La Compostela ➤ Diploma ufficiale del peregrinno

Compostela

Cos’è Compostela?

La Compostela (erroneamente nota come Compostelana) è un documento rilasciato dalle autorità ecclesiastiche che certifica ai pellegrini la realizzazione del Cammino.

Requisiti per ottenere il Compostela

Per ottenerlo, devono essere soddisfatti solo questi tre requisiti:

1. Aver completato gli ultimi 100 km di qualsiasi percorso del Cammino di Santiago a piedi o 200 km in bicicletta. 

2.  Dite che avete fatto il pellegrinaggio per motivi religiosi o spirituali.

3. Consegnate all’Ufficio del Pellegrino le credenziali con i francobolli che avete raccolto durante il vostro pellegrinaggio. Ricordate che dovete mettere almeno due francobolli al giorno per dimostrare che avete percorso la distanza minima. Una volta controllati i dati, riceverete indietro la vostra Credenziale.

Cosa succede se non ho motivi religiosi o spirituali per ottenerlo?

Come abbiamo detto, dimostrare ragioni religiose o spirituali è uno dei requisiti per ottenere la Compostela. Ma chi non confessa la propria fede religiosa e ha fatto un pellegrinaggio per motivi non religiosi non se ne andrà a mani vuote, ma riceverà un certificato di pellegrinaggio al posto della Compostela.

Quanti chilometri sono necessari per ricevere la Compostela?

La distanza minima che dovrete percorrere per ottenerla dipenderà da come farete il Cammino di Santiago.

Se percorrete il Cammino, avrete bisogno di almeno 100 chilometri, cioè le ultime tappe di ogni percorso. Nel caso del Cammino francese, bisogna partire almeno da Sarria, da Tui se si decide di fare il Portoghese, da Vilalba per il Nord, da Lugo se si decide di fare il Primitivo, da Ferrol per l’Inglese e da Ourense se si sceglie il Sanabrés o la Vía de la Plata.

Ma se si fa il Cammino in bicicletta, è necessario percorrere una distanza maggiore, 200 chilometri. Quindi, bisogna partire da Ponferrada se si sceglie il Cammino Francese, da Póvoa do Varzim per il Cammino Portoghese, da Tapia de Casariego per il Cammino Nord, da Grandas de Salime per il Primitivo e da A Gudiña se si sceglie il Cammino Argento.

Attualmente, anche i pellegrini che percorrono il Cammino di Santiago via mare possono ricevere il loro compost. Dovranno percorrere almeno 100 miglia di navigazione, oltre a fare l’ultimo tratto a piedi.

Il Cammino può essere fatto in anni diversi?

Certo che lo è. Molti dei pellegrini non sanno che possono fare il Cammino in singole tappe e che possono anche ottenere il loro compost.

L’unico requisito è che sia sempre in ordine geografico e cronologico. In altre parole, si può fare una tappa del Cammino ogni fine settimana, ma bisogna percorrerle in ordine e senza saltarle fino a Santiago.

Dove ritirare la Compostela?

Una volta finito il vostro Cammino di Santiago potrete andare a ritirare la vostra Compostela. Per farlo è necessario recarsi all’Ufficio Accoglienza Pellegrini, situato a pochi metri dalla Cattedrale.

Qui troverete l’indirizzo e le informazioni di contatto:

Rúa Carretas, N º33 15705 Santiago de Compostela A Coruña – SPAGNA

+34 981 568 846 [email protected]

L’ufficio è chiuso il 25 dicembre e il 1° gennaio di Natale, per questo motivo se si arriva in quei giorni, la Compostela deve essere ritirata dalla sagrestia della cattedrale di Santiago.

I normali orari di apertura sono suddivisi in due periodi dell’anno, da Pasqua al 31 ottobre, dove l’ufficio sarà aperto dalle 8:00 alle 21:00.

Dal 31 ottobre fino alla settimana di Pasqua l’ufficio riduce l’orario di lavoro, aperto tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:00.

Storia di La Compostela

Conosciuto nel Medioevo come “Compostellae”, fu l’accreditamento del pellegrinaggio alla Tomba dell’Apostolo San Giacomo, che nel IX e X secolo si istituzionalizzò e acquisì una grande importanza sociale e religiosa. Per questo motivo era necessario creare un elemento che desse la prova di aver fatto questo viaggio.

All’inizio si utilizzavano oggetti che si potevano acquistare solo a Santiago de Compostela, come le conchiglie di capesante. Ma presto cominciarono ad emergere i falsari, così la Chiesa fu costretta a creare un documento ufficiale. Nel XIII secolo cominciarono ad essere emesse le cosiddette lettere di testimonianza, che sono l’origine diretta della Compostela che conosciamo oggi.

Nel XVI secolo i Re Cattolici costruirono la Fondazione dell’Ospedale Reale, l’edificio che oggi occupa l’Hostal de los Reyes Católicos, situato accanto alla Cattedrale.

In quel momento, i pellegrini hanno acquisito il diritto di essere ospitati gratuitamente per tre giorni quando hanno presentato la loro Compostela.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *