Informazione

Oggi partiremo da Mérida per fare una tappa più interessante che ci porterà alla città di Alcuéscar. In termini di difficoltà, è una sfida più attraente delle tappe precedenti, con una salita quasi costante dalla città di Aljucén (dove alcuni pellegrini decidono di accorciare la tappa). Passeremo vicino al bacino di Proserpina, e cammineremo attraverso boschi e macchie mediterranee.

Carta geografica

Ci lasciamo alle spalle la città di Mérida dalla concattedrale di Mérida.
Santa María la Mayor
Lasciamo Merida e ci dirigiamo verso Calle del Ferrocarril, dove attraversiamo i binari del treno, che non è più in funzione, ma che ci collegherà oggi con i dintorni di Alcuéscar. Poco più avanti attraversiamo un ruscello e facciamo una deviazione verso l’acquedotto romano di Los Milagros. Continuiamo dritti ignorando le numerose rotonde per raggiungere la strada che porta al lago artificiale di Proserpina. Continueremo su questa strada e attraverseremo la A-5 con un ponte, per continuare su questa strada verso il lago artificiale.

Costeggiamo la diga e ci lasciamo alle spalle il complesso residenziale di Proserpina, per dirigerci verso una pista sterrata che ci metterà sulla strada per Carrascalejo. Fate attenzione, perché questa uscita è difficile da vedere se non siete attenti. Ci lasciamo alle spalle il villaggio di Carrascalejo per seguire un sentiero sulla destra che ci porta ad attraversare la A-66 per raggiungere Aljucén.

Lasciamo Aljucén per la strada N-630, che ci porta ad attraversare il fiume Aljucén e cominceremo a salire poco a poco. Poco prima di raggiungere un’area di servizio abbandonata, devieremo su un sentiero attraverso i pascoli per passare attraverso il Parco Naturale di Cornalvo. Entriamo nella provincia di Cáceres quando lasciamo il parco naturale, e continuiamo fino all’Arco de la Cáparra. In questa zona dobbiamo fare attenzione alle frecce gialle, perché è facile perdersi. Continuiamo fino alla Cruz de San Juan, che ci porta ad una collina, dove giriamo a destra per dirigerci finalmente verso gli ultimi 5 chilometri che ci separano dall’entrata di Alcuéscar, dove finisce questa tappa.

Considerare

Questa tappa, oltre ad essere lunga, è un po’ più complicata delle precedenti, ma sarà molto più divertente dei percorsi attraverso i campi a cui siamo abituati nella provincia di Badajoz, quindi sarà molto più piacevole. Poiché la tappa è un po’ lunga da Mérida, alcuni pellegrini accorciano la tappa ad Aljucén, anche se si consiglia, se possibile, di arrivare ad Alcuéscar.

Luoghi di interesse

  • Eremo di Nuestra Señora de la Asunción – Alcuéscar
  • Eremo della Vergine di Fatima – Alcuéscar
  • Chiesa di San Andrés – Aljucén
  • Chiesa di Santa Lucía del Trampal – Alcuéscar

Piatti tipici

  • Caldaie
  • Fagioli e sottaceti di tinca
  • Salsicce iberiche
  • Briciole
  • Vino Pitarra

Fotografie

Ostelli

Ostello comunale di El Carrascalejo

Direzione: Paraje La Cuesta, s/n 06894 El Carrascalejo (Badajoz).

Telefono: (+34) 618 979 583

Email: [email protected]

Web: Non disponibile

Ostello Molino de Pancaliente

Direzione: Avenida de José Fernández López, s/n 06800 Mérida (Badajoz).

Telefono: (+34) 682 514 366

Email: [email protected]

Web: Non disponibile

Ostello Municipale di San Andrés

Direzione: C/ San Andres 21 06894 Aljucén (Badajoz).

Telefono: (+34) 691 231 248

Email: [email protected]

Web: Non disponibile

Città

Alcuéscar

Municipio: Alcuéscar

Provincia: Cáceres

Habitantes: 2554

Merida

Municipio: Mérida

Provincia: Badajoz

Habitantes: 59548