Cibo sul Cammino di Santiago

La comida en el Camino de Santiago

Se avete deciso di fare il Cammino di Santiago, le prime domande che di solito si pongono sono: Quale Cammino di Santiago scegliere? o Cosa porto con me nel Cammino di Santiago? Dopo aver pianificato il Cammino di Santiago, un altro dubbio comune che i pellegrini hanno di solito è: come sarà il cibo sul Cammino?

È davvero una questione molto importante che richiede una buona preparazione delle informazioni precedenti. In questo articolo vi diciamo tutto quello che dovete sapere su come mangiare correttamente durante il Cammino e quali sono le possibilità che ci offre. Non perdete i dettagli!

 

Provvedere a se stessi in viaggio: quali sono le opzioni a vostra disposizione?

 

Il Cammino di Santiago ha tutti i servizi necessari affinché possiate decidere cosa mangiare in base a ciò che volete mangiare ogni giorno. Non c’è bisogno di portare con sé il cibo da casa, perché si può fare scorta di tutto ciò che serve per mangiare ogni giorno.

Di regola, su tutti i percorsi e i tratti di strada si mangia alla grande. Tuttavia, se avete intenzione di fare un tratto che attraversa quasi interamente la Galizia, cosa posso dire… siete nella capitale della delizia gastronomica! I galiziani sono buoni mangiatori per natura. Ci piace mangiare e offrire cibo ricco e abbondante ai nostri visitatori, soprattutto le cose. Se siete appassionati di gastronomia, siete nel posto giusto!

È economico mangiare sul Camino de Santiago?

Sì, ovviamente, se si sceglie l’opzione di “tirare super”, i pasti saranno molto economici. Ma indipendentemente dall’opzione scelta, non si spendono molti soldi. Mangiare da un piatto lungo la strada è molto economico, dal momento che si hanno molte opzioni. Ci sono posti per mangiare tapas e ristoranti con un menù del pellegrino e un menù del giorno, dove il prezzo a persona sarà di circa 10 euro a seconda della quantità.

pulpo

Meglio comprare il cibo nei supermercati?

Per fornirvi tutto il necessario per la passeggiata, sì. In seguito, per il pranzo e la cena, dipenderà dalla vostra scelta personale. Per esempio, se andate a fare la passeggiata in modalità ostello, avrete accesso ad una cucina condivisa e potrete cucinare il vostro cibo.

Gli alloggi forniscono cibo?

L’alloggio di solito non fornisce pasti (o colazione). Tuttavia, è un servizio che può essere assunto. Tuttavia, non lo consigliamo, poiché in questo modo potrete scegliere ogni giorno dove pranzare o cenare a seconda di ciò che volete.

Ci sono ristoranti o bar dove mangiare in tutti i villaggi?

Certo che ci sono! Tutte le tappe sono dotate di tutti i servizi necessari. Tuttavia, è vero che, a seconda del percorso scelto, ci saranno percorsi in cui si dispone di pochi servizi lungo il percorso. Ma avrete sempre tutto ciò che vi serve nei villaggi all’inizio e alla fine della tappa.

 

Pianificare i pasti in viaggio per il viaggio

 

Dovete tener presente che ogni giorno vi aspetta una passeggiata di diversi chilometri, quindi è molto importante prendersi cura della propria alimentazione. Pianifichiamo i nostri pasti lungo la strada di una giornata, in modo da poter prendere nota di ciò che non può mancare. Cominciamo!

Colazione: Ti svegli la mattina e inizia una nuova giornata. Dopo la preparazione, è ora di fare colazione. Ma qual è la cosa migliore da mangiare a colazione quando si va a fare una passeggiata? Se sei una persona che di solito prende una tazza di caffè, dovrai cambiare questa abitudine lungo la strada. Non si dovrebbe mangiare troppo al mattino, ma è consigliabile mangiare una quantità equilibrata, dolce o salata, che permetta di avere la forza di camminare. È più importante di quanto si pensi, per evitare di svenire. Un esempio di buona colazione è un caffè con un paio di fette di pane tostato con tacchino o formaggio, o burro e marmellata.

frutos secos

Durante la tappa: mentre camminate è molto importante che portiate con voi nello zaino noci, barrette energetiche, cioccolata, snack o banane. Soprattutto, le noci sono un alimento che aiuta a ricaricare le energie e non sono per niente pesanti da calpestare. Lo stesso vale per le banane, che forniscono molta energia e sono sazianti. Naturalmente, non dovrebbe mancare l’acqua per una buona idratazione.

Cibo: Se volete fare uno spuntino durante la tappa o alla fine della tappa, potete portare con voi lo spuntino preparato o comprare quello che vi serve al supermercato in viaggio. D’altra parte, se preferite “mangiare da un piatto”, troverete numerose opzioni nei villaggi che attraverserete durante la tappa e alla fine della stessa.

Il nostro consiglio è quello di mangiare, a seconda delle esigenze di ogni persona, quanto basta per farti andare avanti durante la passeggiata e alla fine della tappa per fare il pasto centrale della giornata. Camminando dal mattino presto, arriverete alla fine della tappa in tempo per l’ora di pranzo e non dovrete preoccuparvi di riempirvi troppo e di sentirvi poi troppo pesanti per camminare.

tarta de Santiago

Cena: Per la cena si consiglia di mangiare una quantità normale, come al solito. Ciò che cambia in questo caso è il tipo di cibo da mangiare di notte. È molto bello cenare a base di proteine o carboidrati come la pasta, poiché si tratta di alimenti che vengono digeriti rapidamente.

Speriamo di avervi aiutato a pianificare i vostri pasti sul Cammino di Santiago. Se avete già vissuto questa esperienza, osate raccontarcela! E se state camminando con il vostro animale domestico, qui troverete tutte le informazioni necessarie per nutrirlo correttamente e prendervene cura durante il viaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *