All’interno di Castilla y León troviamo belle città come Burgos con la sua maestosa cattedrale o Segovia con il suo impressionante acquedotto. In questa occasione metteremo in evidenza le cose essenziali da vedere se si decide di visitare Ávila.

Come per il Camino de Santiago, l’ascesa della città avvenne nel XVI secolo. Divenne un’importante meta di pellegrinaggio a causa della presunta apparizione di Santa Teresa di Gesù.

Cosa vedere?

Questa città non può essere lasciata indietro in questa comunità autonoma, e ancor meno essendo la più alta della Spagna. Dichiarata patrimonio dell’umanità dall’Unesco, Ávila non è nota solo per la sua altitudine. La città si distingue per le mura medievali che delimitano il centro storico della città. Una volta entrati nelle sue mura, vi sembrerà di essere tornati indietro nel tempo. Troveremo palazzi rinascimentali, chiese romaniche e anche molti elementi medievali. Scopri di seguito quello che non puoi perdere se visiti Ávila.

Il Muro di Ávila

Il muro

È il segno distintivo della città. Ha un perimetro totale di 2516 metri ed è praticamente di forma rettangolare. La sua struttura si mantiene completa come quella di Segovia. Se avete tempo, è consigliabile visitarla per apprezzare i dettagli che nasconde, ed è anche possibile salire a vederla ad un prezzo economico.

Cattedrale d'Avila

La cattedrale

Considerata la prima cattedrale gotica in Spagna, è stata dichiarata monumento nazionale e patrimonio dell’umanità. Si trova in posizione centrale, attaccato al muro. Come fatto curioso, è ancora incompiuto ed è murato per evitare che si deteriori.