Il Cammino di Santiago per i principianti

El Camino de Santiago para Principiantes

Fare un pellegrinaggio può sembrare a dir poco antiquato, ma la verità è che una passeggiata è qualcosa che non passerà mai di moda ed è per questo che ogni anno più di trecentomila pellegrini visitano Santiago de Compostela, arrivando da centinaia di paesi diversi in tutto il mondo per fare il proprio Cammino di Santiago per i principianti.

Perché il Cammino di Santiago?

Un pellegrino non deve necessariamente cercare la preghiera nella cattedrale di Santiago – simbolo senza dubbio del pellegrinaggio – ma molti fanno il viaggio attraverso il viaggio, attraverso l’esperienza, attraverso gli eventi del viaggio. Per alcuni è un’escursione e un modo esotico di trascorrere una vacanza, mentre per altri è una ricerca di se stessi, parte di un viaggio di spiritualità.

Ma cos’è che rende il Cammino di Santiago così attraente? Cosa troverò? Qualcuno può farlo, o ho bisogno di una preparazione fisica? Ci sono molti percorsi, quali dovrei scegliere? Quanti chilometri devo percorrere? Sì, ci sono molte domande che vi state ponendo, lo capiamo, la stessa cosa è successa a noi quando abbiamo pensato di fare il Cammino, ma non preoccupatevi! Mettetevi gli scarponi da trekking e scaldatevi le gambe mentre andiamo in pellegrinaggio!

 Attrezzatura per principianti

Perché Santiago de Compostela si riferisce all’apostolo di Santiago?

Nella cripta della cattedrale di Santiago riposano le spoglie di Santiago Apóstol, un discepolo di Gesù, che, come raccontano le storie locali, apparve nella foresta davanti a un eremita.

Da allora, Santiago è diventata una città sacra e molti devoti si dirigono verso di essa. Ma la cosa più curiosa è che il Cammino di Santiago non ha iniziato ad essere percorso per questo motivo, ma molto prima di Cristo, la gente ha fatto quello stesso percorso pensando che potesse indicare la fine del mondo, a causa della sua forma di Via Lattea.

Sicuramente, sul Camino de Santiago non troverete la fine del mondo, né la luce di Santiago stessa, né la musica che vi porterà nel bosco, ma quello che troverete lungo il cammino è quello che state cercando. Cercate la pace, l’esperienza, le sfide? Cercate la pace, l’esperienza, le sfide? Cercate di trovare voi stessi, di incontrare la gente del posto o semplicemente di allontanarvi dalla routine e dalla congestione tecnologica? Cosa volete dal VOSTRO Camino de Santiago?

 Strade di traffico

Dove inizia il Cammino di Santiago? Quale itinerario per i principianti?

Ai vecchi tempi il percorso iniziava semplicemente davanti alla porta di casa. Facevate le valigie, vi mettevate gli scarponi da trekking e andavate a fare una passeggiata! Fino a quando non hai trovato il percorso più vicino. È così semplice (o così complicato).

Ora abbiamo 7 percorsi ufficiali, quindi potete scegliere tra i 7 itinerari da cui partire. La via francese è la più popolare, che inizia a Saint Jean Pied de Port nei Pirenei e si trova a 769 km di distanza. La scelta del percorso giusto dipenderà da molti fattori, ma soprattutto da quanto tempo si può trascorrere sul percorso. Avete un mese? 2? 15 giorni? quanto si può camminare ogni giorno?

Lungo tutto il percorso, fintanto che si rimane sui sentieri ufficiali, si potranno osservare le famose capesante che indicano che si è sulla strada giusta.

Quanti chilometri dobbiamo fare a piedi sul Cammino di Santiago? – Ecco com’è una giornata sul Cammino

Per darvi un’idea, in una giornata sul Cammino, la cosa normale da fare è camminare per circa 20 o 25 km. Si dovrebbe iniziare a camminare prima del sorgere del sole, quindi alzarsi presto è uno degli obblighi del percorso, in modo che quando il sole sorge si è già garantita gran parte del percorso fatto.

Non è facile camminare con la borsa sulla schiena con il sole che ti colpisce in faccia, te lo assicuro. Non preoccuparti se non sei una persona mattutina, fa parte della magia della strada. Fai cose che di solito non fai nella tua routine, nella tua vita quotidiana e quelle cose che ti portano fuori dalla tua zona di benessere sono ciò che rendono il Cammino di Santiago così speciale.

Se iniziate a camminare verso le 7 del mattino, probabilmente avrete raggiunto il vostro obiettivo per le 12 e potrete rilassarvi per il resto della giornata. È importante riposare e coccolare i piedi lungo il cammino. Vi consiglio di fare il bagno ai piedi e di prendervi cura di loro, di dormire bene, di mangiare bene e di rilassarvi in modo da avere la forza necessaria per raggiungere il vostro obiettivo. Il Cammino di Santiago non è uno sprint, quindi non si vuole finire in fretta, è più una corsa a lunga distanza. Quindi, senza fretta, ma senza pause, godetevi e assaporate ogni momento.

I pellegrini più tradizionali soggiornano ancora nelle abbazie o nei monasteri, come hanno fatto per tutta la vita. La verità è che è super economico. Ma potete anche soggiornare in locande, ostelli o dove preferite. Quello che vi consiglio è di fare in modo che siano luoghi dove poter riposare bene per garantire il divertimento e un’esperienza fantastica.

 Viste di Santiago de Compostela

Come funzionano le credenziali? La tradizione del Cammino

Affinché il vostro Cammino di Santiago sia ufficiale al 100% è necessario che abbiate le vostre credenziali di pellegrino che vi identificheranno come tali durante tutto il percorso, dandovi accesso ad alloggi e menu a prezzi speciali, ecc. Inoltre, in questo documento potrete ritirare i francobolli che certificano le vostre realizzazioni lungo il percorso. Infine, è il requisito per ottenere la Compostela al vostro arrivo a Santiago, che è la certificazione che avete fatto il percorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *