Il Parco Naturale Fragas do Eume è una foresta atlantica, cioè è vicino all’oceano che porta lo stesso nome. Ha 9.000 ettari lungo il fiume Eume. È uno dei boschi meglio conservati d’Europa, coperto dalla vegetazione autoctona della regione.
La zona è stata dichiarata parco naturale nel 1997. Ospita più di 20 specie di felci e almeno 200 tipi di licheni. La ricchezza della sua fauna comprende 103 specie di uccelli, 41 tipi di mammiferi e almeno 8 specie di pesci, secondo i dati ufficiali del parco.

Questa foresta millenaria è piena di misteri e d’incanto senza fine grazie ai suoi ponti sospesi e ai monasteri situati in cima alla montagna. Deve il suo nome alla parola galiziana fraga, che significa foresta fitta e intricata con varie specie di alberi. Una foresta quasi vergine dove si possono trovare querce, castagni, frassini, tassi, noccioli, betulle, ontani, allori, agrifogli, corbezzoli, querce da sughero e una miriade di altra vegetazione.

Questa foresta è uno dei pochi relitti dell’era terziaria e quindi un gioiello naturale da conservare come un importante polmone del pianeta. La sua umidità e la sua temperatura sono mantenute stabili per sostenere l’ecosistema che abita.

Come entrare nel Parco Naturale Fragas do Eume


Ci sono tre percorsi attraverso i quali si può entrare, attrave