Il Camino de Santiago è uno dei percorsi di pellegrinaggio più importanti del mondo. La sua origine risale all’epoca medievale, precisamente al VIII secolo, quando l’eremita Pelayo trovò i resti dell’apostolo San Giacomo nel “Campus Stellae”, oggi conosciuto come Santiago de Compostela.

Si può immaginare il clamore che questa scoperta provocò in una società così religiosa come quella del Medioevo. Gente di tutta Europa si mise in pellegrinaggio, formando le diverse vie di pellegrinaggio che sono arrivate fino ai giorni nostri. In questo post vi raccontiamo tutto sulla Via Francese, uno dei percorsi giacobini più richiesti.

Storia della via francese

La storia del
Il Cammino Francese di Santiago
risale all’epoca medievale. Il suo legame fondante è lo sviluppo del romanico legato all’ascesa dell’ordine di Cluny in Francia e all’avanzata della Riconquista nella penisola iberica.

La prima via di pellegrinaggio che esisteva era la
Modo primitivo
che partiva da Oviedo e passava per Lugo per arrivare a Santiago. A quel tempo, il potere risiedeva a Oviedo, ma con il passare degli anni e l’avanzare della Riconquista contro gli arabi, il potere si spostò gradualmente verso sud. León guadagnò peso e rilevanza, e la rotta francese divenne la più importante di tutte.

La Rotta Francese servì come forza motrice per lo sviluppo sociale, culturale ed economico della Penisola. Grazie a questa via, l’avanzata europea ha raggiunto il nostro territorio passando per la Francia. Inoltre, il percorso francese ha lasciato nella sua scia i migliori esempi di arte romanica e gotica del nostro paese. Tale è la qualità e la quantità del suo patrimonio che questo itinerario
è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.
.

Pellegrini che arrivano in un ostello

Itinerario del Cammino Francese

Il percorso francese ha una distanza totale di 773 chilometri. Il percorso ufficiale inizia a Saint Jean Pied du Port (Francia) e termina nella magnifica Plaza del Obradoiro di Santiago de Compostela.

Il percorso è composto da un totale di 31 tappe che attraversano i territori di Francia, Navarra, La Rioja, Castiglia e Leon e Galizia. Spiccano tappe emblematiche come la prima, da Saint Jean Pied du Port a Roncisvalle, o Sarria Portomarín. Oltre a punti emblematici della nostra geografia come Pamplona, Puente la Reina, Logroño, Burgos, Atapuerca, León, O Cebreiro o Arzúa.

Qual è la divisione più comune in tranche?

Per ottenere la Compostela bisogna completare gli ultimi 100 chilometri del percorso se si cammina, o gli ultimi 200 chilometri se si pedala. Per questo motivo è comune per i pellegrini che camminano l’ultimo tratto del percorso:
da Sarria a Santiago de Compostela
L’ultimo tratto dell’itinerario, che attraversa interamente la Galizia. Per quanto riguarda i &#