Sono sicuro che più di una volta avete pensato di fare il Cammino di Santiago. Sicuramente, avete molti amici che hanno fatto la strada e che vi hanno ripetuto per attivo e passivo: fatelo, vi piacerà! La verità è che ti è passato per la testa di farlo, ma non capisci perché ci sia così tanta euforia collettiva. Probabilmente penserete: “Certo, va bene, ma non credo che sia un gran problema.

Se siete scettici, in questo post vi mostreremo perché fare il Cammino di Santiago è una figata. Attenzione, si rischia di rimanere intrappolati nella magia della strada, si parte!

 

Il Cammino: sensazione di pellegrinaggio

 

Quella sensazione o quell’aura che fluttua nell’aria, la “buona atmosfera” della strada. La via ha un’aura mistica di buone vibrazioni, che rende socialmente meravigliose tutte le persone che vanno in pellegrinaggio. Si assorbono gli atteggiamenti positivi e si incontrano molte persone.

Su un piano più trascendentale, il fatto di intraprendere questo viaggio considerato da molti: “di introspezione”; vi farà sviluppare valori e uno stile di vita molto migliore per il vostro benessere personale. Lungo il percorso imparerete a valutare ciò che è necessario, né più né meno.


 

Il Cammino: la soluzione al nostro vortice mentale quotidiano

 

Se sei uno dei miei collaboratori, sono sicuro che te ne vai in giro nel bel mezzo della settimana con il tempo a disposizione. Tra il lavoro, la famiglia, i doveri, le commissioni… a malapena riusciamo a trovare il tempo per noi stessi. È comune avere la testa che gira su qualcosa che dobbiamo fare.

Chi pratica sport sa che quell’ora al giorno di andare a correre o in palestra è la valvola di sfogo quotidiana, quindi immaginate che questo venga portato in quinta posizione! In quest’avventura la proposta è chiara: una settimana di assoluto distacco, camminando in mezzo alla natura. Senza dubbio, una liberazione mentale e un antidoto allo stress. Infatti, molte persone prendono il cammino di Santiago per trovare la risposta a qualcosa che stanno considerando o per prendere una decisione importante. È un’ottima esperienza per mettere ordine nelle idee. E già che ci siete, approfittatene e mettetevi in forma!

“Camminatore, non c’è strada, si fa una strada camminando” E camminando, ordiniamo i nostri pensieri.

abrazo en la catedral
 

La nostra amata natura

 

Ahi! E cosa dire del contatto con la natura. Se vivi in una città, di sicuro ti manca molto. Immaginate una settimana di risveglio al canto degli uccelli, al miagolio di un gattino o allo sventolare degli alberi al vento: questa è la vita, amico mio!

Dopodiché, poter trascorrere l’intera giornata passeggiando nella natura e nei piccoli villaggi rurali sarà sicuramente un lusso per i vostri sensi. Se sei un amante della fotografia, puoi già portare con te qualche scheda di memoria, ti godrai i paesaggi!

 

Da mistico a religioso

 

E che tipo di pellegrino sarai? Ci sono molti tipi di pellegrini, persone motivate da varie aspirazioni che partono per un viaggio. Ecco la ricchezza dell’avventura, vi assicuriamo che imparerete molto da tutte le persone che incontrerete. Benedetta la diversità!

bosque atlántico
 

”Love is in the air, nananananananaaaa”

 

E se ti dicessi che ci sono molte persone che trovano l’amore della loro vita lungo la strada? Forse ti innamorerai anche tu, altrimenti ci sarà sicuramente qualche infatuazione passeggera. Vedete, tutti i vantaggi sono questi, eh?

Potrei continuare a scrivere un post di un milione di parole sul perché dovrei andare in viaggio, ma credo che tu ti sia fatto un’idea di cosa sia bello, vero? Molto probabilmente, il Cammino di Santiago è una di quelle esperienze che tutti dovrebbero vivere almeno una volta nella vita. Se avete il coraggio di farlo con il vostro amico peloso, qui troverete tutte le informazioni.

Quindi, sapete, prendete uno zaino, trovate la vostra strada e, se necessario, trovate voi stessi. Potreste rimanere sorpresi da ciò che troverete.

Buon Cammino di Santiago!