Cosa portare nello zaino al Camino de Santiago è uno dei dubbi che ogni pellegrino principiante di solito ha. Come sapere se stai portando troppi bagagli, cosa è essenziale che non puoi lasciare indietro o come sapere se sei ben preparato, sono alcune delle domande a cui ti aiuteremo a rispondere in questo post.

Togliete la vostra roba dal letto e cominciamo!

È sempre consigliabile portare uno zaino da trekking della nostra taglia, cioè: che si adatti alla nostra altezza e alla nostra condizione fisica.
Nel nostro post sullo zaino sul sentiero
Puoi trovare tutte le raccomandazioni per ottenere lo zaino giusto per te. Naturalmente, questo zaino è obbligatorio se si intende percorrere il percorso senza portare bagagli. Tuttavia, se sei uno di quelli che hanno noleggiato un servizio di trasporto bagagli, potrai portare le tue cose in una valigia se preferisci.

Se porti le tue cose in una valigia, dovresti portare con te un piccolo zaino da portare durante la tappa. In questo modo puoi portare con te tutto ciò di cui hai bisogno per il tour.

Consulta todos nuestros viajes
Ver

Il “grande” zaino: tutto ciò che serve per portare in viaggio in forma compressa.

La tua valigia dovrebbe essere costruita sutre elementi di base: l’essenziale, l’indispensabile, l’indispensabile el’irrinunciabile.

– L’essenziale


Abbigliamento

Il tipo di abbigliamento dipenderà dal periodo dell’anno in cui camminerete. In linea di massima, avrete bisogno di quanto segue:

Biancheria intima: tanti giorni quanti ne dura il tuo viaggio e un po’ di biancheria extra per ogni evenienza. Per le donne, si consiglia di indossare reggiseni sportivi a basso impatto per il comfort.

Calzini: tanti quanti sono i giorni di cammino e un paio di calzini in più nel caso. Meglio se sono scarpe da trekking speciali per evitare sfregamenti o vesciche!

-2 pantaloni: se è inverno, pantaloni lunghi da trekking. Se è estate e il tempo è bello, sfoggia i pantaloncini. Tuttavia, è consigliabile portare sempre con sé un paio di pantaloni lunghi o una calzamaglia, per ogni evenienza.

Magliette: magliette tecniche a maniche lunghe o corte. Anche se pesano poco e non sono affatto ingombranti, 3 o 4 saranno sufficienti. Se è inverno, indossate giubbotti termici. Ricordate la “tecnica della cipolla”.

Uno zaino per trasportare tutto

Felpa: se è estate, indossane sempre una la sera se fa freddo. Se è inverno, farà parte del tuo guardaroba quotidiano sulla strada, e meglio se è un pile, perché è caldo e traspirante allo stesso tempo.

Impermeabile: che sia estate o inverno, non si sa mai quando potrebbe piovere!

Giacca da trekking: per l’inverno.

Guanti, cappello e sciarpa o foulard: se è inverno.

Berretto o cappello: se è estate.

Anche se a priori può sembrarvi che non ci siate stati a lungo, non preoccupatevi. Vi consigliamo di portare l’essenziale perché troverete sempre delle lavanderie a gettoni. all’inizio e alla fine della tappa, dove puoi lavare quello che ti serve.

Calzature

Si raccomandano due paia:
Le prime devono essere abbastanza comode per camminare(scarpe da ginnastica o da trekking ben indossate). È consigliabile che tu abbia già fatto un po’ di rodaggio per verificare se ti danno fastidio o no.
Questi ultimi dovrebbero essere sandali o scarpe aperte simili, in modo che alla fine di ogni tappa si possano riposare i piedi. Se alloggiate in ostelli, vi consigliamo di portare delle infradito per poterle usare anche sotto la doccia.

Stivali da trekking

Toilette

Spazzolino da denti, dentifricio e deodorante, oltre a qualsiasi altro prodotto necessario per l’igiene personale. Crema idratante o doposole se è estate e crema solare. Una bottiglia di shampoo-gel.

Asc