Fare uno qualsiasi dei percorsi giacobini in bicicletta è davvero un ottimo piano per le vacanze o i giorni di riposo, e ancora di più se sei un amante delle pedalate. Uno dei vantaggi di fare il Camino de Santiago in questo modo è che si può coprire un maggior numero di chilometri in meno tempo, potendo completare la maggior parte dei percorsi in una o due settimane.

Molte persone insistono a fare il Camino in bicicletta senza avere sufficiente tecnica o esperienza in mountain bike. La verità è che questo viaggio non ha niente a che vedere con una gita di un fine settimana. Tieni presente che per almeno una settimana, pedalerai un numero considerevole di chilometri su piste forestali, strade e sentieri, spesso in cattive condizioni, con salite e discese ripide che ti metteranno alla prova più di una volta. A questo si aggiunge la fatica accumulata con il passare dei giorni, per non parlare del peso aggiunto del vostro bagaglio nelle bisacce. Se è la tua prima volta come bicigrino, la nostra raccomandazione è di valutare la tua condizione fisica e la tua esperienza come ciclista prima di intraprendere l’avventura.

Una volta che ti è chiaro, ti diamo una serie di consigli che ti renderanno le cose molto più facili quando fai il Camino de Santiago in bicicletta.

Scegli e studia l’itinerario del Cammino di Santiago che stai per percorrere.

Scegli bene il percorso del Camino de Santiago che farai. Questa esperienza può essere impegnativa quanto si vuole. Si possono percorrere 800 chilometri in dieci giorni, con tappe di 80-100 chilometri, o farlo in un mese con tappe di 20 chilometri.

Ma la difficoltà non sta solo nella lunghezza delle tappe, ma dipende anche dall’orografia del terreno. Non è la stessa cosa percorrere le estese pianure castigliane attraverso le quali corre il Cammino Francese che i massicci interni delle Asturie che si trovano sul Cammino Primitivo.

Per questo motivo, non bisogna mai porsi un obiettivo lineare di “x” chilometri al giorno, perché ogni profilo di tappa varia considerevolmente. Traduci sempre le distanze in ore e non essere ossessionato dai chilometri. L’ideale è 6 ore di ciclismo al giorno. Tieni presente che questo non è un viaggio una tantum, ma che il giorno dopo dovrai pedalare di nuovo, e quello dopo ancora, e quello dopo ancora… quindi la fatica fisica si accumula ed è importante gestire le tue forze per mantenere il ritmo durante tutto il viaggio.

Siate ben equipaggiati

Fate attenzione al tempo e preparate la vostra attrezzatura di conseguenza. Dovete tenere a mente che passerete molte ore sulla bicicletta, quindi è essenziale che i pantaloncini che indossate abbiano una buona protezione. Non dimenticare un buon casco, scarpe adatte, occhiali da sole, crema solare e soprattutto un buon kit di ricambi e attrezzi.

Se ne hai bisogno, qui hai una lista del bagaglio essenziale per fare il Camino de Santiago in bicicletta.

Attrezzatura per principianti sulla strada per Santiago in bicicletta

Non portare troppi bagagli

Essere ben equipaggiati non significa avere le bisacce caricate fino all’orlo. Scegliete con cura tutto ciò di cui avete bisogno ed evitate oggetti inutili nel vostro bagaglio. Essere in sovrappeso si noterà ad ogni pedalata, influenzando la tua resistenza e il tuo umore. Più di un pellegrino è stato costretto ad abbandonare le sue cose a metà strada per alleggerire il suo carico.

Una buona opzione per godersi il Camino ancora di più, è quella di noleggiare il servizio di trasporto bagagli e dimenticare di portare il peso. Ogni mattina puoi lasciare il tuo zaino o la tua valigia alla reception dell’alloggio e un veicolo si occuperà di spostarlo alla fine della tua tappa, così che quando arriverai la tua valigia sarà già ad aspettarti. Ricorda che questo servizio è incluso in tutti i nostri tour in bicicletta.

Bagaglio per principianti sulla strada per Santiago in bicicletta

Priorità nei rifugi

Se hai intenzione di fare il Camino de Santiago in bicicletta e pernottare in ostelli pubblici, devi sapere che I letti sono assegnati in base all’ordine di arrivo. La prima priorità è data ai pellegrini con limitazioni fisiche, poi a quelli che fanno il percorso a piedi, poi a quelli che lo fanno a cavallo e infine ai pellegrini in bicicletta.

Questo non significa che rimarrai senza alloggio, ma dovresti tenerne conto quando pianifichi il tuo viaggio, specialmente in alta stagione quando gli ostelli raggiungono il cento per cento di occupazione.

Fai mettere a punto la tua moto prima di iniziare il tuo viaggio.

È molto importante che prima di iniziare il vostro viaggio controlliate le condizioni della vostra moto, soprattutto se non l’avete portata fuori dal garage per molto tempo. Regolare i freni, le ruote e la trasmissione dovrebbe essere più che sufficiente per fare una messa a punto minima. Puoi portarlo in un’officina o chiedere a qualsiasi amico di aiutarti, in questo modo eviterai un sacco di mal di testa e potrai goderti l’esperienza al massimo.

Imparare un po’ di meccanica della bicicletta

Quando si fa il Camino de Santiago in bicicletta è essenziale che si sappia qualcosa di meccanica. Se è vero che su percorsi popolari come il Cammino Francese, il Cammino Portoghese o il Cammino del Nord troverete molti negozi e officine specializzate in bici; ma potreste avere un qualsiasi guasto in mezzo alla campagna e non sapere come ripararlo finirà per mandare a monte il vostro viaggio.

Prima di partire per l’avventura, vi consigliamo di imparare almeno queste quattro cose:

  • Riparazione di una foratura
  • Regolazione dei freni
  • Adeguamento dei cambiamenti
  • Lubrificazione della catena

meccanica per principianti sulla strada per santiago in bicicletta

Godetevi l’esperienza

Anche se può sembrare ovvio, la verità è che molte volte ci dimentichiamo che el Camino de Santiago non è una gara per vedere chi arriva prima alla fine della tappa. Come si sa, in bicicletta non si percepiscono le stesse cose di quando si cammina, perché si passa a una velocità maggiore di un pellegrino a piedi. Nota i luoghi interessanti di ogni tappa, visita i monumenti, fermati a contemplare un paesaggio o goditi una conversazione rilassata con le persone che ti circondano, accadono sempre cose meravigliose.