Come donna, hai sicuramente scelto il percorso più lungo ma meglio illuminato per raggiungere la tua casa di notte. Quando vai da solo di notte, hai sempre il cellulare e le chiavi in mano; mandi un SMS ad amici, famiglia o partner appena arrivi e molte volte ti senti insicuro. Questa è una situazione comune tra le donne: sentirsi insicure o spaventate quando si va da sole.

Allora, cosa può portare a noi l’esperienza di fare il Cammino di Santiago da soli? Come possiamo riuscire a superare le nostre barriere mentali e lanciarci nell’avventura? Di seguito vi dirò cosa ci può aiutare a realizzare questa esperienza. Continuate a leggere!


 

Superare le nostre paure

 

Partendo dalle basi: superare le nostre paure. Fare il Cammino di Santiago da soli può essere un’esperienza che non si può considerare a priori, per paura di andare da soli. Come si dice, “la paura è libera” e ognuno può provare paura per motivi diversi: il semplice fatto di andare da solo, la paura di perdersi, il sentirsi insicuro…

Anche se all’inizio vi sentite così e siete titubanti, vi assicuriamo che fare il percorso da soli ha più vantaggi che svantaggi. Il Cammino di Santiago è un ambiente totalmente sicuro e ricco di pellegrini e servizi, quindi non sarete mai soli e vi sentirete sempre al sicuro. Essendo molto ben segnalata, è praticamente impossibile perdersi. Inoltre, tenete presente che ci sarà sempre un altro pellegrino nelle vicinanze che camminerà con voi.

Tuttavia, se avete paura per questi motivi, potete sempre scegliere uno dei percorsi più trafficati come quello francese o portoghese, in modo da essere sicuri di incontrare molte persone durante tutta la giornata.

donna sola sulla strada di Santiago.
 

Superare noi stessi fisicamente e psicologicamente

 

Se non siete abituati a fare esercizio fisico o a camminare per molti chilometri, questa esperienza vi metterà a dura prova e vi farà superare ogni giorno. Quando avrete finito, vi assicuriamo che vi sentirete molto più forti e motivati, e disposti ad affrontare qualsiasi cosa.

Questo benessere fisico che sperimenterete si tradurrà anche in un enorme benessere mentale. Lungo la strada supererete le vostre paure e vi renderete conto che siete capaci di tutto ciò che vi siete prefissati.

Infine, incontrare gli estranei e imparare a condividere con loro vi aiuterà a superare molte barriere mentali e insicurezze. Questo vi aiuterà ad avere più fiducia in voi stessi e negli altri in futuro. Ci sarà sempre qualcuno che ti aiuterà se ne avrai bisogno e tu farai lo stesso con gli altri, questo è lo spirito del cammino.

Due donne che camminano lungo un sentiero.

 

Consigli per le donne che camminano da sole

 

Attenzione: è importante essere informati in anticipo sul viaggio che faremo e su tutto ciò che è necessario per realizzarlo. Nel nostro blog troverete tutte le informazioni.

-Preparate bene i vostri bagagli: Quando abbiamo deciso di fare il Cammino di Santiago è essenziale sapere cosa prendere. Dobbiamo essere sicuri di prendere ciò che è necessario. Vi aiutiamo a sapere cosa mettere nello zaino.

Che itinerario fare: Come abbiamo già detto prima, se non vi sentite sicuri, è meglio iniziare facendo uno dei percorsi più popolari come quello francese o portoghese. Una buona idea potrebbe anche essere quella di fare il percorso con il vostro animale domestico.

Se avete dubbi sulla pianificazione, cercate aiuto: se non sapete da dove cominciare o come pianificare il vostro viaggio, ci sono agenzie specializzate che vi aiuteranno in tutto ciò di cui avete bisogno.

Le paure non vanno ignorate! È un viaggio molto sicuro, non fatevi ingannare. Lasciate le vostre paure, aprite la mente e iniziate a vivere questa avventura.

stivali da esploratore.
 

Ci sono molte donne che hanno già lasciato la loro impronta sul Cammino di Santiago e sempre più persone seguono queste orme. Donne coraggiose, avventurose, con la voglia di mangiarsi il mondo. Cosa aspettate a fare il passo di questa meravigliosa avventura?

Pellegrini di Ultreia et suseia!