Era il 1745 quando Fra Martín Sarmiento tornò da Madrid in Galizia per fare un pellegrinaggio a Santiago de Compostela, come documentato nel libro “Viaje a Galicia”. Ha viaggiato lungo la costa tra Pontevedra e Padrón, che lo ha portato a Santiago de Compostela dove, in occasione dell’Anno Santo, ha vinto il Giubileo. Continua a leggere per saperne di più sul Percorso Padre Sarmiento.
Questo itinerario di Padre Sarmiento, che nel suo tratto finale si congiunge al Cammino Portoghese, è di quasi 190 affascinanti chilometri dove più di due terzi del percorso ci porteranno a conoscere la regione di Salnés. Attraverso di essa viaggeremo in un paesaggio unico, ci delizieremo con l’eccellente gastronomia e la viticoltura, dove l’Albariño avrà un grande protagonismo, e ci immergeremo nella storia, tradizione e cultura.
L’itinerario va dalla città di Poio Pontevedra attraverso Sanxenxo, O Grove, Meaño, Cambados, Vilanova de Arousa, A Illa de Arousa, Vilagarcía de Arousa e Padrón fino a Santiago de Compostela. Un viaggio attraverso la regione di Salnés, città natale di Albariño, storia vivente della Galizia, che possiamo fare a piedi o in bicicletta.
 

Il Percorso Padre Sarmiento è difficile?

No. E ‘proprio progettato per voi per godere di tutto, dal camminatore o ciclista più esperto al più giovane della famiglia. Inoltre, sebbene sia diviso in nove fasi, potrete adattarlo alle vostre esigenze e realizzare le fasi che ritenete necessarie.
Questo itinerario galiziano di Padre Sarmiento è suddiviso in nove tappe con partenza a Pontevedra e arrivo a Santiago de Compostela. E’ segnalato e non presenta grandi dislivelli.

1° giorno: Da Pontevedra (Poio) a Sanxenxo (25 Km.)

I nostri passi saranno diretti dal ponte O Burgo de Pontevedra fino alla città di Poio dove godremo il Monastero di San Juan de Poio, una meraviglia architettonica del VII secolo dove cominceremo a sentire la storia di questo Itinerario del Padre Sarmiento.
A questo punto conosceremo il villaggio di pescatori di Combarro, dove potremo ammirare gli hórreos, le case di pietra e il suo quartiere antico del XVIII secolo, tutti con il mare come testimone. Continueremo il nostro percorso fermandoci al punto di vista di A Granxa e finiremo nella capitale per eccellenza del turismo in Galizia: Sanxenxo.
 
Sanxenxo

2° giorno: da Sanxenxo a O Grove (19,5 Km.)

Il mare è il protagonista di Sanxenxo e sia a Punta Faxilda, da dove vedremo l’isola di Ons e un tramonto impressionante, e nel punto di vista di Punta Vicaño, saremo pieni dell’essenza della Comarca O Salés.
Qui dobbiamo visitare l’eremo di A Lanzada e goderci le spiagge di Polvorín, Canteira, Ouriceira e, naturalmente, il meraviglioso ecosistema di dune che troveremo ad A Lanzada.
O Grove

3° giorno: Da Grove a O Grove (29 Km. tappa circolare)

Storia, natura e gastronomia ci aspettano nella culla dei frutti di mare. O Grove ha un fascino speciale, assaggeremo questo villaggio di pescatori dal primo momento e assaporeremo i migliori frutti di mare innaffiati con un eccezionale albariño.
Possiamo salire fino alla cima della Siradella per godere di una vista eccezionale, visitare il porto di O Grove, andare sull’isola di Toja e vedere la sua peculiare cappella coperta di conchiglie di capesante o godere di qualsiasi vista sull’estuario di Arousa.

Giorno 4: Da O Grove a Cambados (22,2 Km.)

Se O Grove era la regina galiziana dei frutti di mare, Cambados è la regina del vino Albariño. Paesaggi di vigneti, nobiltà e storia si fondono in questo bellissimo villaggio di pescatori. Il quartiere di Santo Tomé merita una visita per la sua particolare architettura e tesori come la Torre di San Sadurniño, in memoria delle epiche battaglie contro i Vichinghi. Anche il pazo di Montesacro, o le rovine di Santa María de Dozo. Termineremo la giornata in piazza Fefiñáns, una delle piazze più ammirate della Galizia.
Cambados

5° giorno: Da Cambados a A Illa de Arousa (18 Km.)

Prima di lasciare Cambados non dobbiamo perdere il mulino a marea ‘A Seca’, uno dei più caratteristici mulini ad acqua di mare della Galizia. La costa ci accompagnerà fino a trovare il ponte che ci porterà all’Illa de Arousa. Il porto di O Xufre, il faro di Punta Cabalo, le rocce che il vento ha plasmato di Os Cons e Can do Forno, un punto di vista spettacolare, sono un must in questa tappa.
Illa de Arousa

6° giorno: Da A Illa de Arousa a Vilanova de Arousa (17 Km.)

A Vilanova de Arousa il nostro Cammino di Padre Sarmiento converge con la variante spirituale del Cammino Portoghese, origine di tutte le strade. Attraverseremo il ponte di Arnelas, origine di una leggenda medievale del XVI secolo, e vedremo il pazo Baión. Potremo anche godere del Parco Naturale del Carreirón, visitare la casa-museo dello scrittore Ramón María del Valle-Inclán e degustare ottimi frutti di mare e vini.
Vilanova de Arousa
 

7° giorno: Da Vilanova de Arousa a Vilagarcía de Arousa (12 Km.)

Sulla strada per Vilagarcía de Arousa scopriremo la preistoria nelle incisioni rupestri di Los Ballotes e Meadelo. Le spiagge sabbiose di As Sinas e il villaggio di pescatori di Vilaxoán ci aspettano prima di arrivare a Vilagarcía, il porto di Compostela. Dove ammireremo il Pazo de Vista Alegre e il Convento, che è stato dichiarato Monumento Storico-Artistico Nazionale.
Vilagarcía de Arousa

8° giorno: Da Vilagarcía de Arousa a Padrón (25,3 Km.)

Sulla nostra strada per Padrón passeremo per Catoira. Qui i vichinghi sono ricordati a Torres de Oeste durante il loro pellegrinaggio vichingo che si tiene la prima domenica di agosto. Lì, l’estuario di Arousa e il fiume Ulla formano il confine naturale tra Pontevedra e A Coruña. Non andate senza fermarvi a Carril per assaggiare le sue vongole a denominazione di origine e passeggiare per Cortegada.

9° giorno: da Padrón a Santigo de Compostela (23 Km.)

Da qui sarà il Cammino Portoghese che ci conduce alla Cattedrale di Santiago, dove Fray Sarmiento vinse il suo giubileo nel 1745. Ma prima di arrivare a Padrón, visitate la casa museo della scrittrice galiziana Rosalía de Castro, una delle protagoniste della Camelia e assaggiate i famosi peperoni della zona.
Santiago de Compostela Padre Sarmiento

Suggerimenti e informazioni utili

Scarica qui la guida ufficiale del Percorso del Padre Sarmiento con i progetti e i dettagli della stessa, uffici del turismo, telefoni di interesse, alloggi, luoghi di interesse, luoghi di interesse, attività sportive…..
Preparare il percorso in anticipo, portare acqua e cibo e seguire le indicazioni senza lasciare la strada.
Divertirsi senza fretta e organizzate ogni tappa secondo le vostre esigenze.
Non danneggiare la flora, alcune piante e alberi hanno un valore incalcolabile, rispettano il patrimonio storico-artistico e osservano gli animali senza disturbarli.
Nessuna accensione del fuoco.
Raccogli la spazzatura e troverai dei posti predisposti.
Carica sempre il tuo cellulare di notte per non andare senza batteria.
Indossare abbigliamento adeguato per ogni stagione dell’anno. Ricordate che in questo itinerario l’umidità vi accompagnerà e le temperature durante tutto l’anno oscillano tra i 10 e i 28 gradi.
Scopri quanto tempo ci vorrà prima di iniziare la tappa.

Se vai con gli animali, tienili legati e controllati.

Ulteriori informazioni su Percorso Padre Sarmiento QUI.