pellegrini, ma qui si può essere molto confortevoli. Può essere prenotato e può costare da 14 a 55 euro. Ha un bar-ristorante e un negozio di alimentari. È possibile usufruire del suo servizio informatico e Wi-Fi. Oltre alla ricevuta della vostra bicicletta.

Gîte Le Somport-Espace Nordique

Aperta tutto l’anno, questa locanda richiede la prenotazione anticipata. Gli sciatori che visitano questa zona preferiscono rimanere qui, ma i pellegrini possono trascorrere un tempo confortevole. Il prezzo dipenderà dalla stagione dell’anno e dispone di cucina, bar e caffetteria ad uso gratuito.

Come arrivare a Somport?

Como llegar a Somport

Molti pellegrini preferiscono iniziare il loro viaggio in questo luogo e per arrivare prima di tutto a Jaca. Da Saragozza e Huesca ci sono 3 treni al giorno. Da questi 2 treni continuano per Canfranc, dove si può prendere l’autobus per Somport.

Così come gli Alosa Buses che collegano direttamente Jaca con Huesca, Saragozza e Pamplona. Una volta arrivati potete prendere un autobus da Jaca alla destinazione desiderata senza alcun problema.

Se il pellegrinaggio è iniziato a Saint Jean Pied du Port, è necessario percorrere circa 130 km e sono disponibili diversi mezzi di trasporto, si può viaggiare in auto, autobus, treno o taxi. A seconda del metodo scelto, il tempo può variare.