Cicloturismo ◆ Turismo attivo

In questo post vi presentiamo un modo di viaggiare che oggi è in pieno boom: il cicloturismo. Il cicloturismo è la pratica di andare in bicicletta in modo non competitivo per motivi ricreativi. Si tratta di scegliere la bicicletta come mezzo di trasporto per il turismo, in modo rilassato.

Come potete ben immaginare, è una forma di turismo perfetto per fare il Cammino di Santiago. Qui vi spieghiamo tutto quello che dovete sapere per intraprendere questa avventura!

 

Che cosa è il cicloturismo?

 

L’essenza del cicloturismo va ben oltre il giro in bicicletta. È un rapporto tra uomo e macchina in cui ci deve essere collaborazione e fiducia; un’esperienza che vi darà la libertà di scegliere, lasciarvi andare, connettervi e disconnettervi allo stesso tempo. Questa esperienza inizia dal momento in cui si decide di pianificare il proprio viaggio. Dovrete decidere il luogo, pianificare il percorso che farete, studiare il terreno, pianificare dove vi fermerete a mangiare o se porterete il cibo da casa, le soste che vorrete fare per conoscere il posto… e naturalmente dovrete mettervi in forma!

 

 

Diversi tipi di ciclismo

A seconda di come vogliamo viaggiare, ci sono diversi tipi di turismo ciclistico.

L’autosufficienza in bicicletta

È la pratica di andare in bicicletta in modo autonomo. Consiste nel portare con sé tutto il necessario per fare scorta e dormire. È una vera e propria avventura, perché oltre a pianificare il percorso, dovrete cercare il luogo ideale per accamparvi. Una vera e propria esperienza per i più avventurosi!

Bikepacking

Questa modalità consiste nel trasportare tutto il necessario per il percorso, compresso in telaio, davanti e borse da sella. E’ progettato per trasportare tutto ciò che è indispensabile senza la necessità di portare le borse da viaggio, in modo da non avere alcun elemento che sporga lateralmente dalla bicicletta. È perfetto per i percorsi lungo i sentieri stretti.

Ciclismo leggero o ciclismo assistito

Queste sono le opzioni in cui stipuliamo un servizio di trasporto bagagli e alloggio con un’agenzia di viaggi. Attualmente, questa è la modalità più praticata in Europa e quella che meglio si adatta al Cammino di Santiago. Molto comoda per le gite in bicicletta di pochi giorni!

 

Qual è la migliore bicicletta per il cicloturismo?

 

Se state pensando di investire nell’acquisto di una bicicletta per il cicloturismo, dovreste considerare quanto segue:

-Si prega di notare il telaio: meglio se è in acciaio che in alluminio, in quanto è più solido e più economico. Più portabottiglie ci sono, meglio è. Infine, tenere conto delle dimensioni.

-Fork: meglio se è rigida e realizzata in acciaio, e se ha fori per installare la griglia frontale.

-Dimensione delle ruote: ruote 700C, ideali per superare gli ostacoli e andare più veloce. Certo, molto resistente.

-Manubrio: il più comodo è il manubrio stradale, in quanto si hanno molte posizioni diverse a cui aggrapparsi.

 

I “bicigrini” ciclisti

 

Nonostante i consigli sulla bici perfetta per il ciclismo, tenete presente che non è necessario comprarne una per praticarla. È sempre possibile noleggiarne uno. In effetti, ogni anno un numero crescente di motociclisti intraprende questa avventura, e la maggior parte di loro lo fa noleggiando una bicicletta.

Se siete amanti della bicicletta, il Camino de Santiago è l’opzione perfetta per viaggiare quest’estate. Libertà di movimento all’aria aperta attraverso bellissimi paesaggi, suona bene, eh? Dispone inoltre di tutti i servizi necessari e si adatta sempre più al “ciclismo”. Potrete pedalare in tutta comodità affittando la gestione degli alloggi e del trasporto bagagli presso agenzie come noi!

 

Attrezzature, materiale e preparazione

 

A seconda del tipo di bicicletta che andrete a fare, avrete bisogno di materiali e attrezzature diverse. Anche se dipende un po’ anche dal gusto personale e dal comfort. Ad esempio, sul Cammino di Santiago, se si fa il percorso con il trasporto bagagli a noleggio, si può scegliere tra il trasporto di borse da sella o di borse a telaio per la tappa, secondo il proprio gusto personale.

Se avete intenzione di andare in bicicletta in modo autosufficiente, dovrete riuscire a prendere tutto il necessario per la giornata e a dormire sulla bicicletta. Nel nostro post sulla pista ciclabile, troverete tutti i consigli su cosa prendere e sulla manutenzione della bicicletta su strada.

Naturalmente, dovrete prepararvi fisicamente all’avventura. Questa esperienza è da godere, quindi ponetevi degli obiettivi in base alla vostra condizione fisica e pedalate!

Infine, bisogna tenere conto dei dettagli che possono rendere il viaggio spiacevole, ma bisogna anche lasciare spazio all’improvvisazione. Che tu sia un viaggiatore esperto o meno, ti sveleremo un piccolo segreto che probabilmente conosci: “la cosa migliore del viaggio sono le sorprese, le deviazioni che decidi di fare all’ultimo minuto o le persone meravigliose che incontri lungo la strada”.

Il nostro obiettivo è quello di incoraggiarvi a vivere nuove esperienze, non vogliamo che rimaniate con l’idea che non ci sono informazioni necessarie per viaggiare in bicicletta. Da viajes camino de Santiago vi offriamo un numero infinito di itinerari possibili e consigli necessari per viaggiare in modo comodo e sicuro. Anche la possibilità di viaggiare con il vostro animale domestico.

Osa essere bikefriendly, un bicigrino!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *