Sarria ●Cosa vedere e fare a Sarria?

Cosa vedere e fare in Sarria

Siamo di fronte ad una delle città più importanti di Lugo, una città con un fascino che non ci lascerà indifferenti senza scegliere di visitarla. Sarria assume una grande importanza in Galizia, e ciò è dovuto al fatto che per molti pellegrini è diventato il punto di partenza del Cammino di Santiago. Questa strada collega il Cammino di Santiago di Francia con il Cammino del Nord ed è l’ultimo punto di partenza del percorso in quanto si trova a 111 chilometri da Santiago e soddisfa la distanza minima per ottenere la Compostela.

Un punto di partenza di quel giorno per giorno è più visitato in quanto è il modo per raggiungere l’obiettivo in cinque o sei tappe. Se volete fare questo itinerario in meno di una settimana non esitate a scegliere il Camino de Santiago di Sarria.

Essendo al centro della via giacobina, la storia medievale è strettamente legata ai pellegrinaggi e disponeva di rifugi come l’ospedale di San Antonio dove ricevevano un letto, cure primarie in caso di feriti e cure.

 

COSA VEDERE?

Che si decida di visitare Sarria o di iniziare il nostro Camino, questa città ci invita a conoscerla a fondo. Ci troviamo in una delle più grandi località di Lugo, e sebbene per alcuni sia un punto di passaggio, contiene una grande offerta culturale e architettonica che non possiamo ignorare.  Una città che ci racconta la sua storia medievale e non possiamo non visitare una ad una le meraviglie che ci offre.

Oltre alla sua offerta monumentale, questo comune vanta numerosi e incredibili paesaggi naturali nei pressi del fiume Sarria che ci lasceranno a bocca aperta.

Monastero della Maddalena

Si tratta di uno degli edifici più emblematici di Sarria, conosciuto anche come Convento de la Merced. Una costruzione che si distingue per la sua chiesa, con la facciata plateresca e il chiostro gotico.

Nelle immediate vicinanze si trova il Miradoiro do Cárcere, con un moderno transetto, da cui si gode una bella vista sulla città, così come l’antica Prigione Preventiva, un edificio carcerario dagli anni ’30 agli anni ’50, e il vecchio ospedale di San Antón, che oggi ospita il palazzo di giustizia.

Monasterio de la Magdalena Sarria

Chiesa di Santiago de Barbadelo

Una bella chiesa situata a tre chilometri da Sarria, dipendente da questo comune. Dedicata all’Apostolo Santiago, le sue origini risalgono al X-XI secolo, poiché nel luogo c’era un monastero. La chiesa è stata costruita accanto a questo monastero. Parte della sua originalità romanica è stata conservata fino ad oggi, anche se nel XVIII secolo la sua abside originale è stata sostituita da un’altra con forme rettangolari. Potremmo evidenziare alcuni elementi di questa chiesa come la torre sulla facciata, il portale che conserva la sua origine romanica o i capitelli delle colonne e la sua pittoresca decorazione. La figura dell’Apostolo è ciò che più ci colpisce dentro di lui.

 

Iglesia de Barbadelo Camino Frances desde Sarria

 

 

Chiesa di El Salvador

Siamo nel centro di Sarria, vicino ai resti del Castello di Sarria. Lì incontreremo una piccola chiesa parrocchiale con elementi di stile romanico e gotico del XIII secolo. La sua facciata si distingue per le facciate, oltre che per la parete nord. La facciata è coronata da un campanile del 1860, e la fontana nella stessa piazza, conosciuta come Fuente de San Salvador, risale allo stesso anno.

 

Iglesia de San Salvador Sarria

 

 

Chiesa di Santa Mariña de Sarria

Si tratta di un edificio romanico del XII secolo che è stato sostituito da quello attuale del XIX secolo, di aspetto gotico. La sua facciata bicolore in pietra e bianco e i suoi dipinti che alludono alla Santa Compaña e il suo orologio nella torre sormontata da un ago piramidale attirano l’attenzione.  Al suo interno si trovano diverse rappresentazioni dell’immaginario galiziano del XIX secolo: Cristo Crucificado, San Xoán e Santa Mariña. Si raggiunge salendo una scala che lascia spazio ad una bella vista sui dintorni.

 

Torre della Fortezza

Passeggiando, nella parte più alta, si possono vedere i resti di un castello del XV secolo, anche se le origini risalgono al XII secolo. E’ stato costruito su un vecchio castro e sulla cima si poteva vedere quasi tutta Sarria. È comunemente conosciuta come “Torre do Batallón”, ma non è quella giusta. Un fatto importante è che durante una rivolta fu distrutta e poi ricostruita, ma a causa del suo abbandono fu portata allo stato deplorevole che possiamo osservare oggi.

Possiamo continuare con un lungo elenco architettonico e storico, spiegando uno ad uno ad uno ciò che possiamo trovare nella nostra passeggiata attraverso Sarria, ma abbiamo indicato i più significativi e quelli che non si possono perdere. Non meno importanti sono i luoghi pittoreschi come la famosa scalinata, il belvedere del carcere, il museo etnografico del pane, ecc. Potremmo attraversare questo villaggio se facciamo il Camino, ma se andiamo in visita, anche se abbiamo abbastanza tempo per visitarlo e conoscerlo, questa città ha alcune attrazioni che valgono la pena di investire un altro giorno.

 

DOVE MANGIARE?

Dopo aver passeggiato per le strade di questo incantevole villaggio e aver visitato tutti gli angoli che ha da offrire, non tutto sarà una visita culturale. La gastronomia che offre Sarria è qualcosa che non possiamo far passare, quindi per la nostra esperienza nell’organizzazione del Cammino di Santiago di Sarria e per l’opinione dei nostri clienti vi consigliamo:

Pulpería Luis

 Si tratta di una tipica pulpería galiziana in cui possiamo trovare un polpo, uno stile feira. Ha la reputazione di essere una delle migliori di Lugo. Un luogo molto familiare e casalingo in cui, oltre a gustare il suo piatto forte, il polpo, non possiamo tralasciare il suo vino e il suo aguardiente. Ci offre un ampio menu che ci permette di completare il pasto in modo economico.

Hotel Roma

Il ristorante si trova al piano terra dell’hotel, uno stabilimento con storia. Ci offre una gastronomia galiziana molto elaborata con prodotti della zona e di qualità. Ha una carta grande tra cui scegliere, non sapremo da dove cominciare. Anche se siamo indecisi o semplicemente vogliamo goderci il cibo in modo economico, abbiamo il menu del giorno.

Cafetería Polo

Se, d’altra parte, vogliamo un’atmosfera più informale, in cui, oltre a degustare la gastronomia locale, vogliamo saltare il menu galiziano, Cafetería Polo è il nostro posto. Oltre al menù con piatti tipici, il menù comprende panini, hamburger e squisite pizze.

Per qualcosa di più leggero e se il tempo è bello, non dimenticate di visitare uno dei bar del Malecon dove potrete godervi una piacevole serata con una bibita e una tapa lungo il fiume.

 

ATTIVITÀ ALL’APERTO

La cosa più normale in una città o villaggio è visitare i suoi monumenti e gli spazi naturali e gustare la sua gastronomia. Ma non tutto si basa su questo, e potremmo voler optare per attività diverse e per un turismo attivo. Come abbiamo già sottolineato in precedenza, Sarria ha incredibili spazi naturali come il complesso ricreativo di O Chanto, sulle rive del fiume Sarria. Possiamo praticare la pesca, la caccia nelle riserve, le escursioni a piedi o a cavallo.

Dopo aver letto questo articolo è possibile che oltre ad essere curiosi della città si voglia fare il Cammino di Santiago. Se è così, non perdete tempo e scoprite di più sul Cammino di Santiago da Sarria.

 

Sono sicuro che ti interesserà anche tu:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *