DA SANTIADO A FINISTERRE E MUXÍA (118km)

Godetevi la Via più spirituale e magica: la Via per Finisterre e Muxía. Fine della terra per i Romani, luogo di culto per i Celti e chilometro zero per molti pellegrini che cercano di purificarsi e ripartire da zero. Nel faro di Finisterre finiscono tutte le strade di Santiago. Tuttavia, dopo aver visitato la “fine del mondo”, si può aggiungere una nuova meta, Muxía, considerata un santuario dell’acqua per la bellezza con cui le onde si infrangono davanti alla chiesa di A Virxe da Barca.

Arrivo a Santiago di Compostela

Santiago di Compostela, il chilometro zero delle rotte giacobine, diventa così la via per Finisterre nel punto di partenza.

Nessun pellegrino lascia Santiago senza passare per la Plaza del Obradoiro, assistere alla messa del pellegrino e visitare la sua imponente Cattedrale. È usuale abbracciare l’Apostolo, vedere il Botafumeiro e contemplare lo spettacolare Portico de la Gloria. Ma senza dubbio Santiago è molto di più della sua Cattedrale; basta una passeggiata nelle sue piazze per rendersi conto che è una città veramente vivace. Concerti di musica dal vivo, spettacoli per bambini, parchi, monumenti, punti di vista affascinanti, mercati e mille altre cose vi faranno innamorare di questa città da favola.

Buon Cammino!

Santiago di Compostela – Negreira

Dificultad MedioTiempo estimado 4-5hDistancia22,75 Km

Inizierete la vostra prima tappa del Cammino a Finisterre e Muxía dalla stessa piazza dell’Obradoiro. Lasciata la città, il percorso si snoda tra prati e boschi di pini ed eucalipti, fino a raggiungere uno dei borghi più belli della tappa, Ponte Maceira. E’ un bellissimo villaggio rurale, situato nel corso del fiume Tambre, in cui spicca il suo grande ponte in pietra di origine romana. Ci sono molte leggende che circolano su questo vecchio ponte, come quella che racconta che nella persecuzione dei Romani ai discepoli dell’Apostolo Santiago, il ponte crollato per intervento divino, finendo con i persecutori.

Dopo aver superato Ponte Maceira, mancano solo pochi chilometri per raggiungere la fine della vostra tappa, Negreira, dove troverete tutti i servizi necessari. A Negreira, si deve visitare il suo monumento più emblematico, il Pazo de Cotón. Associata a questa fortezza medievale si trova la cappella di San Mauro, oggi conosciuta come la cappella di Cotón. Per rilassarsi e riposare si può fare un salto nell’area ricreativa di Covas, dove si può mangiare qualcosa e fare il bagno nel fiume.

Negreira – Olveiroa

Dificultad AltoTiempo estimado 6-7hDistancia31 Km

Questa è la tappa più lunga del Cammino di Finisterre, poiché ci sono più di 30 chilometri tra Negreira e Olveiroa. Anche se lunga, questa tappa non presenta grandi difficoltà, in quanto si snoda su terreni in leggera pendenza. Lungo il percorso potrete godere di un paesaggio totalmente rurale, attraversando grandi prati, immensi boschi di alberi autoctoni e piccoli villaggi, in cui la gentilezza della sua gente vi darà l’impulso per arrivare al traguardo. Pochi chilometri prima di arrivare alla fine, potrete ammirare l’incredibile panorama del bacino di A Fervenza, sulla discesa del Monte Aro. Una volta a Olveiroa, avrete tutti i servizi per riposare e recuperare dopo questa lunga tappa.

Olveiroa è un ambiente rurale che da anni soffre i mali dello spopolamento. Tuttavia, oggi diventa un ambiente rinnovato con il restauro del suo patrimonio. Gli elementi più importanti del patrimonio sono i suoi granai del centenario.

*Nota: a seconda della disponibilità di alloggio, questa fase potrebbe terminare prima. In particolare in A Picota, comune di Mazaricos. E’ anche possibile richiedere l’itinerario direttamente con una sosta ad A Picota, per accorciare la tappa e rendere più equilibrata la distribuzione generale del percorso.

Olveiroa – Cee

Dificultad MedioTiempo estimado 4-5hDistancia18 Km

Da Olveiroa dirigerete i vostri passi verso Cee, per incontrare finalmente l’Oceano Atlantico, segno che l’obiettivo è sempre più vicino. Si parte dal bacino di Castrelo e si continua a salire fino a trovare una vista spettacolare sul fiume Xallas. A cinque chilometri dall’uscita si trova il villaggio di Hospital, dove si consiglia di fermarsi prima di proseguire, mentre il resto del percorso si snoda su solitari sentieri rurali fino al bivio di Fisterra e Muxía. Una volta raggiunto questo incrocio, bisogna prendere l’opzione a sinistra per continuare a scendere verso Cee, la fine della tappa.

Cee, situata tra Capo Touriñán e Capo Fisterra, fa parte della Costa da Morte. Qui si può godere di un ambiente naturale privilegiato e rilassarsi sulle sue bellissime spiagge. In termini di patrimonio, esiste un castello chiamato Castello del Principe, che fu costruito su uno sperone roccioso (per motivi difensivi) durante il regno di Carlo III. Attualmente è di proprietà privata e conserva solo il muro difensivo di chiusura con il mare.

Cee – Fisterra

Dificultad BassoTiempo estimado 3-4hDistancia16 Km

La tappa di oggi è una bella e tranquilla passeggiata vicino al mare, passando per pinete, spiagge e scogliere. A Corcubión vale la pena di fare una sosta lungo il percorso, per passeggiare nella sua vecchia zona, dichiarata Sito Storico-Artistico. Qui si può anche nuotare sulla spiaggia di Quenxe, protetta dai venti e dalle tempeste tipiche della Costa da Morte. In seguito, continuerete la vostra passeggiata godendovi il meraviglioso paesaggio verde e l’alta costa rocciosa fino a raggiungere la meta desiderata, Finisterre. Vale la pena fare una passeggiata attraverso il villaggio prima di dirigersi verso il vero obiettivo, Cape Finisterre. A soli 3 chilometri di salita vi condurrà al suo famoso faro per contemplare uno dei tramonti più spettacolari del mondo, con il sole che tramonta sulle acque dell’Oceano Atlantico.

Senza dubbio, sarete grati di prendervi un meritato riposo, dopo questi giorni di passeggiate, vagando per Fisterra, per il suo porto e il suo mercato di rifornimenti, e godendo della ricca gastronomia locale. Dopo un po ‘di turismo ricreativo si consiglia visitare il Museo del Mare, che si trova nel Castello di San Carlos che è stato costruito nel 18 ° secolo.

Fisterra – Muxía

Dificultad Medio-AltoTiempo estimado 6-7hDistancia31 Km

In questa tappa la natura selvaggia della Costa da Morte sarà la protagonista principale. Camminerete attraverso villaggi, foreste di alberi autoctoni e vasti campi di mais. Attraverserete piccole e tranquille strade fino a raggiungere la spiaggia di O Rostro, che sale a Padrís e poi entra a Lires. L’estuario di Lires possiede un’importante ricchezza ornitologica e notevoli esempi di architettura popolare e religiosa, come le chiese romaniche di Santa Locacia e Santa María de Morquintián. Terminerai la tappa di Muxía sempre accompagnati dal mare e dalle spiagge, fino ad arrivare al Santuario della Virxe da Barca, tempio dell’acqua e fine tappa.

Oltre al misticismo e alla magia che circonda questo piccolo villaggio di pescatori, Muxía è un luogo molto vivace che vale la pena visitare. A parte il suo importante patrimonio culturale e naturale, offre l’opportunità di conoscere il modo di vita della gente di mare della Costa da Morte. Vi invitiamo ad essere affascinati dalla sua architettura tradizionale, dalla sua ricca gastronomia e dalle sue feste popolari.

Muxía

Congratulazioni Pellegrini!

Aggiungendo questa tappa fino a Muxía, hai camminato due volte fino alla “fine del mondo”. Se siete così affascinati da questa magica costa che volete saperne di più su di essa, vi invitiamo a seguire il Cammino dei Fari. Una via che in verità avete già iniziato, poiché l’ultima tappa di questo itinerario è un tratto della fine del percorso dei fari.

* Dopo aver lasciato l’alloggio i nostri servizi saranno finiti.

QUESTO VIAGGIO COMPRENDE

  • 7 Giorni / 6 notti di allogio
  • Trasporto badagli tra le tappe
  • Credenziale (Passaporto del Pelllegrino in regalo)
  • Assitenza telefónica 24 ore per casi di emergenza
  • Assicurazione di viaggio
  • Documentazione completa
  • REFUGI PRIVATI
  • Notte extra a Santiago: 25€ pax / doppia

 

  • OSTELLI, PENSIONE E ALBERGHI
  • Supplemento individuale: 115 €/pax
  • Colazione: 40 €/pax
  • MP (colazione e cena): 135 €/pax
  • Notte extra a Santiago / Lires: 55 €/ind // 35€ pax / doppia

 

  • TRANSFERIMENTO PRIVATO:
  • Transfer da Muxía a Santiago: 130 €/pax

PREZZO

  • 225 € pax Refugi Privati
  • 335 € pax Ostelli / Pensioni

ALLOGGIO

Offriamo due opzioni:

Albergues privadosRefugi Privati 225 €
Hostales y/o pensionesOstelli / Pensioni 335 €

* Tutti gli alloggi sono della migliore qualità, accuratamente selezionati dopo anni di esperienza e approvati dai nostri clienti. Loro ci forniscono federe.

H O T E L

Alloggio in Rifugi Privati

Strutture perfette per riposare. Le camere sono disposte in letti a castello , 8-10 persone approssimativamente. I materassi sono di buona qualità. I materassi sono di buona qualità e ci forniscono anche coperte, cuscini usa e getta e coperte se ne abbiamo bisogno. I bagni e le docce sono divisi per sesso e le loro strutture hanno cucine attrezzate, lavanderia, stanze per il tempo libero, ecc.

Allogi in hostali e pensioni

La sistemazione in Ostelli o Pensioni prevede camere doppie, triple o quadruple, sempre con bagno privato. Sono camere semplici, confortevoli e senza grandi lussi, ma molto accoglienti, ideali per dormire e riposare.

* Nel caso di una prenotazione individuale avrebbe un supplemento.