Lo zaino sul Camino de Santiago

peregrino

Se alla fine abbiamo deciso di seguire una delle vie giacobine per raggiungere Santiago de Compostela, ci si presentano molti dubbi e domande sulla preparazione di questa. Uno di loro tra gli altri è cosa portare nello zaino, ma andremo oltre e partiremo dalla base di questo problema, quale zaino scegliere?

Per i pellegrini novizi può non essere una delle loro preoccupazioni e non le attribuiscono molta importanza. Essi optano per l’opzione di trasportare qualsiasi tipo di zaino pensando che non è importante e scegliendo l’opzione più economica. Questo non significa che spenderemo un sacco di soldi per uno zaino adatto a questo tipo di viaggio.

Questo percorso giacobeo ci regala paesaggi incredibili, cammineremo circondati da boschi, natura, assaggeremo la gastronomia tipica di ogni luogo, faremo un impressionante tour attraverso la storia. Incontreremo persone provenienti da tutto il mondo, godremo di momenti di incontro personale e infine incontreremo la maestosa Cattedrale di Santiago, meta di ogni pellegrino sul Camino.

Affinché questo viaggio idilliaco non diventi una tortura, in questo articolo proveremo una delle due cose più importanti per completare con successo il viaggio. Uno di loro è la Calzature per la via di Santiago e un altro che è quello che tratteremo è il tipo di zaino per realizzare il percorso.

TIPI DI ZAINO

La scelta del tipo di zaino è un vero e proprio mal di testa in quanto ce ne sono molti tipi. Molti pellegrini non scelgono correttamente e questo è un errore che normalmente si commette. Dobbiamo ricordare che il tipo di zaino è importante, lo porteremo con noi tutto il giorno percorrendo lunghe distanze. Per scegliere lo zaino perfetto per il Camino de Santiago dobbiamo avere diversi fattori come la capacità, le caratteristiche, l’adattamento al nostro corpo, il peso, ecc.

Capacità

La prima cosa che dobbiamo fare quando scegliamo il tipo di zaino è decidere la sua capacità, che alla fine determinerà il peso dello zaino. Dobbiamo tener conto del fatto che la capacità è misurata in litri per sapere come sceglierla. Il peso che porteremo nello zaino durante ogni tappa è un fatto e un fattore molto importante. Non dobbiamo peccare portando uno zaino troppo piccolo o troppo grande.

Secondo la nostra esperienza nel fare e organizzare il Camino de Santiago, si consiglia che lo zaino ha una portata di circa 35 a 45 litri se il tempo lo accompagna e di circa 50 a 60 litri se siamo in inverno. Questo perché in inverno dobbiamo portare più bagagli che in estate, quando la nostra attrezzatura è più leggera. Successivamente saremo in grado di vedere i diversi livelli di capacità a seconda del bagaglio che siamo pronti a passare il Cammino.

Zaino 35 litri: capacità ideale per ogni pellegrino che vuole intraprendere l’avventura con il minimo bagaglio.

Zaino da 40 litri: Una capacità in cui il pellegrino potrà attraversare la Via della Luce, con la cosa giusta e necessaria per viaggiare. La capacità più consigliabile se il tempo è buono.

Zaino da 45 litri: Questa capacità è ideale per climi non molto caldi ma anche non molto freddi. Come il precedente è leggero e saremo in grado di superare le tappe con difficoltà e disagio.

Zaino da 50 litri: Questa capacità è troppo per qualsiasi pellegrino in estate. Finiremo molto più stanchi ad ogni tappa. Una grande capacità per il bel tempo, ma piccola per l’inverno.

Zaino da 55-60 litri: Nei mesi freddi, questo è quello giusto.

Attenzione, oltre alla capacità dello zaino si consiglia spesso che il suo contenuto non superi il 10% del peso corporeo. Cioè, se una persona pesa 70 kg, l’ideale sarebbe che il peso massimo dello zaino era di 7 kg. Anche se solo quel 10% è un riferimento, se fosse inferiore sarebbe molto meglio. Meno ci portiamo dietro, meglio è, solo l’essenziale.

Dimensione

Il passo successivo va di pari passo con la capacità dello zaino ed è la dimensione dello zaino. Proprio come i pantaloni, una giacca o una t-shirt in questo tipo di accessori esiste taglia. Sono dati in base alla lunghezza della schiena. Questa lunghezza sarà misurata dalla base del collo fino all’estremità dell’osso dell’anca. Si può pensare che non è necessario scegliere la taglia, che uno zaino è uno zaino ma tutti i corpi non sono uguali e se vogliamo andare il più confortevole possibile dobbiamo tenerne conto. Vi lasciamo un tavolo per farvi un’idea delle dimensioni che usiamo.

UOMO:

Altezza / lunghezza del tronco:

160-175 cm / 45 -52 cm170-185
cm / 50-57 cm180-200
cm / 55-62 cm

E’ UNA COSA SERIA:

Altezza / lunghezza del tronco:

160-175 cm / 45-52 cm170-185
cm / 50-57 cm180-200
cm / 55-62 cm

Caratteristiche

Abbiamo parlato sia della capacità che delle dimensioni, ma non sono gli unici fattori da prendere in considerazione nella nostra scelta. Dopo aver deciso la capacità e trovato la nostra dimensione dobbiamo vedere alcune caratteristiche che faciliteranno il nostro percorso.

Dovremo scegliere uno zaino con scomparti e tasche separate per poter organizzare i complementi che portiamo con noi e cose importanti come la documentazione, la cassetta di pronto soccorso o anche il telefono cellulare.

Che lo zaino include una copertura impermeabile perché il tempo è imprevedibile e sappiamo tutti che è possibile o molto probabile che nel nord anche se il tempo è buona pioggia.

L’altezza dovrebbe essere regolabile, pur avendo scelto la dimensione che potrebbe essere necessario regolare sulla schiena per poter camminare più comodamente.

Uno zaino forte con cuciture rinforzate poiché ci sono molti chilometri che percorreremo e lo zaino soffrirà parecchio. Non è un complemento decorativo, è uno degli elementi principali.

Il rinforzo lombare e le cinghie regolabili sia al torace che alla vita è una caratteristica essenziale, sarà adattato in questo modo al corpo ed eviteremo possibili disagi alla schiena e al collo.

Avendo pastiglie sulle spalle aiuterà ad ammortizzare il peso ad ogni passo che facciamo, evitiamo disagio e lesioni.

Abbiamo numerato forse le caratteristiche che non si possono perdere nella scelta del vostro zaino ma se avete un po ‘di più come il vano acqua o un porta bastone, meglio di meglio, tutto l’aiuto è poco. Se il tuo zaino soddisfa questi dettagli, abbiamo trovato lo zaino perfetto.

COME ORGANIZZARE LO ZAINO

Lo zaino diventerà parte di te durante ogni tappa, ne sarai per così dire uno. Ecco perché dobbiamo evitare lesioni o disagi durante il trasporto, ma come facciamo? Se abbiamo scelto bene il nostro zaino sarà imbottito e pronto per adattarsi a noi, ma un altro fattore che dipende da noi per evitare di avere un brutto momento è la distribuzione delle nostre attrezzature.

Dobbiamo distribuire tutto ciò che prenderemo in modo equilibrato, in modo che il punto di equilibrio in noi resti centrato. Dovremo mettere in fondo tutto ciò che non usiamo durante la fase di ogni giorno. Tutto ciò che è più pesante sarà regolato all’interno in modo che sia il più vicino possibile alla schiena. Quando abbiamo messo tutto in basso, il resto dello spazio sarà utilizzato per trasportare le cose di cui abbiamo bisogno sul palco, in modo che siano a portata di mano. Infine, lo zaino porterà scomparti, li riserva per materiale di prima mano, come acqua, un po ‘di panna, cibo, ecc.

Come ultimo consiglio, quando si organizza è preferibile mettere le cose in sacchetti, preferibilmente non di plastica a causa del rumore. Se siete accompagnati in questa avventura, distribuire il peso, è possibile condividere alcune cose come la cassetta di pronto soccorso o il cibo.

Infine, dopo la scelta e l’acquisto del nostro zaino, consigliamo di preparare lo zaino per controllare il peso che porteremo. Dovremo mettere tutto ciò che pensiamo di portarci alla strada, già essere vestiti, il sacco a pelo, il kit di pronto soccorso, ecc. Dopo averlo preparato lo pesiamo ed è possibile che facciamo l’errore di credere che sia in quel 10% ma è possibile che abbiamo contato solo con l’indispensabile e non abbiamo messo gli accessori che porteremo. È un vero e proprio mal di testa, non vogliamo che sia una tortura sulla strada a causa dello zaino, e non sappiamo cosa dovremmo o non dovremmo metterci dentro, quindi vi consigliamo di chiedervi se avete dei dubbi: “Cosa mi avete portato al Cammino di Santiago?

SE OPTIAMO PER IL TRASPORTO BAGAGLI…..

Questa è un’opzione piuttosto comoda. Se quello che vogliamo è non preoccuparsi del peso, prendere tutto quello che vogliamo o crediamo necessario e portare in ogni tappa solo un piccolo zaino con qualcosa da mangiare e acqua, questa è la scelta migliore. Ci sono aziende che si occupano del trasporto dei bagagli dall’alloggio all’alloggio dopo ogni tappa completata, quindi non dovete preoccuparvi di portare il peso di tutti i vostri bagagli o perché dovreste e non dovreste portarci. Questo è uno dei servizi che offriamo nella nostra agenzia se decidete di contare su di noi per organizzare per voi il Cammino di Santiago. Camminare senza preoccupazioni.

Hai avuto una brutta esperienza? Consiglieresti uno zaino in particolare? Diccelo e aiuta i futuri pellegrini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *