DA LEON A O CEBREIRO (154km)

Dopo Sarria, León è il punto da dove più pellegrini decidono di iniziare a camminare lungo il percorso del Cammino di Santiago de Compostela. Se si decide di seguire il Cammino da León si attraversano alcuni dei luoghi più belli della Castiglia, come Astorga, Molinaseca, Ponferrada o El Bierzo. Nella sezione che vi proponiamo qui, terminerete il percorso nel magico villaggio di O Cebreiro, porta d’ingresso della Galizia. In seguito, si può decidere se proseguire per Santiago de Compostela o lasciarla per un’altra occasione.

Arrivo a León

León è una città che ha sempre accolto pellegrini, turisti e viaggiatori a braccia aperte. Una città che vi farà innamorare di alcuni dei monumenti più spettacolari della Spagna. Avrete l’opportunità di lasciarvi abbagliare dall’imponente facciata della sua cattedrale, che si distingue dal resto degli edifici del centro storico, e di ammirare le vetrate interne, considerate le più belle d’Europa. Si distinguono anche gli affreschi romanici della Collegiata di San Isidoro, nota come cappella romanica sistina, e la facciata più importante del plateresco, l’Hospital de San Marcos. E naturalmente, se siete appassionati di modernità, non potete perdervi la Casa de Botines di Gaudí.

León è una città perfetta per combinare cultura e gastronomia. Tra il Quartiere Húmedo e il Quartiere Romántico, troverete l’equilibrio perfetto per combinare la visita al suo ricco patrimonio architettonico e culturale con momenti di “tapas” e riposo.

León – Villadangos del Páramo

Dificultad BassoTiempo estimado 4-5hDistancia22 Km

Inizierete il vostro viaggio da León seguendo le conchiglie di bronzo che partono dalla Cattedrale. All’uscita dalla città si trovano i villaggi di Trobajo del Camino e Virgen del Camino, dove si trova il Santuario della tappa. In seguito, continuerete verso la vostra destinazione, passando per Valverde de la Virgen e San Miguel del Camino, fino a Villadangos del Páramo.

Villadangos del Páramo è una delle città più importanti di questo itinerario, dal punto di vista iconografico. Si può visitare la chiesa parrocchiale di Santiago Apóstol e all’uscita del paese, la laguna di Villadangos, attualmente catalogata come Zona Umida di Speciale Interesse, per essere una delle zone umide più preziose della provincia di Leon.

Villadangos del Páramo – Astorga

Dificultad BassoTiempo estimado 5-6hDistancia26 Km

In questa fase si manterrà un leggero livello di difficoltà. Potrai godere appieno della natura che offre questo tratto, passando per il fiume Órbigo, attraverso un sentiero inondato di verde che finirà per scoprirti all’Ospedale di Órbigo. All’uscita, questo luogo vi offrirà la possibilità di proseguire lungo due itinerari, che vi faranno arrivare anche dopo una salita alla nave da crociera Santo Toribio. Una volta raggiunta la cima, potrete fermarvi e vedere come Astorga comincia ad essere disegnata all’orizzonte, il vostro obiettivo sarà già molto vicino.

Terminerai la tappa entrando completamente nel cuore della Maragatería, Astorga. Il Cammino Francese e la Via de la Plata si incontrano in questa città storica. Gli anni di incrocio culturale, dai suoi inizi preromani e romani al suo splendore medievale e successivo, hanno fatto di Astorga uno dei più importanti punti di interesse artistico e culturale del nostro paese. Questa piccola città ha un gran numero di monumenti che devono essere visitati, tra gli altri, il ricco patrimonio dell’epoca romana: la Cattedrale di Santa Maria, il Palazzo Episcopale (Palazzo di Gaudí), il Museo delle Strade, l’edificio modernista Casa Granell, e innumerevoli chiese, monasteri e musei. Per ricaricare le batterie potete fermarvi a gustare il suo famoso “Cocido Maragato”.

Astorga – Rabanal del Camino

Dificultad MedioTiempo estimado 4-5hDistancia20 Km

In questa fase la difficoltà aumenta leggermente rispetto alle precedenti, ma sarà anche più breve. Tuttavia, si consiglia di partire presto per godersi la strada e fermarsi in diversi punti di interesse. In questa fase, lo stile romanico sarà protagonista, con chiese come Santiago, Santa María o Nostra Signora dell’Asunción. Questo tratto della strada è pieno di elementi del patrimonio, quindi è bene fare il viaggio con tranquillità e godersi ogni tappa fino alla fine del tratto: Rabanal del Camino.

A Rabanal del Camino, si possono visitare gli eremi di Bendito Cristo de la Vera Cruz e San José. Come edificio civile, spicca la Casa de las Cuatro Esquinas, un luogo famoso perché, secondo la storia, fu il luogo dove il re Filippo II trascorse la notte durante il suo pellegrinaggio a Santiago. Infine, tra le altre cose, nella parte più alta del paese, si può visitare la chiesa parrocchiale di Nostra Signora dell’Asunción, un tempio romanico del XII secolo, dichiarato di interesse culturale nel 1982, che è un perfetto esempio dello stile romanico leonese.

Rabanal del Camino – Molinaseca

Dificultad MedioTiempo estimado 5-6hDistancia24 Km

Dopo aver lasciato Rabanal, troverete il villaggio abbandonato di Foncebadón. Dopo quasi 9 chilometri si raggiunge la Croce di Ferro, uno dei luoghi più mitici ed emblematici del Cammino, dove i pellegrini pongono una pietra alla base della croce per chiedere protezione durante il viaggio. Se ci si trova in una delle altezze più alte del percorso (1540 metri), si cammina con il Teleno sulla sinistra lungo un sentiero vicino alla strada fino a raggiungere un altro villaggio abbandonato: Manjarín; anche se in realtà, questo villaggio non è più completamente abbandonato, come si è stabilito Tomás, uno dei più singolari albergatori di tutto il Cammino. Tomás si definisce come l’unico e ultimo Templare; i suoi vagabondaggi, parole e immagini corrono lungo il Cammino e riportano Manjarín sulla mappa. Proseguendo da questo punto, si inizia una forte discesa dal pendio del Monte Irago di quasi 17 chilometri, alternando scorciatoie e strada si arriva a Molinaseca, passando per i pittoreschi villaggi di Acebo e Riego de Ambrós.

Molinaseca è uno dei borghi più belli di questo itinerario, infatti è stato dichiarato Sito Storico di Interesse Culturale per il buono stato di conservazione delle sue case in pietra, che hanno ancora un grande aspetto medievale. Come monumenti principali da sottolineare, vi consigliamo di visitare il ponte d’ingresso e la parrocchia neoclassica di San Nicolás de Bari.

Molinaseca – Vilafranca del Bierzo

Dificultad MedioTiempo estimado 6-7hDistancia32 Km

Da Molinaseca a Ponferrada ci sono solo 8 chilometri di distanza l’uno dall’altro, che percorrono interamente la Valle del Bierzo. Le familiari frecce gialle vi condurranno attraverso le antiche vie della città, fino alle mura del famoso Castello del Tempio. Si saluta Ponferrada, dirigendosi verso le cittadine di Columbrianos e Fuentes Navas, e proseguendo verso Camponaraya. Poco dopo aver superato quest’ultima città, la strada si snoda tra piacevoli campi di vite fino alla capitale delle ciliegie: Cacabelos; una città che vi innamorerete dei suoi vicoli, dei suoi balconi pieni di gerani e dei suoi spessi pavimenti in pietra. Da qui seguirete il sentiero che vi porterà a Villafranca del Bierzo, un villaggio con una forte tradizione giacobina legata all’Ordine di Cluny, dove potrete godere e riposare sulla sua spiaggia fluviale.

Villafranca del Bierzo è un monumento a sé stante. Vi consigliamo di perdervi passeggiando per le sue viuzze, dove troverete stemmi ed esempi di architettura tradizionale del Bierzo, con i suoi caratteristici tetti in ardesia e corridoi in legno. È essenziale in questo paese per godere della ricca gastronomia del Bierzo: botillos, salsicce, empanada e trote, il tutto accompagnato dai suoi ricchi vini. Questa passeggiata gastronomica sarà obbligatoria per attraversare la Calle del Agua.

Vilafranca del Bierzo – O Cebreiro

Dificultad AltoTiempo estimado 6-7hDistancia30 Km

Villafranca funge da valico di frontiera sul Cammino Francese tra l’immensa valle del fiume Sil e le imponenti montagne che dovrete scalare fino a raggiungere la Galizia, dove O Cebreiro vi accoglierà con tutta la sua bellezza e magia. Sarà una delle tappe che non dimenticherete mai, grazie alla sua bella, emozionante e temuta salita all’O Cebreiro, la più grande salita della Via Francigena in territorio spagnolo. Ma senza dubbio, vedrete questo sforzo ricompensato quando vi vedrete nel cuore dello spazio naturale della Sierra de Ancares. Lo spazio naturale di Ancares – Courel, per il suo interesse geologico ed ecologico, ha la considerazione del Luogo di Importanza Comunitaria nella Rete Natura 2000. Los Ancares sono anche ZEPA, National Hunting Reserve e Special Brown Bear Protection Zone.

Per secoli, O Cebreiro è stato considerato la porta d’ingresso alla Galizia dalla Castiglia. In esso, potrete godere di una giornata magica in un ambiente di grande tradizione e misticismo, culla di leggende, misteri e miracoli. È possibile visitare gratuitamente diverse pallozas di origine preromana, una delle quali è stata trasformata in Museo Etnografico. Da visitare anche la chiesa di Santa Maria, la più antica chiesa in funzione della Via Giacobea.

O Cebreiro

In O Cebreiro si conclude un percorso che potrebbe essere l’inizio di molti. In quest’ultimo giorno sorgerà l’alba con un percorso in più nella vostra vita, ma non un percorso di chilometri, ma di esperienze, emozioni e nuove amicizie.

Vi incoraggiamo a continuare il Cammino di Santiago de Compostela!

* Dopo aver lasciato l’alloggio, i nostri servizi saranno conclusi.

QUESTO VIAGGIO COMPRENDE

  • 9 Giorni / 8 notti di allogio
  • Trasporto badagli tra le tappe
  • Credenziale (Passaporto del Pelllegrino in regalo)
  • Assitenza telefónica 24 ore per casi di emergenza
  • Assicurazione di viaggio
  • Documentazione completa
  • RIFUGIO PRIVATO
  • Notte extra en Santiago: 25 €/pax
  • OSTELLI, PENSIONI E ALBERGUI
  • Supplemento individuale: 160 €/pax
  • Notte extra en Santiago: 35 € camera doppia / 55 € camera singola
  • Colazione: 65 €/pax
  • MP (colazione e cena): 180 €/pax
  • TRANSFERIMENTO PRIVATO (capacità max. 4 persone)
  • Da Leon a O Cebreiro: consultare i prezzi

PREZZO

  • 235 € pax rifugi privati
  • 395 € pax ostelli, pensioni e alberghi

ALLOGGIO

Offriamo due opzioni:

Albergues privadosRifugi privati 235 €
Hostales y/o pensionesOstelli, pensioni e alberghi 395 €

* Tutti gli alloggi sono della migliore qualità, accuratamente selezionati dopo anni di esperienza e approvati dai nostri clienti. Loro ci forniscono federe.

H O T E L

Alloggio in camere private, sia negli hotel, negli ostelli o negli alloggi rurali

El alojamiento en Hostales o Pensiones cuenta con habitaciones dobles, triples o cuádruples, siempre con baño privado. Son habitaciones sencillas,confortables y sin grandes lujos, pero muy acogedoras, ideales para dormir y descansar.

  *En el caso de una reserva individual tendría un suplemento.

Alloggio in camere private, sia negli hotel, negli ostelli o negli alloggi rurali

El alojamiento en Hostales o Pensiones cuenta con habitaciones dobles, triples o cuádruples, siempre con baño privado. Son habitaciones sencillas,confortables y sin grandes lujos, pero muy acogedoras, ideales para dormir y descansar.

  *En el caso de una reserva individual tendría un suplemento.