Il Cammino di Santiago in bicicletta ● Itinerari e preparazione

Señal carril bici

Fare la strada in bicicletta è un’ottima opzione per gli amanti della bicicletta e della strada. Per alcuni, questa modalità è una sfida fisica in cui testare quanti chilometri possono pedalare per ogni tappa. Ma senza dubbio, per la maggior parte di loro è un’opzione alternativa al percorso a piedi che permette di andare più lentamente in ogni tappa e di fare brevi deviazioni per conoscere più cose.

E proprio così! La realtà è che fare il viaggio in bicicletta offre vantaggi che il percorso a piedi non può offrire. Nel seguente post vi diciamo tutto quello che dovete sapere se volete fare questa avventura, non partite come abbiamo iniziato!

 

Una delle prime domande: quanto dura ogni tappa del viaggio in bicicletta?

Ecco una delle potenzialità del ciclismo, cari amici: non ci sono tappe ufficiali prestabilite. Il percorso giacobino segna la serie di città che dobbiamo attraversare, ma non c’è una tappa con un chilometraggio prestabilito per il ciclismo. Ognuno è libero di configurare il palco in base alle proprie possibilità fisiche.

Così si può impostare una media di 30 o 40 chilometri al giorno e godersi il viaggio e le soste con calma, oppure si possono impostare tappe più lunghe se si ha qualche giorno per coprire un lungo tratto.

 

E la Compostela?

 

 

Così come non ci sono tappe prestabilite, c’è un numero minimo di chilometri da percorrere per ottenere la Compostela. La strada a piedi segna un minimo di 100 chilometri per ottenerlo. Tuttavia, per ottenere la Compostela pedalando dovrete aggiungere almeno 200 chilometri, ma non abbiate paura! Sono perfettamente sopportabili in pochi giorni.

 

Come ti prepari a farti strada in bicicletta?

Preparazione fisica

Come per il pellegrinaggio a piedi, se si pensa di fare il viaggio in bicicletta, bisogna prepararsi. L’allenamento in bicicletta è molto importante per portare a termine questa esperienza senza soffrire. Ricordate che pedalare ogni giorno richiede un minimo di forza nelle gambe e nel busto, per sopportare bene lo sforzo di pedalare. Vi consigliamo di combinare l’allenamento ciclistico con esercizi per rafforzare le gambe, l’addome e la schiena.

In bicicletta la strada

Preparazione del ciclo

È molto importante effettuare una corretta manutenzione della bicicletta ogni giorno, per evitare spiacevoli sorprese. Portate sempre con voi un kit di accessori per la vostra bicicletta, come: luci, campanello, serratura, pompa, cerotti, polpo elastico, kit multiutensile e una bottiglietta d’olio, tra le altre cose. È molto importante portare con sé una campana che funzioni correttamente, ricordate che molte volte dovrete condividere un percorso con i pellegrini a piedi e con altre persone, quindi dovete avvertirli mentre andate. Anche l’olio è essenziale: molte volte passerete attraverso zone fangose o sporche e poi dovrete pulire la bicicletta; quindi avrete bisogno di olio per ingrassare nuovamente la catena, evitando così possibili rotture.

Certo, qualche buona bisaccia per portare la tua roba, ma non esagerare! Meno peso porti con te, meglio è. Per effettuare il viaggio in bicicletta, l’opzione migliore in termini di bagagli è il noleggio di un transfer.

Abbigliamento

Una buona maglia e un buon pantaloncino per andare comodi fino in fondo. È anche interessante che si porti una giacca a vento o un impermeabile in una delle bisacce, nel caso piova o ci sia molto vento. È molto importante prendere qualche snack come barrette energetiche o frutta e una piccola borsa per l’idratazione. Naturalmente, non dimenticate il vostro casco!

 fermati a riposare

 

Sono tutti i percorsi adatti alla bicicletta?

In generale, questo è il caso, ma ci possono essere zone in cui bisogna deviare dal percorso originale e andare sulla strada, o dove bisogna scendere dalla bici e percorrerla a piedi. Quello che esistono, sono diversi gradi di difficoltà, qui vi diciamo:

Percorsi a livello esperto

Possiamo mettere la Via Primitiva, la Via Nord e la Via Argento nella Top 1 di difficoltà. Il primo, per il suo terreno irregolare, può essere considerato un percorso “spezza gambe”. Secondo, a causa del solito maltempo e dei tratti di terreno difficili. Il terzo, per la sua estrema lunghezza e i pochi servizi di cui dispone. Per percorrere la Silver Route bisogna essere completamente sicuri di sopportare la tappa che si sta per percorrere e di essere ben riforniti.

Rotta per tutti

La via francese, la via portoghese e la via inglese sono i percorsi più favorevoli per il loro buon terreno di viaggio, ad eccezione dei passi dei Pirenei e di O Cebreiro nella via francese!

 Percorsi in bicicletta

Come posso portare in giro la mia bicicletta?

Questa è una domanda frequente che molti di voi hanno. Non preoccuparti di nulla, ci sono aziende che spostano la tua bici ovunque tu ne abbia bisogno. E se non ho una bici?” Non è un problema, puoi noleggiarne una per fare il viaggio! In questo aspetto, se avete dubbi sulla possibilità di pedalare fisicamente per diversi giorni, vi consigliamo di considerare la possibilità di noleggiare una bicicletta elettrica, problema risolto!

Osa andare in bicicletta! E se lo avete già fatto, condividete con noi la vostra esperienza e i vostri consigli per aiutare altri motociclisti indecisi. Se sei più un perregrino, troverai tutte le informazioni in questo link.

Bel modo!

Forse ti interessa: